Silicon Valley, la Sodoma hi-tech

| Lo rivela un volume anticipato da racconti che non lasciano nulla alla fantasia: i “Nerds”, all'apparenza teneri imbranati, amano organizzare feste a base di sesso e droga, in cui le donne devono essere in numero sproporzionato ai maschi

+ Miei preferiti
Di Germano Longo

Secondo la più recente definizione, i “Nerds” - i secchioni di un tempo - sono un popolo di sfigati cronici che vivono immersi nella tecnologia più profonda, con poca propensione alla socialità e meno ancora ai piaceri della vita. Per tutto il mondo, una popolazione che si concentra nella Silicon Valley, com’è chiamata la parte più meridionale della San Francisco Bay, da anni un posto dove i byte sembrano contare più dei night.

Così, almeno, secondo la credenza più comune, quella che allinea i nerd ad uno stereotipo preciso: profonda avversione verso qualsiasi moda, imbranati cronici con gli occhiali spessi un dito, i capelli con la riga in mezzo e lo sguardo allucinato di chi lontano dagli algoritmi si sente perso.

E invece, a sorpresa, non è così, proprio per niente. A raccontare tutto, fino ai più piccoli dettagli ci ha pensato Emily Chang, anchorwoman di “Bloomberg TV”, che ha appena mandato alle stampe “Brotopia”, una sorta di viaggio iniziatico nelle notti della Silicon Valley, trasformata in una depandance californiana di Sodoma.

Nel volume, previsto per febbraio ma già adesso sulle bocche di tutta l’America grazie ad una ghiotta anticipazione dell’edizione statunitense di “Vanity Fair”, sono finiti racconti di una ventina di persone che avrebbero preso parte agli “e-party”, autentiche abbuffate di orge, alcol e droghe a profusione. In pratica, tutto quello che sembrava impermeabile ai nerds, e di cui invece pare ne vadano piuttosto ghiotti.

Un girone dantesco di perversione profonda che secondo l’autrice, ricorderebbe da vicino le celebri ed esclusive feste organizzate da Hugh Hefner all’interno della “Playboy Mansion”, piene zeppe di conigliette con tanta voglia di far perdere la testa ad un miliardario tachicardico.

In quella parte della California ormai li conoscono tutti, si chiamano “e-party”, mutuando in qualche modo l’amore sconsiderato verso l’universo del web, ma anche perché gli inviti circolano esclusivamente per via elettronica, con particolare predilezione verso “Snapchat” e la sua amata caratteristica di sparire per sempre poco dopo.

Gli “e-party” hanno una cadenza precisa: una volta al mese, in genere nei week end, ed in posti sempre diversi, per non attirare l’attenzione delle forze dell’ordine. Sempre uguali, o quasi, sono invece i partecipanti: altissimi dirigenti di aziende quotate al “Nasdaq”, la borsa dei titoli tecnologici, ma anche titolari di start-up promettenti, investitori e potenti in ordine sparso.

Feste in cui le regole sono poche, ma piuttosto precise: ad esempio che il numero di donne presenti, dev’essere almeno triplo rispetto a conteggio dei maschi. Ogni ragazza è libera di portarsi quante amiche crede, ma non è così per i maschi, il cui numero è contingentato con grande attenzione.

E perché la festa si possa dire riuscita, non devono mai mancare alcol e droghe in abbondanza. Sulle donne da invitare, la regola vuole siano preferibilmente ventenni o poco più, meglio ancora se bellissime e ben disposte, con eccezioni rappresentate da arrampicatrici sociali e mogli consenzienti di manager in cerca di serate alternative: tanto, non è neanche necessario nascondere di essere sposati o avere una relazione fissa, perché non importa niente a nessuno. E fra gente che si accoppia come ricci, aggiunge Emily Chang, non è affatto difficile che nascano accordi commerciali, fusioni e partnership globali.

In realtà, non è la prima volta che sui “Nerds” siano calate le attenzioni dei media: lo scorso anno, addirittura ben prima dell’avvento di mister Weinstein, padre putativo di tutti i marpioni del mondo, il “New York Times” aveva svelato storie di molestie sessuali e violenze consumate nella valle del silicio californiana. A farne le spese erano stati Eric Schmidt, presidente di “Google”, costretto ad ammettere uno stuolo di amanti segrete che gli costerebbero svariati milioni di dollari, pur di garantirsi il silenzio, e l’ormai ex a.d. di “Hewlett Packard” Mark Hurd, che avrebbe cinto d’assedio Jodie Fisher, dipendente ma soprattutto ex coniglietta di “Playboy”.

Galleria fotografica
Silicon Valley, la Sodoma hi-tech - immagine 1
Silicon Valley, la Sodoma hi-tech - immagine 2
Mondo
Condanna mite per il cannibale russo
Condanna mite per il cannibale russo
Dopo aver massacrato la fidanzata con 129 coltellate ha banchettato mangiandole cuore e polmoni
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Le autorità hanno fucilato Hassan Adan Isaq, 23 anni, esponente di al-Shabaab, uno dei responsabili dell"11 settembre somalo". Ma la gente è delusa: "Paga solo uno, e gli altri?"
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Se fosse accertato che dietro l’uccisione del giornalista ci fosse Riad, l’America è pronta a decidere “punizioni severe”. Imbarazzo dei leader mondiali: a breve Riad ospiterà il forum economico internazionale
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Rubati, attraverso le liste di amici, i token di accesso. Attacco non ha coinvolto Instagram e le chat
Il bianconero che la Juve non conosce
Il bianconero che la Juve non conosce
Per oltre un anno, Dionicio Farid Rodriguez Duran ha fatto credere di essere stato ingaggiato dalla società torinese. E in Messico era diventato un vero divo
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Zamira Hajiyeva ha speso 1,6 milioni di sterline in 10 anni: su di lei è scattata un’indagine del fisco inglese per capire come abbiano fatto lei e il marito (in galera) ad accumulare tanta ricchezza
Terrore a Barkan, uccisi due israeliani
Terrore a Barkan, uccisi due israeliani
Le forze di sicurezza cercano un palestinese di 23 anni che ha sparato contro i lavoratori di una fabbrica in Cisgiordania. Ferita grave anche una donna. il governo: "Atto terroristico"
Cina: alla fiera dei cuori solitari
Cina: alla fiera dei cuori solitari
Una curiosa deriva della società cinese: genitori che si incontrano nei parchi, scambiandosi notizie sui propri figli a scopo matrimonio
La misteriosa scomparsa di Jamal Khashoggi
La misteriosa scomparsa di Jamal Khashoggi
Scambio di accuse fra la Turchia e l’Arabia Saudita sulla sorte del giornalista, firma del Washington Post. Secondo una ricostruzione considerata attendibile, sarebbe stato ucciso all’interno del consolato saudita
Morire per un selfie
Morire per un selfie
Dal 2011 oltre 250 morti in tutto il mondo per catturare un'immagine spettacolare da postare sui social. In Russia e India il maggior numero di casi. Travolti dalle onde, precipitati nel vuoto, investiti da treni e auto. Fenomeno in aumento