Molto belle, tanto svestite e perché no, parecchio cattive

| La "Lingerie Football League" è un campionato con sette squadre di figliole che sta rubando la scena ai campioni della palla ovale. Un successo tutto al femminile, in perenne lotta fra muscoli e femminilità

+ Miei preferiti

In America, dove il football è una cosa dannatamente seria, qualcuno inizia a preoccuparsi: le signorine della Lingerie Football League cominciano a dar fastidio al campionato dei maschietti, quello che fa ruotare dollari a fiumi. E dire che tutto è iniziato quasi per scherzo nel 2004, con due sole squadre iscritte ed un evento unico che doveva stabilire le campionesse. Ma certe cose difficilmente passano inosservate, specie se a scendere in campo non sono nerboruti bestioni con le spalle larghe ma ragazze equipaggiate con protezioni per testa, spalle, gomiti e ginocchia, ma null'altro. Nel senso che al posto della divisa, le figliole scendono in campo in mutandine e reggiseno.

Questo spiega, per riallacciarci a quel che dicevamo prima, un'ascesa fulminea, con le due timide squadre nel 2004 diventate quattro l'anno successivo e oggi ferme a sette formazioni, tutte pronte a sfidarsi senza sconti per arrivare alla finalissima, la Lingerie Bowl. Con spalti gremiti in ogni ordine di posto, sponsor in crescita e gli sguardi sempre più incarogniti dei colleghi maschi.

Un fenomeno in puro stile yankee, passato attraverso un mare di critiche per essere offensivo nei confronti della donna e parodia sexy di uno sport da molti considerato una religione. A mettere tutti d'accordo l'impegno delle fanciulle, che coinvolte in veri campionati hanno alzato il tasso tecnico, stupendo spettatori abituati bene con schemi e soprattutto placcaggi degni dei maschi. In effetti, tutto si può dire, tranne che le fanciulle in campo facciano sconti: botte e lividi non si contano, così come le riparazioni di mascelle e incisivi.

Ma quando lasciano gli stadi, le signorine tornano ad essere ragazze come tutte le altre, e di volta in volta approfittano della loro notorietà per posare in favore della Peta (la lega americana per la protezione degli animali), o per accettare le lusinghe del compianto Mister Heffner e fare altrettanto sulle pagine di Playboy, con ancor meno stoffa a coprirle e tutto esaurito nelle edicole. Quasi dimenticavamo i nomi delle squadre, una vera strizzata d'occhio al sorriso con un pizzico di malizia: Los Angeles Temptation, Chicago Bliss e Seattle Mist, a cui stanno per aggiungersi le Denver Dream e le Washington Warriorettes. Hanno invece gettato la spugna Dallas Desire, Miami Caliente, Orlando Fantasy e San Diego Seduction. Che peccato.

Mondo
Gli attentatori confessano tutto
anche troppo
Gli attentatori confessano tutto<br>anche troppo
Tre arrestati a Caracas, tra cui il capo del commando e due latitanti. Già 24 persone in carcere per l'attentato con i droni. Il governo accusa Messico, Chile e Colombia di averlo organizzato. Ma i dubbi restano
Nicaragua, il sanguinoso tramonto di Ortega
Nicaragua, il sanguinoso tramonto di Ortega
Ancora scontri a Managua, morto un 16enne e feriti gravi a causa di colpi d'arma da fuoco. In strada squadre di paramilitari. Da gennaio decine di morti. Il regime sandinista in preda alla crisi economica
Riad, nessuna pressione sul petrolio
Riad, nessuna pressione sul petrolio
L'Arabia Saudita risponde a un tweet di Trump che suggeriva un abbassamento dei prezzi del greggio.
SOS dall'Oceano Indiano, navigatore solitario ferito
SOS dall
L'imbarcazione "Thuriya" dell'indiano Abhilash Tomy investita dalla tempesta è alla deriva nell'Oceano Indiano. Ha riportato una lesione alla schiena e non può muoversi per alimentarsi, prigioniero nello scafo. I soccorsi
Orrore nella casa delle bambole
Orrore nella casa delle bambole
Infermiera accoltella tre bimbi e quattro adulti in una clinica clandestina di New York. Sono gravi. Scoperta la rete dell'immigrazione clandestina, donne asiatiche partoriscono per avere la cittadinanza Usa. La mano del racket
L'angosciante delitto del catamarano
L
Isabella Hellman, 41 anni, nel 2017 scomparve nel naufragio di uno yacht al largo di Cuba. Il marito si salvò ma adesso è accusato di omicidio. Movente, il patrimonio di lei. L'FBI ha trovato le sue ultime lettere
Tragedia Venezuela
agonia di un popolo distrutto dal chavismo
Tragedia Venezuela<br>agonia di un popolo distrutto dal chavismo
Ospedali al collasso, epidemie fuori controllo, malati abbandonati, mancano farmaci e non si opera più. La gente cerca cibo tra i rifiuti, emigrazione fuori controllo, scioperi continui. L'indifferenza di Maduro
Libia, verso l'offensiva finale
Libia, verso l
Nelle ultime ore 15 morti nello scontro tra fazioni rivali, già 112 morti in meno di un mese. L'esercito di Haftar si sta rafforzano in vista dello scontro finale per il controllo della Libia
"Terroristi addestrati in Arabia Saudita"
"Terroristi addestrati in Arabia Saudita"
Il governo iraniano accusa Gran Bretagna e Arabia Saudita per l'attentato armato a una parata militare, in cui sono state uccise 24 persone e ferite 20. tra le vittime, 10 pasdaran e alcuni bambini
Miss Rihanna, ambasciatrice delle Barbados
Miss Rihanna, ambasciatrice delle Barbados
Non è la solita carica onorifica che vale più che altro in immagine, ma un incarico pieno, con il potere di siglare trattati internazionali