"Voglio dire che mi spiace molto...Tutto qui..."

| Le ultime parole dello stupratore giustiziato in Tennessee con un mix di farmaci potenzialmente dall'effetto doloroso per il condannato. Ad assistere anche i familiari della bimba stuprata e uccisa nel 1985

+ Miei preferiti

Billy Ray Irick, 59 anni, è morto alle 19,48 di giovedì dopo che i funzionari della prigione del Tennessee gli hanno amministrato una dose mortale di farmaci. Aveva 59 anni.  La sua esecuzione, la prima nel Tennessee dal 2009, avviene dopo la condanna del 1986 nella contea di Knox per stupro e omicidio di Paula Dyer, 7 anni. Tra i testimoni dell’esecuzione, come consente la legge, membri della famiglia di Paula, lo sceriffo della contea di Knox Jimmy "J.J.". Jones, il vice procuratore generale del Tennessee Scott Sutherland, l'avvocato di Irick Gene Shiles e sette giornalisti. Irick è la 133a persona messa a morte dal Tennessee dal 1916. Tutte le esecuzioni, tranne sei, sono avvenute prima del 1961.

Prima che i funzionari cominciassero a somministrare le dosi mortali, Irick, il corpo stretto da cinghie sul petto e sulle braccia, ha mormorato le sue ultime parole: "Voglio solo dire che sono davvero dispiaciuto. E questo...è tutto”. L'esecuzione è iniziata 16 minuti più tardi delprevisto per una serie di verifiche tecniche. Irick, capelli lunghi sino alle spalle, barba incolta, in tuta bianca e calze nere, ha tossito e ansimato per 9 minuti. Il suo volto è diventato viola, non appena i farmaci letali hanno iniziato a fare effetto.

 "Non avrei mai pensato nemmeno per un momento che si sarebbe arrivati a questo", ha detto l’avvocato. “Io sono qui per la vittima”, ha detto invece lo sceriffo della contea di Knox:

I testimoni sono entrati nella camera della morte alle 18.43, i funzionari del carcere hanno abbassato le luci fino a quando non sono state sollevate le tende dai vetri, alle 19,26. "Sono qui soprattutto per la vittima Paula Dyer e per i cittadini della contea di Knox, gli stessi cittadini che lo hanno condannato a morte", ha ribadito Jones. I medici del carcere hanno iniettato bromuro di vecuronio e cloruro di potassio per paralizzare i polmoni di Irick e il cuore. 

In tutto il paese, gli oppositori della pena di morte hanno contestato l’uso di questi farmaci percheri chiedono più tempo del previsto per uccidere. Almeno due volte in Ohio, lo Stato ha dovuto sospendere le esecuzioni dopo che il personale del carcere non era riuscito a trovare la vena per l'iniezione endovenosa.  Irick era un uomo di robusta costituzione ma Il Tennessee non modifica il suo protocollo di esecuzione a seconda del peso corporeo del condannato. Il farmaco Midazolam ha un effetto diverso proprio in base al peso. Prima di morire, Irick ha voluto consumare l'ultimo pasto: hamburgeri, anelli di cipolla e una Pepsi. “Era di buon umore, sereno, e ha capito che sarebbe stato giustiziato”, ha detto il suo legale che lo ha salutato prima dell’esecuzione. 

Irick aveva vissuto con la madre e il patrigno di Paula Dyer, Kathy e Kenny Jeffers, nel 1985. Avevano accolto con amore l'allora ventiseienne Irick di vivere con loro per qualche tempo, nonostante fossero consapevoli dei suoi disturbi mentali. Dopo l’esecuzione, la famiglia ha scelto di non parlare nella conferenza stampa che si è tenuta fuori dal carcere. La mamma di Paula aveva avvertito suo marito che non voleva lasciare i bambini solo con Irick la notte dell’uccisione della bimba, lo aveva sentito mentre pronunciava frasi sconnesse. Diceva di sentire voci e che stava "prendendo istruzioni dal diavolo". Ma i giudici del Tennessee non hanno tenuto conto di una possibile semi-infermità e lo hanno condannato a morte.

Mondo
L'Arabia ammette: Khashoggi è morto
L
Messo sotto pressione, il governo di Riyadh ha ammesso la morte del giornalista. Mentre i media turchi svelano, uno per uno, nomi e ruoli della squadra che si sarebbe occupata di eliminare il giornalista dissidente
Gemma ha perso la sua battaglia
Gemma ha perso la sua battaglia
La storia di una ragazza inglese aveva commosso perfino Kate Winslet: aveva scelto di rinunciare alle cure per un tumore, preferendo mettere al mondo la piccola Penelope
Lucy, che voleva vivere
Lucy, che voleva vivere
Ha raccontato la sua battaglia contro un male che la divorava, chiedendo soldi per continuare le cure e salvarsi. Ma qualcuno si è accorto che qualcosa non andava…
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Aveva tentato di dare una mano ad un amico, ma è stata uccisa alla periferia di Città del Capo dopo ore di barbarie subite da un branco assetato di sangue
Condanna mite per il cannibale russo
Condanna mite per il cannibale russo
Dopo aver massacrato la fidanzata con 129 coltellate ha banchettato mangiandole cuore e polmoni
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Le autorità hanno fucilato Hassan Adan Isaq, 23 anni, esponente di al-Shabaab, uno dei responsabili dell"11 settembre somalo". Ma la gente è delusa: "Paga solo uno, e gli altri?"
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Se fosse accertato che dietro l’uccisione del giornalista ci fosse Riad, l’America è pronta a decidere “punizioni severe”. Imbarazzo dei leader mondiali: a breve Riad ospiterà il forum economico internazionale
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Rubati, attraverso le liste di amici, i token di accesso. Attacco non ha coinvolto Instagram e le chat
Il bianconero che la Juve non conosce
Il bianconero che la Juve non conosce
Per oltre un anno, Dionicio Farid Rodriguez Duran ha fatto credere di essere stato ingaggiato dalla società torinese. E in Messico era diventato un vero divo
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Zamira Hajiyeva ha speso 1,6 milioni di sterline in 10 anni: su di lei è scattata un’indagine del fisco inglese per capire come abbiano fatto lei e il marito (in galera) ad accumulare tanta ricchezza