"L'ho lasciata, il romanticismo s'è spezzato"

| Il capo Ukip Bolton ha chiuso la relazione con la 25enne che aveva insultato Meghan, la prossima sposa del principe Harry: "Non condivido le frasi razziste". Per lei aveva lasciato la moglie. I colleghi di partito vogliono le dimissioni

+ Miei preferiti

"Lei porterà un seme nero nella famgilia reale e avremo una dinastia negroide...". "Lei' è la prossima sposa del principe Harry. Il leader del partito anti-immigrati britannico UK Independence Party, Harry Bolton  ha così annunciato  lasciato la fidanzata "in seguito delle dichiarazioni razziste" ai danni di Meghan Markl, prossima sposa del principe Harry. Bolton, 54 anni, ha deciso di chiudere la relazione con la 25enne Jo Marney, dopo che il "Mail on Sunday" aveva pubblicato messaggi di testo “orrendi e insultanti” destinati ad una "afroamericana dai facili costumi".

“Non difendo in alcun modo queste dichiarazioni… Da ieri sera l’aspetto romantico del nostro rapporto è stato chiuso” ha detto Bolton a ITV. Bolton, che ha preso la guida dell’UKIP a settembre, ha detto che Marney è stata sospesa dal partito. Ieri in molti hanno chiesto le dimissioni del capo di UKIP per il suo stretto rapporto con la ragazza. Secondo il "Mail on Sunday", Marney avrebbe scritto messaggi a un amico lamentando che Markle, attrice americana di origine multirazziale che sposerà Harry a maggio, “contaminerà la nostra famiglia reale con il suo “seme”. “Il prossimo sarà un premier musulmano. E un re nero” ha scritto secondo il Mail on Sunday.

In una nota Marney ha detto che le sue dichiarazioni erano “deliberatamente esagerate per sottolineare un punto”, ma “ammetto in pieno le offese che ho provocato”. Bolton nelle scorse settimane era già finito sui giornali per la sua decisione di porre fine al suo matrimonio per mettersi con Marney. E’ stato bombardato di richieste di dimissioni da terzo leader eletto dell’UKIP dopo le dimissioni di Nigel Farage presentate all'indomani del referendum del 2016 che ha sancito l’uscita di Londra dalla UE. Sarà una maledizione, ma dopo la Brexit, l'UKIP non ne ha più imbroccata una giusta.

Mondo
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden
L’eroe di Christchurch
L’eroe di Christchurch
Si è lanciato contro l’attentatore, impedendogli di ripetere la strage che aveva appena compiuto nella prima moschea. Rifugiato afghano, racconta di aver agito d’impulso, sperando di salvare più persone possibili
Kalashnikov è diventato un drone
Kalashnikov è diventato un drone
L’azienda che porta il nome dell’inventore dell’AK-47 ha appena presentato un drone militare: può portare 3 kg di esplosivo a 130 km/h. Per gli esperti sono le prime avvisaglie della guerra tecnologica 3.0
Rom, apolidi e incontrollabili
Rom, apolidi e incontrollabili
Secondo il Cir, il nuovo decreto sicurezza allunga i tempi per ottenere la cittadinanza italiana sino a 4 anni. I Rom bloccati in un limbo
Manager Huawei fa causa al Canada
Manager Huawei fa causa al Canada
Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran
Vola per vent’anni senza brevetto
Vola per vent’anni senza brevetto
Non riuscendo a completare gli studi per diventare pilota di linea, si è inventato la documentazione fino ad essere assunto come copilota. È stato beccato per aver fatto strane manovre in volo
Come ti violento la bisnonna
Come ti violento la bisnonna
Una donna sudafricana di 96 anni ripetutamente abusata da due nipoti minorenni: scoperti una prima volta e perdonati, i fratelli hanno continuato a fare sesso con l’anziana parente fino all’arresto
Violentata sotto anestesia
Violentata sotto anestesia
Una giovane donna russa si è risvegliata dopo l’intervento mentre il medico la stava violentando. L’ha denunciato e trascinato in tribunale, rinunciando anche al diritto di anonimato
George Pell in carcere
George Pell in carcere
Revocata la libertà su cauzione, l’alto prelato attenderà in un carcere di Melbourne la sentenza con la pena da scontare. Rischia fino a 50 anni di galera