La strana morte del capo del GRU

| Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal

+ Miei preferiti
È avvolta nel mistero, e così è probabilmente destinata a rimanere, la morte di Igor Korobov, capo del GRU, l’intelligence militare russa. Accompagnata da una scarna spiegazione, “una lunga e grave malattia” e da un elogio, “Un figlio fedele della Russia e un patriota”, la notizia è stata data all’agenzia “Ria Noviosti” da un portavoce del ministero della difesa. I rapporti ufficiali raccontano che Korobov sarebbe morto nella sua abitazione, nei dintorni di Mosca, anche se per la “Stratfor”, una società di intelligence americana, Korobov sarebbe in realtà morto all’inizio dell’anno in Libano, e la notizia secretata fino a nuovo ordine.

Secondo voci non confermate, Korobov era stato ritenuto responsabile direttamente da Putin della sciagurata operazione che riguardava l’ex agente segreto doppiogiochista Sergej Skripal e sua figlia Julia, culminata invece con la morte di Dawn Sturgess e i gravi danni riportati dal marito, Charlie Rowley, due cittadini inglesi, entrambi vittime di contaminazione da “Novichok, un agente nervino letale che hagettato lo scompiglio nella cittadina di Salisbury e inasprito i rapporti fra Regno Unito e Russia. Un caso per cui il capo del GRU era ormai prossimo alle dimissioni.

Igor Korobov, 63 anni, era entrato nell’esercito russo nel lontano 1973, per passare un decennio dopo nell’intelligence militare del GRU, di cui nel 2016 era diventato direttore, in sostituzione di Igor Sergun, anche lui morto all’improvviso. Più volte insignito con le più alte onorificenze russe, Korobov era finito nella lista dei 100 funzionari espulsi dagli Stati Uniti per le presunte ingerenze nelle elezioni presidenziali del 2016.

Ad assumere il posto di Korobov è stato nominato ad interim il suo braccio destro, il vice ammiraglio Igor Kostyukov. Il GRU, acronimo di “Glavnoe razvedyvatel’noe upravlenie”, è il servizio d’informazione militare russo che svolge anche compiti di guardia di frontiera terrestre e marittima. Fondato nel 1918 da Lenin e rimasto nell’ombra fino agli anni della “Perestrojika”, possiede centrali operative in tutto il mondo.

Mondo
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden
L’eroe di Christchurch
L’eroe di Christchurch
Si è lanciato contro l’attentatore, impedendogli di ripetere la strage che aveva appena compiuto nella prima moschea. Rifugiato afghano, racconta di aver agito d’impulso, sperando di salvare più persone possibili
Kalashnikov è diventato un drone
Kalashnikov è diventato un drone
L’azienda che porta il nome dell’inventore dell’AK-47 ha appena presentato un drone militare: può portare 3 kg di esplosivo a 130 km/h. Per gli esperti sono le prime avvisaglie della guerra tecnologica 3.0
Rom, apolidi e incontrollabili
Rom, apolidi e incontrollabili
Secondo il Cir, il nuovo decreto sicurezza allunga i tempi per ottenere la cittadinanza italiana sino a 4 anni. I Rom bloccati in un limbo
Manager Huawei fa causa al Canada
Manager Huawei fa causa al Canada
Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran
Vola per vent’anni senza brevetto
Vola per vent’anni senza brevetto
Non riuscendo a completare gli studi per diventare pilota di linea, si è inventato la documentazione fino ad essere assunto come copilota. È stato beccato per aver fatto strane manovre in volo
Come ti violento la bisnonna
Come ti violento la bisnonna
Una donna sudafricana di 96 anni ripetutamente abusata da due nipoti minorenni: scoperti una prima volta e perdonati, i fratelli hanno continuato a fare sesso con l’anziana parente fino all’arresto
Violentata sotto anestesia
Violentata sotto anestesia
Una giovane donna russa si è risvegliata dopo l’intervento mentre il medico la stava violentando. L’ha denunciato e trascinato in tribunale, rinunciando anche al diritto di anonimato
George Pell in carcere
George Pell in carcere
Revocata la libertà su cauzione, l’alto prelato attenderà in un carcere di Melbourne la sentenza con la pena da scontare. Rischia fino a 50 anni di galera