Quando iI conto arriverà in vena

| C'è un nuovo metodo di pagamento elettronico all'orizzonte: si basa sull'intreccio dei capillari di un dito, unico e non replicabile

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Impronte digitali, scansione della retina, riconoscimento facciale? Per favore, cerchiamo di essere seri. A Londra, all'interno di un supermercato non distante dalla "Brunel University", è in fase di sperimentazione un nuovo sistema biometrico di pagamento basato su un parametro finora inedito: la scansione delle vene. Si chiama "Fingopay", è un lettore elettronico nato dalla collaborazione fra Hitachi e Sthaler, azienda specializzata nella ricerca di nuove frontiere dei pagamenti elettronici. Inserendo un dito nel lettore, Fingopay è in grado di mappare in pochi istanti l'intreccio dei capillari per generare un codice che autorizza la transazione attraverso bancomat o carte di credito.

I test in fase di ultimazione all'interno dell'ateneo seguono in realtà una prima fase di sperimentazione che ha coinvolto circa 2.000 clienti di un bar nel popolare quartiere di Camden.

Divisa, al momento, la comunità scientifica: secondo il parere di un analista informatico specializzato in cybersecurity, intervistato dalla BBC, le impronte digitali restano uno dei metodi di identificazione più sicuri. Di parere totalmente contrario un ingegnere, che trova nel flusso del sangue un grado di sicurezza assolutamente non replicabile.

Mondo
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone
La storia di Mamma Leonessa
La storia di Mamma Leonessa
Una donna ha salvato la figlia sequestrata da tre balordi che volevano abusarne. Uno è morto, gli altri due sono finiti in galera per trent’anni
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Il mare avrebbe restituito il cadavere di una bimba di nove mesi, probabilmente un sacrificio umano. Arrestati i genitori, due homeless che vivevano su un furgone. Poche ore dopo un nuovo caso, questa volta di violenza domestica
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attacco suicida in una riunione religiosa, morte 43 persone e 80 feriti. L'esplosione nel Consiglio degli Ulema. Nessuna rivendicazione