Maduro, la cena di lusso e la vergogna

| Il presidente del Venezuela assomiglia sempre di più a Maria Antonietta. Il popolo muore di fame e lui va in uno dei ristoranti più cari di Istanbul. L'opposizione si scatena: "Lui e la first lady si fanno beffe dei venezuelani"

+ Miei preferiti

Un video che mostra il presidente venezuelano, Nicolás Maduro, mentre si gusta una bistecca che nel suo Paese distrutto dall’inflazione, costerebbe 10 mesi di stipendio. Lui è in Turchia, reduce da un viaggio in Cina in cui è riuscito a strappare un accordo da cinque miliardi di dollari. Ai fornelli uno chef famoso in un dei locali più trendy di Istanbul. Maduro, insieme alla moglie “prima combattente” ha visitato la famosa steakhouse Nusr-Et, metà dei Vip locali e internazionali. Nei video, si vede mentre fuma soddisfatto un sigaro da una scatola con le sue iniziali. Lui e la first lady, Cilia Flores, guardano adoranti il proprietario, Nusret Gökçe, in occhiali scuri e maglietta nera.

Gökçe, un ristoratore di fama mondiale meglio conosciuto con il suo soprannome "Salt Bae”, aveva postato i video sul suo account Instagram, che ha 16 milioni di follower. Poi, dopo le prime polemiche, li ha tolti in fretta e furia. Il presidente s’è giustificato in tv, era "un'opportunità unica nella vita" e ha ringraziato Gökçe per la sua ospitalità, dicendo che sperava di vederlo presto a Caracas.

"Mentre i venezuelani soffrono e muoiono di fame, Nicolás Maduro e Cilia si divertono in uno dei ristoranti più costosi del mondo", ha detto Julio Borges, l'ex presidente in esilio dell'assemblea nazionale controllata dall’opposizione. Una profonda crisi economica segnata da iperinflazione e da una diffusa penuria alimentare ha distrutto il potere di guadagno dei venezuelani, molti dei quali sopravvivono con meno di un dollaro al giorno. Quasi nove famiglie su dieci vivono in povertà, secondo un'indagine del 2017 condotta da tre importanti università. L'87% della popolazione vive in povertà e il 60% delle persone ha preso in media 11 a causa di una dieta priva di proteine, uno dei nutrienti primari contenuti nella carne.

"Mangiare carne e fumare sigari ..con i dollari che si rifiuta di usare per comprare medicine e cibo, ecco il presidente al ”, ha detto l'ex lealista del governo Nicmer Evans, ora leader dell'opposizione del Frente Amplio.

Un pranzo nel ristorante di Gökçe costa tra i 70 e i 250 dollari - equivalente a un salario minimo di due-otto mesi di stipendio in Venezuela. Il senatore repubblicano della Florida Marco Rubio, un critico feroce di Maduro, ha osservato che Gökçe ha anche un ristorante a Miami, che ospita la più grande popolazione di immigrati venezuelani, la maggior parte dei quali ostili a Maduro.

"Non so chi sia questo strambo #Saltbae, ma uomo che è così orgoglioso di ospitare non è il Presidente del Venezuela. In realtà è il dittatore in sovrappeso di una nazione dove il 30% della gente mangia solo una volta al giorno e i bambini soffrono di malnutrizione", ha detto Rubio su Twitter.

Maduro si è avvicinato al presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan, poiché i due sono tra i nemici di Washington e sono caduti sotto le sanzioni statunitensi. A luglio, durante una precedente visita a Istanbul, si era vestito da cavaliere ottomano mentre visitava il set di una popolare serie televisiva turca, Resurrection: Ertugrul, che il leader venezuelano ha detto di guardare a casa.

“Il Chavismo sta chiedendo alla Cina di prendere in prestito denaro perché non si possono pagare i debiti ma non si può rinunciare ai ristoranti di lusso", ha scritto l'esperto di social media Luis Carlos Díaz su Twitter in un lato della politica populista di sinistra di Maduro, adottata dal defunto predecessore Hugo Chávez.

Mondo
Ombre scure sui mastini del S.A.S.
Ombre scure sui mastini del S.A.S.
I commandos inglesi dello Special Air Service, fra i più celebri al mondo, finiti al centro di una polemica: tornano dalle missioni con malattie veneree e scaricano la rabbia sulle famiglie
India, uccisa con i figli per stregoneria
India, uccisa con i figli per stregoneria
Una donna di un villaggio accusata di essere una strega: è stata gettata in un pozzo insieme ai suoi quattro bambini. Gli autori, denunciati dal marito, sono in galera: ma non va sempre così
Uccisa perché rifiuta di fare sesso col fotografo
Uccisa perché rifiuta di fare sesso col fotografo
Una modella indiana di 20 anni, attirata in uno studio fotografico per un servizio, è stata uccisa per aver rifiutato di fare sesso con lui. Il corpo nascosto in una valigia
Si uccide a 14 anni, vittima del bullismo
Si uccide a 14 anni, vittima del bullismo
Una studentessa australiana si è tolta la vita dopo mesi di angherie e violenze: pochi istanti prima di farla finita ha postato un messaggio straziante
L’ultima scalata di Bikini Climber
L’ultima scalata di Bikini Climber
È stata trovata morta per ipotermia la giovane taiwanese stella dei social che scavala le montagne in bikini
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Aiia Maasarwe, 21 anni, stava rientrando a casa parlando al telefono con la sorella quando è stata aggredita. Il suo corpo è stato ritrovato il mattino successivo: ondata di sdegno in tutto il paese
ONU, un sondaggio rivela le molestie
ONU, un sondaggio rivela le molestie
A renderlo noto è stato il segretario generale Antonio Gutierrez, che in una lettera ha svelato i risultati inquietanti e promesso tolleranza zero
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone