Venezuela: "In fumo trent'anni di lavoro"

| Paure e speranze di un imprenditore piemontese emigrato in Venezuela negli Anni '80

+ Miei preferiti
Come va?  "Male. Ventisette anni di lavoro vanno in fumo". Arriva chiara, dal Venezuela, Santa Ana del Coro, la voce di Mario Z., 66 anni, moglie e due figli, piemontese, titolare di una Pmi, settore metalmeccanico. Inflazione al 500 per cento, ordini in caduta libera, tensione e paura nelle strade, con gli oppositori e i sostenitori del governo Maduro a un passo dalla guerra civile. "I ministeri non rispondono più, sono stato tre giorni a Caracas per definire i termini di una commessa statale da tempo acquisita ma non sappiamo se procedere, fermarci, andarcene via. Nessuno ci risponde". 
"Produzione ferma" 


La situazione sociale è esplosiva, racconta questo industriale emigrato negli anni '80, con un buon risultato ormai alle spalle. "Avevamo circa 300 dipendenti e un indotto di rilievo. Mio figlio si occupa di logistica, trasporti su camion. Da mesi è fermo. Molti se ne sono andati, tante aziende hanno smesso di produrre. E la tensione dei lavoratori, gente perbene, molto seri, è alta perché c'è la sensazione che presto anche alimentarsi sarà un problema. Chiudono i negozi, la crisi è arrivata anche qui, lontano dalla metropoli". Lei ha paura? "Certo. Ho paura, perchè i collectivos imperversano in tutto il Paese, colpiscono chi non collabora con il governo, la polizia politica scheda chiunque osa manifestare dissenso". Però Maduro si fa passare come un Allende sotto assedio dalle destre. "Azzardare analisi è pericoloso e fuorviante. Il problema è un altro, mancano i fondamenti dell'economia, siamo su un piano inclinato, la produzione è ferma, i consumi anche, anche la classe media rischia di estinguersi. E' vero, anche Allende aveva creato con nazionalizzazioni e altri errori macroscopici un disagio per il popolo,  qui è peggio. La Cia non serve".
Nuove elezioni e governo di coalizione
I partiti di centro destra all'opposizione, ma anche schieramenti di centro sinistra, chiedono nuove elezioni e un governo che si smarchi una volta per tutte dalla "rivoluzione permanente". Maduro paga colpe non sue, come il crollo del prezzo del greggio, ma dovrebbe - secondo gli oppositori - ammettere la sconfitta e accettare un governo di salute pubblica, una grande coalizione che rimetta le mani in una riorganizzazione economica che non si discosti dai principi elementari di una buona gestione. Saranno lacrime e sangue per i lavoratori e per la gente, per tutti, ma almeno si creerebbe - sostengono - una speranza per il futuro, in una terra ricca di risorse e con un popolo attivo e con una classe dirigente in teoria di livello.


"Contiamo i morti per le strade, la polizia e l'esercito hanno l'ordine di picchiare, se non di uccidere. Uno dei miei dipendenti è in stato di fermo da 20 giorni, fermato a Caracas in uno scontro, gli avvocati non sanno neppure di cosa è accusato".

Ma lei che farà ora, rientrerà in Italia? "La mia vita è qui, questa è la mia seconda patria. Ho fiducia che la situazione possa tornare lentamente alla normalità, qui ho investito tutti i miei capitali, i miei figli sono sposati con ragazze venezuelane. Andarmene? No, sarebbe una fuga. Qui c'è un detto che dice ‘ieri non esiste, domani non ancora, lotta per oggi'. Resteremo".

 

Mondo
Ombre scure sui mastini del S.A.S.
Ombre scure sui mastini del S.A.S.
I commandos inglesi dello Special Air Service, fra i più celebri al mondo, finiti al centro di una polemica: tornano dalle missioni con malattie veneree e scaricano la rabbia sulle famiglie
India, uccisa con i figli per stregoneria
India, uccisa con i figli per stregoneria
Una donna di un villaggio accusata di essere una strega: è stata gettata in un pozzo insieme ai suoi quattro bambini. Gli autori, denunciati dal marito, sono in galera: ma non va sempre così
Uccisa perché rifiuta di fare sesso col fotografo
Uccisa perché rifiuta di fare sesso col fotografo
Una modella indiana di 20 anni, attirata in uno studio fotografico per un servizio, è stata uccisa per aver rifiutato di fare sesso con lui. Il corpo nascosto in una valigia
Si uccide a 14 anni, vittima del bullismo
Si uccide a 14 anni, vittima del bullismo
Una studentessa australiana si è tolta la vita dopo mesi di angherie e violenze: pochi istanti prima di farla finita ha postato un messaggio straziante
L’ultima scalata di Bikini Climber
L’ultima scalata di Bikini Climber
È stata trovata morta per ipotermia la giovane taiwanese stella dei social che scavala le montagne in bikini
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Aiia Maasarwe, 21 anni, stava rientrando a casa parlando al telefono con la sorella quando è stata aggredita. Il suo corpo è stato ritrovato il mattino successivo: ondata di sdegno in tutto il paese
ONU, un sondaggio rivela le molestie
ONU, un sondaggio rivela le molestie
A renderlo noto è stato il segretario generale Antonio Gutierrez, che in una lettera ha svelato i risultati inquietanti e promesso tolleranza zero
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone