Strage al banchetto per il caro estinto

| Dieci morti e centinaia di intossicati, alcuni in condizioni gravissime: è il bilancio di un banchetto che voleva onorare la scomparsa di un compaesano

+ Miei preferiti
L’occasione non era delle migliori: dopo aver accompagnato un compaesano nell’ultimo viaggio, si erano ritrovati tutti per il tradizionale banchetto che secondo la tradizione peruviana segue le esequie. Ma la parte peggiore della giornata doveva ancora iniziare: centinaia di persone, riunire in un ristorante di San Jose de Ushua, hanno iniziato ad accusare malori poco dopo l’inizio del banchetto.

Nel giro di qualche minuto, decine di persone si dibattevano in preda a dolori lancinanti: le ambulanze, giunte sul posto, hanno faticato non poco a trasportare fino in ospedale gente che accusava spasmi terrificanti.

Al termine della giornata, il bilancio è quello di una strage: 10 morti, tutti di età compresa fra i 12 ed i 78 anni, e decine di intossicati, di cui 21 in gravissime condizioni.

Sulla tragedia è intervenuto Silvia Pessah, ministro della sanità, che ha attribuito la causa alla presenza di organofosfati, sostanze chimiche utilizzate nei pesticidi, la causa del malore collettivo, anche se l’ipotesi più probabile è la conservazione dei cibi cucinati in precedenza in contenitori per pesticidi. Ma sarà un’inchiesta a fare piena luce sull’accaduto, mentre si attendono gli esisti delle autopsie.

Meno di un mese fa, un centinaio di studenti erano stati ricoverati d’urgenza per intossicazione dopo aver fatto colazione in alcune scuole della provincia di Cañete.

Mondo
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Il mare avrebbe restituito il cadavere di una bimba di nove mesi, probabilmente un sacrificio umano. Arrestati i genitori, due homeless che vivevano su un furgone. Poche ore dopo un nuovo caso, questa volta di violenza domestica
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attacco suicida in una riunione religiosa, morte 43 persone e 80 feriti. L'esplosione nel Consiglio degli Ulema. Nessuna rivendicazione
10 anni alla scrittrice di romanzi gay
10 anni alla scrittrice di romanzi gay
Una condanna esemplare per l’autrice di un romanzo omosessuale: scatta la reprimenda delle autorità, mentre i social protestano
Satelliti per diffondere la banda larga nel pianeta
Satelliti per diffondere la banda larga nel pianeta
Elon Musk potrà inviare nello spazio 7518 mini satelliti, anche di pochi centimetri, per diffondere la banda larga in tutto il pianeta. Collegati tra loro, consentiranno una copertura globale e non condizionata dal meteo
Afghanistan, strage di poliziotti
Afghanistan, strage di poliziotti
Morti 30 agenti uccisi in un attacco talebano a Farah. L'assedio è durato quattro ore, caduti anche molti miliziani. E' l'ennesima azione dei terroristi contro il governo. Decine di morti in pochi mesi
Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne
Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne
Titolare del Pellegrini’s Café, locale amatissimo anche da Russel Crowe, Sisto Malaspina è stato accoltellato dal somalo che ha gettato nel panico la centralissima Bourke Street. Era emigrato in Australia a 18 anni