Karima contro la Tav: "Progetto vecchio" Foietta: "Fai l'attivista, dati fuorvianti"

| Le dichiarazioni del presidente della Commissione Trasporti al convegno organizzato dal movimento No Tav

+ Miei preferiti
Karima Delli, presidente della commissione trasporti del Parlamento europeo sferra un attacco alla Tav Torino-Lione. L'eurodeputata dei Verdi, dal convegno organizzato dal movimento No Tav. ha detto:  "Il progetto della Torino-Lione è vecchio, non corrisponde più alle necessità di questo momento storico, dove il trasporto merci è calato ed è diventata enormemente importante la questione climatica. Organismi di controllo hanno ribadito a più riprese che è un'aberrazione sia per i costi (dai 12 mld iniziali si è passati a 26), sia per le complicazioni sanitarie dovute al drenaggio delle acque". Replica immediata da parte di Paolo Foietta, commissario di governo per la nuova linea ferroviaria . "Il percorso europeo - dice Foietta a Repubblica - risulta condiviso e coerente, a partire dal Libro bianco sui trasporti del 2011 ed alla conseguente decisione, approvata dal Parlamento Europeo, di 'garantire i cambiamenti strutturali che consentano al trasporto ferroviario di competere efficacemente".

Secca replica di Paolo Foietta, presidente dell'Osservatorio sulla Torino-Lione: "Le dichiarazioni dell'on, Delli non siano 'istituzionali': sono quelle di una parlamentare 'militante', a un convegno No Tav e la qualificano come rappresentante di una forza politica minoritaria in contrasto con le scelte e le decisioni assunte dalla Commissione Europea e dal Parlamento Europeo".

Ancora: "Quando l'on. Delli propone di utilizzare la linea esistente - prosegue Paolo Foietta - pare non conoscere le criticità inemendabili della linea che rende impossibile fare treni lunghi e pesanti e quindi economici e competitivi. La tratta ferroviaria Torino-Lione è stata ormai abbandonata dagli operatori ferroviari moderni, il traffico continua a scendere: oggi il trasporto delle merci ai confini con la Francia è per il 93% fatto dai Tir, determinando lo squilibrio peggiore nelle Alpi". Infine uno strano esposto che accusa i promotori dell0'opera di avere informato male i parlamentari italiani che hanno votato si al progetto nel corso degli anni: "Un'iniziativa più ridicola che minacciosa". E conclude: "Non mi ritengo né preoccupato né intimidito da questa nuova strategia di contrasto all'opera; osservo solo che l'esposto avviene con un ritardo di nove mesi dalle audizioni parlamentari. Se Tartaglia credesse in minima parte a quello che dice, avrebbe senz'altro trasmesso più celermente l'esposto al Tribunale di Roma".


Mondo
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Aiia Maasarwe, 21 anni, stava rientrando a casa parlando al telefono con la sorella quando è stata aggredita. Il suo corpo è stato ritrovato il mattino successivo: ondata di sdegno in tutto il paese
ONU, un sondaggio rivela le molestie
ONU, un sondaggio rivela le molestie
A renderlo noto è stato il segretario generale Antonio Gutierrez, che in una lettera ha svelato i risultati inquietanti e promesso tolleranza zero
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone
La storia di Mamma Leonessa
La storia di Mamma Leonessa
Una donna ha salvato la figlia sequestrata da tre balordi che volevano abusarne. Uno è morto, gli altri due sono finiti in galera per trent’anni
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future