Tutti i numeri del Salone dell'Auto

| Resi noti i dati di affluenza della terza edizione, con dettagli interessanti sulla provenienza e l'età dei visitatori

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Ad una decina di giorni dalla chiusura, il Salone dell'Auto di Torino tira i conti della terza edizione. Il numero complessivo dei visitatori, nei 5 giorni della manifestazione, è stato di 700.000 mila persone, un totale che riunisce tanto i visitatori dell'esposizione del Valentino quanto quelli dei 15 eventi collaterali che hanno coinvolto la città. Una stima delle presenze piuttosto attendibile, resa possibile da quello che l'organizzazione definisce "Un sistema avanzato di analisi video e telecamere di videosorveglianza ad alta risoluzione" installate sui viali del Valentino, in grado di rilevare e contare le persone che hanno attraversato un'area virtuale definita all'altezza del Castello, sede dell'organizzazione durante la kermesse e di numerosi eventi.

Altri dati interessanti quelli che arrivano dall'adozione del biglietto elettronico gratuito, che ha permesso una profilazione dei 100.00 visitatori che hanno prenotato la propria presenza online. Scendendo nel dettaglio, il 32% dei visitatori (224.000) arriva da fuori Torino, definizione generica che racchiude anche coloro corsi a Torino da altre regioni come Lombardia (95.000), Liguria (21.000), Emilia Romagna (14.000), Lazio (12.000), Veneto (9.500), Toscana (6.500), Sicilia (6.300), Puglia (4.500), Valle d'Aosta (3.000) e ancora Campania, Marche, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Trentino, Sardegna, Abruzzo, Basilicata e Molise.

Pubblico da ogni città d'Italia (e non solo)

Per essere ancora più precisi, è possibile risalire alla provenienza riferita a tutti i maggiori capoluoghi di provincia italiani, con in testa Milano (24.000), seguita da Roma, Genova, Bologna, Verona, Aosta, Firenze, Bari, Palermo e Padova, e presenze anche da provincie lontane da Piemonte come Crotone (30), Isernia (45), Vibo Valentia (66) e Fermo (27). A questi, vanno aggiunte 2.300 persone in arrivo dall'estero, con la Gran Bretagna a guidare il drappello (310), seguita da Germania (160), Paesi Bassi (120), Svizzera (80) e Francia (70). Ma il salone ha attirato anche 450 appassionati da Stati Uniti, Canada, Argentina, Australia, Messico, Brasile, Guatemala, Israele, India, Cina e Sud Corea.

Spostando il discorso sulle questioni anagrafiche, si scopre che il Salone di Torino ha saputo attirare un pubblico "trasversale", come si dice in questi casi, con un interesse spalmato su diverse fasce di età: 53.436 visitatori avevano dai 13 ai 17 anni (8%), 139.316 di età compresa fra i 18 e i 24 anni (20%), 126.633 dai 25 ai 34 anni (18%), 112.674 nella fascia tra 35 e 44 anni (16%), 143.646 visitatori 45-54 anni (20%), 82.207 dai 55 ai 64 anni (12%) e 43.084 ultra 65enni (6%). Altro dato interessante la percentuale divisa per sesso, con il 35% composto da donne.

Nella media, il giorno che ha maggiormente richiamato spettatori è stato il 10 giugno, con 247.000 presenze totali, attirate dal Gran Premio e dalla bella giornata impreziosita da un clima estivo.

"Quella in programma da 6 al 10 giugno 2018 - ha commentato Andrea Levy, Presidente del Salone dell'Auto di Torino Parco Valentino - sarà un'edizione dai tratti caratteristici sempre più internazionali e con un sistema di profilazione del pubblico altamente sofisticato".

Motor Shows
Il Motor Show cambia nome e indirizzo
Il Motor Show cambia nome e indirizzo
Da Bologna, sede storica, a Modena, dove il distretto automotive italiano ha la sua culla più prestigiosa. Cambio anche della data: da dicembre a maggio
California dreamin'
California dreamin
Una carrellata di alcune fra le più scenografiche novità presentate sulla sacra erba di Pebble Beach, il regno californiano dove l’esclusivo è normale
Il Salone di Torino chiude con 600mila presenze
Il Salone di Torino chiude con 600mila presenze
La quarta edizione va in archivio confermando cifre record. Come ogni anno, la rievocazione storica del Gran Premio Valentino di chiusura conquista la città: oltre 200 bolidi di ogni tempo in un'atmosfera da grande festa
Parco Valentino: l’automobile
torna a casa
Parco Valentino: l’automobile<br>torna a casa
Torino ha perso da tempo il primato di capitale italiana dell’auto, ma “Parco Valentino”, quarta edizione del salone in riva al Po, ogni anno celebra un affetto reciproco. Quest’anno poche novità, ma tanti eventi collaterali
Ginevra: tutto quello che fa wow!
Ginevra: tutto quello che fa wow!
Un salone da emozioni forti, grazie alla presenza di alcune vere opere d’arte su ruote, straordinariamente belle, mostruosamente veloci e riservate a pochi
Addio al Motor Show di Bologna
Addio al Motor Show di Bologna
Per la terza volta nella sua storia, la celebre kermesse di donne, motori e sport ospitata a Bologna Fiere chiude i battenti. Ma questa volta sembra una fine definitiva
Ginevra, il lusso e l'elettrico
Ginevra, il lusso e l
Apre con la stampa l’88esima edizione del Salone elvetico dell'auto. E svela le sue carte: 110 anteprime, di cui 89 mondiali, tra sogno e futuro
Il fascino del passato ad Automotoretrò
Il fascino del passato ad Automotoretrò
Torna nel week end al Lingotto di Torino la rassegna motoristica dedicata al collezionismo. Fitto il programma degli eventi, dalle celebrazioni alle “visite guidate” fra le leggende accompagnati da ex campioni
Salone di Detroit: l’anno può iniziare
Salone di Detroit: l’anno può iniziare
Calendario alla mano, è da sempre il primo appuntamento fieristico del mondo dell’auto. Tante le novità, molte destinate al ricco mercato americano, anche se alcune arriveranno di rimbalzo sulle sponde della vecchia Europa
E' ancora e sempre Motor Show
E
In quella che sarà ricordata come l'edizione della crisi, si salvano i capisaldi della più colorata, celebre (e unica) kermesse automobilistica italiana, passata attraverso anni bui e tempestosi