The pink revolution

| Dimenticate il cioccolato dalle tinte marroncino: sta arrivando il rosa, e non ce n'è più per nessuno

+ Miei preferiti

È ora di dire basta al marrone, tinta monocromatica che da millenni è diventata simbolo del cioccolato. La nuova tendenza, dal sapore tanto "millennials", è il rosa. A idearla, anzi nientemeno la Jacobs University di Brema, in Germania, dove una quindicina di anni fa, si è arrivati al "ruby cocoa bean", la fava di cacao rossa, coltivata in alcune particolari zone di Ecuador, Brasile e Costa d'Avorio.

Poco da stupirsi, in una realtà gastronomica quanto mai "liquida" in cui il cibo va prima mangiato con gli occhi, a dettare legge sono ormai il pane nero, le torte arcobaleno e il prosecco scintillante di glitter. Ecco perché c'è poco da stupirsi, se la rivoluzione dei colori ha finito per toccare anche il cioccolato, finora diviso in tinte e categorie nette: marrone scuro per il fondente, più chiaro per quello al latte e bianco.

Dalla fava tedesca, intesa come quella del cioccolato, si ottiene un cioccolato tinta rosa intenso con delicate striature che in alcuni casi tendono al fucsia. Fra le prime a utilizzarlo la "Barry Callebaut", celebre maison svizzera che ogni anno immette sui mercati di una trentina di paesi qualcosa come 1,7 milioni di tonnellate di cioccolato in varie forme. Sono stati proprio i vertici dell'azienda con sede a Zurigo, a svelare nel corso di un'affollata conferenza stampa a Shangai, il cioccolato 3.0: il "pink chocolate". Frutto, si legge, di ben 175 anni di ricerca continua e incessante di materie prime sempre di prim'ordine, che insieme ai classici marroni di fondente e al latte, completa il poker di tinte, a ottant'anni di distanza dall'avvento del cioccolato bianco imposto dalla "Nesté", finora l'ultimo e l'unico membro ariano ammesso nel ristrettissimo club delle sfumature di marrone.

Privo di aromi, coloranti e additivi, il "Ruby Chocolate" pare sia meno dolce di quello al latte, con una nota appena percettibile di acidità e un sentore di bacche e frutta.

L'unico fastidio è che per adesso bisogna limitarsi a immaginarlo: servono almeno altri 18 mesi prima di commercializzarlo in tutto il mondo. Poi per il marrone sarà vita dura.

News
Bontà loro (e nostre)
Bontà loro (e nostre)
Domenica 26 è il Cake Day, la giornata della torta. Per celebrarla come si deve, un ideale percorso di gola attraverso l'Europa, alla ricerca di specialità che valgono il viaggio
Sinfonia per minestrone e vellutata
Sinfonia per minestrone e vellutata
La Long Island Vegetable Orchestra, diretta da un professore di musica tedesco, è uno degli ensemble più richiesti di New York. Ma l'idea di un'orchestra "all-green" nasce a Vienna parecchi anni fa
L'espresso del Maggiolino
L
L'idea di un giovane artista di Denver: allestire un minuscolo bar mobile all'interno di un Beetle Volkswagen d'epoca
Anche Berlino sta scadendo
Anche Berlino sta scadendo
È un successo clamoroso, il primo supermercato al mondo a vendere soltanto cibi oltre la data di scadenza. L'idea di un sognatore che ha imparato l'arte del riciclo sulla propria pelle così bene da voler cambiare il mondo
Dolce un po' salato
Dolce un po
Il gelato al cioccolato di Pupo non c'entra: Donut Burger è l'ultima mania di junk-food made in USA, l'incontro fra l'hamburger e le ciambelle dolci
Il beverone che vale una colazione
Il beverone che vale una colazione
Si chiama "Coffiest" ed è la bevanda sostituiva dei pasti che impazza nella Silicon Valley: nasce per chi non ha tempo o voglia di sedersi a tavola, ma le vitamine gli servono comunque
The coffee experience
The coffee experience
Non è solo una semplice tazza di caffé, ma una vera esperienza sensoriale per gli occhi e il palato: è il segreto di Esmeralda Geisha 601, la miscela più cara al mondo
Professione Idrosommelier
Professione Idrosommelier
Sta nascendo un nuovo mestiere, accompagnato dal fiorire del business dell'acqua: perché tutti imparino a scegliere quella giusta
La mentuccia che allunga la vita
La mentuccia che allunga la vita
È la città di Toyama, in Giappone, a guidare il "Global Perilla Network", un progetto globale che ha come protagonista una pianta superfood dai poteri anti-age
Great Balls on Fire
Great Balls on Fire
Non è solo la terra ad essere rotonda, ci sono altre cosine, appartenenti a diversi animali, di cui in molte parti del pianeta la gente è golosa