Aston Martin DB11 Volante perché anche 007 si spettina

| Il fascino perpetuo di una scoperta che cambia numero progressivo, ma resta sulla cima dei sogni del mondo. La nuova 2+2, per la prima pensata almeno in parte per chi ha bambini, è pronta al decollo, o alla passeggiata

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Ci sono cose che non hanno prezzo, poi c'è Aston Martin, che un prezzo a dire il vero ce l'ha, ma difficilmente c'è di meglio per allontanarsi dall'ultima scena di una giornata riuscita con a fianco i capelli di una bionda spettinati dal vento. Se c'è una giustizia, dovrebbe essere così per tutti, e non solo per James Bond, il più celebre "aficionado" del marchio di Gaydon.

L'ultima nata della galleria di sogni su ruote partoriti nell'incantata conte del Warwickshire, in Inghilterra, si chiama DB11 Volante, è una 2+2 che arriva ad un anno di distanza dalla sorella più pudica, quella coperta, e pur dividendo parecchio con la parente, sceglie di avere numeri propri: è più rigida del 5%, più leggera di 26 kg e non paga neanche un po' la presenza della capote, anzi. Merito della copertura a otto strati di tessuto disponibile in tre tinte (bordeaux, nero e grigio) comandabile elettricamente e pronta a sparire/ricomparire in appena 14 secondi, fino ad un massimo di 50 km/h. A meno di non voler affrontare i 299 km/h concessi da V8 4 litri biturbo da 510 CV e 675 Nm AMG, raggiungibili tirando il collo agli otto rapporti dell'automatico con paddle al volante. Ma tutto questo quando il gioco si fa duro, perché in caso contrario la DB11 Volante è pronta al più rilassante diporto su ruote, dettaglio sottolineato dalla presenza - per la prima volta nella storia di Gaydon - degli attacchi di sicurezza Isofix per bambini.

Quasi dimenticavamo: vietato pensare alla capote come una semplice copertura. È stata testata seguendo un programma chiamato "Life Cycle Durability" che significa vedere come si comporta agli estremi: dal circolo polare artico alla Death Valley, bollente zona desertica californiana.

Lo stile si rifà alla consueta, riuscita e affascinante linea della Aston Martin, che combina un'immagine sportiva a due piaceri sottili: quello di guida e quello di essere sotto gli occhi di tutti, perché un'Aston Martin è sempre uno spettacolo, anche se non è Bond a scendere.

Red Carpet
Il diavolo veste Dodge
Il diavolo veste Dodge
Debutta sul mercato americano l’infernale Challenger SRT Hellcat Redeye, un mostro da 797 CV che macina 327 km/h
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Edizione limitata 200 esemplari, caratterizzata da una speciale vernice nero micalizzata e finiture specifiche
Addio al Maggiolino Volkswagen
Addio al Maggiolino Volkswagen
La data ultima è luglio 2019: in attesa dell’uscita di scena, arrivano due limited edition
Mercedes GLE, dancing queen
Mercedes GLE, dancing queen
La regina dei Suv di taglia XXL vuole riprendersi lo scettro: elegante, muscolosa, tecnologicamente avanzatissima, ha il carattere della vera ammiraglia
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
Venti esemplari a 300mila euro ciascuno: è l’unico limite di un’idea della Automobili Amos, azienda che ha voluto ridare la passerella alla leggenda dei Rally
Bugatti Divo, il jet stradale
Bugatti Divo, il jet stradale
I 1.500 CV spremuti dal W16 quadriturbo da 8.000 cc permettono di toccare i 380 km/h. Peccato che per averla sarebbero serviti almeno cinque milioni di euro
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Presentato in queste ore al Mias di Mosca, fa parte dell’offensiva per conquistare il ghiotto mercato russo, ma è probabilmente destinato ad arrivare ovunque
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici