Il re del rap gangsta condannato a 28 anni

| "Suge" Knight aveva investito volontariamente un rapper e ucciso un passante con il suo pick-up a Compton davanti al mitico Tam's Burger. Nel suo passato anche la morte di Tupac Shakur, ucciso a Las Vegas in un agguato

+ Miei preferiti

Il famoso produttore e rapper Usa Marion "Suge" Knight è stato condannato a 28 anni di carcere per omicidio e tentato omicidio dopo che l'ex magnate della musica rap aveva investito due uomini con il suo furgone a gennaio, uccidendone uno e ferendo gravemente l'altro nel 2015. Il giudice della corte superiore Ronald Coen ha emesso la sentenza dopo un'udienza che si è concentrata sulla testimonianza di un altro rapper, Cle "Bone" Sloan, era stato ferito vicino al chiosco Tam's Burger a Compton, California, (un luogo mitico per gli appassionati di questo tipo di musica, nella foto) e subito dopo aveva cercato di raggiungere “Suge”, in fuga alla guida del suo pick-up.

Cle "Bone"Sloan con "Suge" Knight


Sloan ha ammesso di aver aggredito Knight ma aggiunto di non ricordare nulla e che non vuole essere un “informatore" della polizia. La procura sostiene invece che Knight ha colpito intenzionalmente le vittime, uccidendo Terry Carter, 55 anni. L'avvocato di Knight, Matt Fletcher, afferma invece che il produttore è stato vittima di un'imboscata e stava cercando di sfuggire all'attacco di Sloan quando ha investito gli uomini. "Non sarò io a mandare in prigione Suge", ha testimoniato Sloan, aggiungendo che era presente in aula solo perché era stato citato in giudizio. I procuratori gli avevano concesso un'immunità limitata dopo che lui aveva invocato il quinto emendamento della Costituzione per evitare l'autoincriminazione.

Knight, 49 anni, era ed è tuttora uno dei personaggi chiave nella scena rap gangsta che fiorì negli anni '90 e la sua etichetta ha gestito gli artisti più importanti Dr Dre, Tupac Shakur e Snoop Dogg. Knight ha perso il controllo della compagnia dopo che è stata costretta al fallimento in seguito alle vicende giudiziarie che l’hanno coinvolto.

Sloan, co-autore film Straight Outta Compton, ha detto che ha dimenticare i dettagli dell'incidente, in cui ha subito due caviglie fratturate, un grave taglio alla testa, due legamenti del ginocchio strappati e una lesione alla spalla. "Ogni giorno cerco di dimenticarlo", aveva detto Sloan. "So solo che è stata una disgrazia, e Terry è morto”. I “problemi di memoria” di Sloan hanno spinto il giudice a commentare la sua testimonianza: “Un testimone ingannevole e non credibile”. Sentito anche il detective che aveva indagato sul caso e che ha poi mostrato il filmato dell'incidente. La telecamera ha catturato una visione limitata del parcheggio ma mostra Knight che prima lotta con Sloan attraverso il finestrino del suo suv prima di inserire la retromarcia, ripartendo a tutta velocità, colpendo Sloan più volte e travolgendo Carter mentre cercava di allontanarsi dalla scena.

Fletcher, l'avvocato di Knight, riteneva che il rapper rivale fosse "infuriato" con lui il giorno dell'incidente. Sloan ha detto che era sì agitato, ma ha contestato di aver detto ai detective che era "furioso".

Knight andrà in prigione. Ha precedenti condanne penali per rapina a mano armata e aggressione con una pistola. Nel 1995 era stato condannato a cinque anni di libertà vigilata per un assalto a due rapper in uno studio di registrazione di Hollywood. Nel 1997 un'altra condanna per aver violato la libertà vigilata, partecipando a una sparatoria in un hotel di Las Vegas poche ore prima che il noto rapper Shakur Tupac fosse ferito mortalmente in un agguato mentre guidava la macchina di Knight sullo Strip. L'uccisione di Tupac Shakur, artista ormai leggendario, è ancora oggi un caso irrisolto.

 

Galleria fotografica
Il re del rap gangsta condannato a 28 anni - immagine 1
Il re del rap gangsta condannato a 28 anni - immagine 2
Il re del rap gangsta condannato a 28 anni - immagine 3
Il re del rap gangsta condannato a 28 anni - immagine 4
Musica
Sette donne per Ryan Adams
Sette donne per Ryan Adams
Il musicista americano accusato da sette aspiranti artiste: a tutte prometteva carriere folgoranti, salvo poi diventare molesto. Fra le sette, scovate dal New York Times, anche due ex: una fidanzata e la moglie
Il rapper Bow Wow arrestato per lesioni
Il rapper Bow Wow arrestato per lesioni
Avrebbe aggredito una donna, ma lui si difende affermando di essere la vittima di una squilibrata piena d’alcol che gli avrebbe sputato addosso più volte
Vecchio Hank, ci fai ritrovare l'America
Vecchio Hank, ci fai ritrovare l
Negli States c'è di nuovo un grande ritorno, anche dei giovani, verso la musica country. E Hank Williams, morto nel 1953, è un po' il simbolo di un Paese che sembra avere smarrito la sua identità, tra xenofobia e odio verso gli immigrati
Pubblicità alla droga, indagato Sfera Ebbasta
Pubblicità alla droga, indagato Sfera Ebbasta
La procura di Pescara ha aperto un'inchiesta sul reato di istigazione al consumo e allo spaccio di droghe. Il "trapper, già contestato per la strage di Corinaldo, presto interrogato dal pm sul contenuto delle sue "canzoni"
Mary Austin, la donna di Freddie
Mary Austin, la donna di Freddie
Grazie al successo del film, l’unico, vero grande amore del frontman dei Queen dovrebbe ricevere 40 milioni di sterline in royalties. A 67 anni, vive ancora nella dimora dove Mercury è morto
Addio a Dragon Daryl, "The Captain"
Addio a Dragon Daryl, "The Captain"
Aveva fondato con l'ex moglie Tenille, il duo "Captain &Tenille", famoso negli Anni '70 e '80. Aveva 76 anni, ha lasciato in eredità molte canzoni pop tuttora ascoltate
Pezzali & Harley, amore eterno
Pezzali & Harley, amore eterno
Sanremo 2019: hic sunt peones
Sanremo 2019: hic sunt peones
Per l’edizione numero 69, il “sor Claudio” mescola furbamente la melodia dei soliti noti al fenomeno rap & trap. Risultato, una playlist del tutto insolita
Christmas in Rock
Christmas in Rock
La colonna sonora migliore per le feste di fine anno? La stanno scrivendo dal lontano 1942 decine di artisti. E non hanno ancora finito
"Complimenti, avete fatto un capolavoro"
"Complimenti, avete fatto un capolavoro"
Manuel Agnelli lascia X Factor dopo l'eliminazione di Martina Attili. "Non fatevi un film, decisione già presa". Ma il pubblico è colto di sorpresa