Lingotto, la piazza dei piaceri (di gola)

| Prima edizione del Gourmet Food Festival, dal 17 al 19 novembre, per gustare, imparare, sognare e perché no, imparare

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Il principio è quello della piazza dei paesi, dove in giorni precisi arriva il mercato e tutto si trasforma un po' in una festa. È proprio partendo dall'idea della piazza che "GL Events Italia" e "Gambero Rosso" hanno unito le forze per creare "Gourmet Food Festival", un nuovo evento a cadenza biennale che promette di diventare l'ennesimo appuntamento calamita per migliaia di persone. Protagonista, per l'appunto, è il "food", l'inglesismo più abusato che raccoglie in un colpo solo sfizi e capricci per la gola a cui è difficile, o forse inutile, resistere.

In programma dal 17 al 19 novembre prossimi negli spazi di "Lingotto Fiere", la tre giorni dell'enogastronomia nasce per richiamare i "foodies", un tempo semplicemente chiamati "ghiottoni", ma anche diventare il punto d'incontro per contatti professionali o gente interessata ad entrare nel mondo della ristorazione. Il tutto senza dimenticare il quartetto che non può mai mancare: imparare, fare, assaggiare, comprare.

Dal pane ai cocktail

Il palinsesto dell'appuntamento torinese, ancora in fase di ultimazione, prevede seminari, workshop, show cooking, masterclass e degustazioni delle specialità di 150 aziende (al momento) provenienti da tutt'Italia, con il cuore dell'evento rappresentato dall'agorà centrale del Lingotto, la piazza principale dell'improvvisato paese.

È lì che si alterneranno la maggior parte degli appuntamenti dedicati ai prodotti per la cucina, la pizza, il pane, i dolci, il beverage e l'arte del mixology, ma anche brevi e pratici corsi gestiti dagli esperti del Gambero Rosso in cui imparare ad esempio come fare una spesa giusta e consapevole. Per concludere con la "Wine Cup", una gara a chi riconosce più vini dalle etichette nascoste, individuando vitigni, denominazioni e vitigni.

Le star di forni e fornelli

Sono tanti, celebri e mediatici, ma soprattutto eccellenti esempi dell'enogastronomia italiana. Citando a caso Igles Corelli, chef del ristorante "Atman" di Lamporecchio, nel pistoiese e alfiere della "cucina garibaldina" proprio perché capace di esaltare i sapori di tutte le regioni italiane. O ancora le pizze del veronese Simone Padoan, quelle di Gino Sorbillo, erede di una stirpe di pizzaioli napoletani, il casertano Franco Pepe, pizzaiolo e panificatore del "Pepe in grani", e Patrick Ricci, ex dirigente della Pininfarina conquistato dalla pizza. Ancora Peppe Guida, chef dell'osteria "Nonna Rosa" di Vico Equense, i dolci del grande Iginio Massari e quelli di Sal Deriso, i piatti di Gianfranco Pascucci, chef del "Pascucci al Porticciolo" di Fiumicino e i cocktail del bartender Massimo D'Addezio. A loro si aggiungono le stelle del canale televisivo del Gambero Rosso: Laura Ravaioli, Vito e Max Mariola.

 

INFO PRATICHE

Gourmet Food Festival

Lingotto Fiere - Via Nizza 294 – Torino

Venerdì 17 novembre: dalle 17:00 alle 23:00

Sabato 18 novembre: dalle 10:00 alle 23:00

Domenica 19 novembre: dalle 10:00 alle 20:00

Ingresso: 10 €

www.gourmetfoodfestival.it

News
Bontà loro (e nostre)
Bontà loro (e nostre)
Domenica 26 è il Cake Day, la giornata della torta. Per celebrarla come si deve, un ideale percorso di gola attraverso l'Europa, alla ricerca di specialità che valgono il viaggio
Sinfonia per minestrone e vellutata
Sinfonia per minestrone e vellutata
La Long Island Vegetable Orchestra, diretta da un professore di musica tedesco, è uno degli ensemble più richiesti di New York. Ma l'idea di un'orchestra "all-green" nasce a Vienna parecchi anni fa
L'espresso del Maggiolino
L
L'idea di un giovane artista di Denver: allestire un minuscolo bar mobile all'interno di un Beetle Volkswagen d'epoca
Anche Berlino sta scadendo
Anche Berlino sta scadendo
È un successo clamoroso, il primo supermercato al mondo a vendere soltanto cibi oltre la data di scadenza. L'idea di un sognatore che ha imparato l'arte del riciclo sulla propria pelle così bene da voler cambiare il mondo
Dolce un po' salato
Dolce un po
Il gelato al cioccolato di Pupo non c'entra: Donut Burger è l'ultima mania di junk-food made in USA, l'incontro fra l'hamburger e le ciambelle dolci
Il beverone che vale una colazione
Il beverone che vale una colazione
Si chiama "Coffiest" ed è la bevanda sostituiva dei pasti che impazza nella Silicon Valley: nasce per chi non ha tempo o voglia di sedersi a tavola, ma le vitamine gli servono comunque
The coffee experience
The coffee experience
Non è solo una semplice tazza di caffé, ma una vera esperienza sensoriale per gli occhi e il palato: è il segreto di Esmeralda Geisha 601, la miscela più cara al mondo
Professione Idrosommelier
Professione Idrosommelier
Sta nascendo un nuovo mestiere, accompagnato dal fiorire del business dell'acqua: perché tutti imparino a scegliere quella giusta
La mentuccia che allunga la vita
La mentuccia che allunga la vita
È la città di Toyama, in Giappone, a guidare il "Global Perilla Network", un progetto globale che ha come protagonista una pianta superfood dai poteri anti-age
Great Balls on Fire
Great Balls on Fire
Non è solo la terra ad essere rotonda, ci sono altre cosine, appartenenti a diversi animali, di cui in molte parti del pianeta la gente è golosa