"Lasceremo andare Charlie con gli angeli"

| Il bimbo già rasferito nel reparto dei malati terminali. Connie e Chris Ward rinunciano alla battaglia legale per tenere in vita il piccolo, ora verranno staccate le macchine

+ Miei preferiti
E' finita la battaglia giudiziaria per tenere in vita il piccolo Charlie Gard, il bimbo di 11 mesi affetto una rara malattia genetica, la sindrome da deplezione del Dna mitocondriale, che i medici considerano incurabile. Nelle prossime sarà trasferito nel reparto dei malati terminali, dove verranno completate le procedure per una morte il più dolce possibile. "C'era una finestra di due mesi. Tristemente per Charlie ora è troppo tardi. Il trattamento non offre più chance di successo", hanno detto i medici dell'ospedale Great Ormond Street dove è ricoverato dal settembre scorso. Chris Gard e Connie Yates hanno rinunciato alla richiesta rivolta all'Alta Corte di Londra di poterlo trasportare negli Usa per una nuova terapia sperimentale che in teoria gli avrebbe assicurato almeno altri due mesi di vita, secondo quanto affermato da un neurochirurgo americano che lo aveva visitato nei giorni scorsi. I genitori, all'uscita dal Tribunale, dove erano entrambi in lacrime hanno letto un breve comunicato:"...Lasceremo andare nostro figlio con gli angeli...Passeremo questi ultimi giorni vicino a Charlie che purtroppo non potrà compiere il suo prima anno di vita, cosa che sarebbe accaduta tra due settimane. Siamo profondamente dispiaciuti per non essere riusciti a salvarti, ma ti amiamo moltissimo e continueremo a farlo in futuro...Volevamo solo dargli una chance di vivere...", ha detto la mamma all'Alta Corte. L'avvocato Grant, che tutela la coppia, ha detto che i rapporti medici precisano che "il danno ai muscoli e ai tessuti del piccolo di 11 mesi, è irreversibile e la cura non può più avere successo...Le peggiori paure dei genitori sono state confermate - adesso è troppo tardi per curare Charlie". Connie Yates e Chris Gard dovranno affrontare l'aspetto più dolorose e sconvolgente, cioè il modo in cui il piccolo verrà lasciato morire. L'Alta Corte deve deciderevse confermare la decisione il distacco dei macchinari che hanno tenuto sinora in vita Charlie.
Mondo
I nordcoreani costretti a celebrare Kim Jong-il
I nordcoreani costretti a celebrare Kim Jong-il
Il 16 febbraio di ogni anno, il paese si ferma per ricordare la nascita del leader scomparso nel 2011, padre dell’attuale dittatore. Guai a mancare
Ombre scure sui mastini del S.A.S.
Ombre scure sui mastini del S.A.S.
I commandos inglesi dello Special Air Service, fra i più celebri al mondo, finiti al centro di una polemica: tornano dalle missioni con malattie veneree e scaricano la rabbia sulle famiglie
India, uccisa con i figli per stregoneria
India, uccisa con i figli per stregoneria
Una donna di un villaggio accusata di essere una strega: è stata gettata in un pozzo insieme ai suoi quattro bambini. Gli autori, denunciati dal marito, sono in galera: ma non va sempre così
Uccisa perché rifiuta di fare sesso col fotografo
Uccisa perché rifiuta di fare sesso col fotografo
Una modella indiana di 20 anni, attirata in uno studio fotografico per un servizio, è stata uccisa per aver rifiutato di fare sesso con lui. Il corpo nascosto in una valigia
Si uccide a 14 anni, vittima del bullismo
Si uccide a 14 anni, vittima del bullismo
Una studentessa australiana si è tolta la vita dopo mesi di angherie e violenze: pochi istanti prima di farla finita ha postato un messaggio straziante
L’ultima scalata di Bikini Climber
L’ultima scalata di Bikini Climber
È stata trovata morta per ipotermia la giovane taiwanese stella dei social che scavala le montagne in bikini
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Aiia Maasarwe, 21 anni, stava rientrando a casa parlando al telefono con la sorella quando è stata aggredita. Il suo corpo è stato ritrovato il mattino successivo: ondata di sdegno in tutto il paese
ONU, un sondaggio rivela le molestie
ONU, un sondaggio rivela le molestie
A renderlo noto è stato il segretario generale Antonio Gutierrez, che in una lettera ha svelato i risultati inquietanti e promesso tolleranza zero
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada