Un bar per gente "fuori di tetta"

| Ha aperto a Varsavia un locale che nel menù propone il primo alimento dei neonati, fra la curiosità della gente e il veto delle autorità

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
È un concentrato di ormoni, minerali, cellule staminali e immunitarie, fattori della crescita e micronutrienti, ma quasi nessuno lo ricorda, perché il latte materno resta relegato ai primi mesi di vita.

Non la pensa così un locale di Varsavia, che da qualche giorno propone cappuccino e caffè macchiato realizzati con latte materno. Una trovata che ha scatenato una ridda di reazioni diverse: da una parte i cittadini, incuriositi dalla novità, dall'altra le autorità sanitarie polacche, che si sono affrettate a dichiarare totalmente fuori legge la vendita di latte materno, considerato potenzialmente rischioso e possibile portatore di pericolose epidemie. Pronta la risposta dei titolari del locale, che sotto il fuoco di fila delle interviste hanno ribadito la bontà della loro idea: "Il latte materno è ottimo durante la stagione più fredda, perché alza le difese immunitarie dell'organismo".

Il locale non è una novità, a dire il vero: intorno al latte materno si sta scatenando da tempo un interesse che ha fatto aumentare vertiginosamente le vendite online. E non si tratta solo di spirito di condivisione fra mamme disposte ad aiutare chi ne ha di meno, ma di sportivi attirati dal più naturale, potente e iperproteico degli alimenti.

Tre anni fa, a Tokyo, il primo esempio di bar che nel menù includeva latte materno, ma con una particolarità in più: tre donne pronte ad allattare clienti con meno di trent'anni. A mettere la parola fine alle lunghe file di poppanti cresciuteli, è arrivata la polizia. Chissà come mai.

Mondo
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone
La storia di Mamma Leonessa
La storia di Mamma Leonessa
Una donna ha salvato la figlia sequestrata da tre balordi che volevano abusarne. Uno è morto, gli altri due sono finiti in galera per trent’anni
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Il mare avrebbe restituito il cadavere di una bimba di nove mesi, probabilmente un sacrificio umano. Arrestati i genitori, due homeless che vivevano su un furgone. Poche ore dopo un nuovo caso, questa volta di violenza domestica
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attacco suicida in una riunione religiosa, morte 43 persone e 80 feriti. L'esplosione nel Consiglio degli Ulema. Nessuna rivendicazione