Vorrei ordinare 95 pizze

| Curiosità e stranezze del food delivery, l'ultima frontiera del cibo consegnato direttamente a casa che piace tanto agli italiani

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Voglia di cucinare saltami addosso. È un po' questo il senso del fenomeno del "food delivery", la consegna a domicilio di piatti e specialità che impazza ovunque, Italia compresa, paese dove muove un giro d'affari di 400 milioni di euro. La frenesia della vita moderna e la mancanza di tempo, mixata con la stanchezza e giusto alla fine filtrata con il piacere di non ricorrere sempre e soltanto a panini che spaccano lo stomaco o cibi congelati, sta decretanto il successo di aziende pronte a recapitare ogni possibile sfizio della tavola, dalla semplice pizza al piatto gourmet.

Ma in mezzo, come sempre, spunta qualche anomalia: le schegge impazzite che val la pena raccontare, proprio perché insolite. A metterle insieme ci ha pensato "Foodora", uno dei più celebri food delivery, un'idea tedesca di Berlino che offre i menù di 6.500 ristoranti di 55 città in 10 paesi diversi, ordinabili attraverso un'app o il sito, e recapitati da corrieri in bicicletta.

Spetta ad un torinese il titolo di "miglior cliente" dell'anno: da quando ha scoperto Foodora, non ha perso occasione per ordinare pranzo e cena. E non sono da meno alcuni giovani milanesi: il primo, con qualche amico a casa da sfamare, ha ordinato 95 pizze in un colpo solo, il secondo si è fatto prendere la mano, ordinando sushi per 500 euro, mentre la terza, per finire, è una ragazza che ha perso così tanto la testa per un "deliver" da continuare imperterrita ad ordinare cibo fin quando l'amore non è sbocciato. Un po' come la moglie di Fantozzi che riempieva di pane la casa, pur di vedere di continuo l'irresistibile panettiere coatto Diego Abatantuono.

E a proposito di deliver, il record di consegna, per adesso fermo a 7 minuti, è stato stabilito a Milano: praticamente chi ha fatto l'ordine non aveva neanche chiuso la telefonata che già suonavano al citofono.

Ma i colpi di testa non sono solo italiani: a Parigi, un distinto signore ha chiesto (e ottenuto) 160 bottiglie di champagne, superando l'ordine permanente di un tedesco che ogni venerdì, per tutto l'anno, ha preteso al proprio indirizzo una bottiglia di millesimato. Per chiudere con una giovane francese che in preda ad una probabile crisi ormonale, ha richiesto per tutte le mattine dello scorso dicembre due sostanziosi "Loves Brunches". Peccato non avere il suo numero.

News
Bontà loro (e nostre)
Bontà loro (e nostre)
Domenica 26 è il Cake Day, la giornata della torta. Per celebrarla come si deve, un ideale percorso di gola attraverso l'Europa, alla ricerca di specialità che valgono il viaggio
Sinfonia per minestrone e vellutata
Sinfonia per minestrone e vellutata
La Long Island Vegetable Orchestra, diretta da un professore di musica tedesco, è uno degli ensemble più richiesti di New York. Ma l'idea di un'orchestra "all-green" nasce a Vienna parecchi anni fa
L'espresso del Maggiolino
L
L'idea di un giovane artista di Denver: allestire un minuscolo bar mobile all'interno di un Beetle Volkswagen d'epoca
Anche Berlino sta scadendo
Anche Berlino sta scadendo
È un successo clamoroso, il primo supermercato al mondo a vendere soltanto cibi oltre la data di scadenza. L'idea di un sognatore che ha imparato l'arte del riciclo sulla propria pelle così bene da voler cambiare il mondo
Dolce un po' salato
Dolce un po
Il gelato al cioccolato di Pupo non c'entra: Donut Burger è l'ultima mania di junk-food made in USA, l'incontro fra l'hamburger e le ciambelle dolci
Il beverone che vale una colazione
Il beverone che vale una colazione
Si chiama "Coffiest" ed è la bevanda sostituiva dei pasti che impazza nella Silicon Valley: nasce per chi non ha tempo o voglia di sedersi a tavola, ma le vitamine gli servono comunque
The coffee experience
The coffee experience
Non è solo una semplice tazza di caffé, ma una vera esperienza sensoriale per gli occhi e il palato: è il segreto di Esmeralda Geisha 601, la miscela più cara al mondo
Professione Idrosommelier
Professione Idrosommelier
Sta nascendo un nuovo mestiere, accompagnato dal fiorire del business dell'acqua: perché tutti imparino a scegliere quella giusta
La mentuccia che allunga la vita
La mentuccia che allunga la vita
È la città di Toyama, in Giappone, a guidare il "Global Perilla Network", un progetto globale che ha come protagonista una pianta superfood dai poteri anti-age
Great Balls on Fire
Great Balls on Fire
Non è solo la terra ad essere rotonda, ci sono altre cosine, appartenenti a diversi animali, di cui in molte parti del pianeta la gente è golosa