Fisker EMotion: un minuto e poi...

| È il tempo di ricarica della electric-luxury car lanciata dal rinato marchio del designer danese. Una berlina sportiva dalle tecnologie così avveniristiche da poter cambiare per sempre le abitudini al mondo intero

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Un minuto è il tempo che Google, il più celebre motore di servizi online, riempie con 2,4 milioni di ricerche. Un minuto è sufficiente al mondo per produrre 2 milioni e mezzo di kg di spazzatura, e al cielo per mandare sulla Terra circa 6.000 fulmini. Ogni minuto nascono 260 bambini e nello stesso istante muoiono 110 persone. Si potrebbe andare avanti per un po', ma senza mai incontrare i tempi medi di rifornimento di un'auto: se per un pieno di benzina e gasolio serve mettere in conto qualche minuto abbondante, molti di più sono quelli richiesti da Gpl e Metano. E men che meno, nella classifica, si poteva pensare di includere i veicoli elettrici, a cui servono ore di carica per raggiungere l'energia necessaria a muoversi.

Non avevamo ancora fatto i conti con Henrik Fisker, imprenditore e designer danese con residenza in California, padre di icone come "BMW Z8" e "Aston Martin DB9", ma anche della "Karma", berlina sportiva portata in giro da due motori elettrici, per un totale di 260 CV.

Il suo nuovo sogno si chiama "EMotion", è una nuova sportiva dall'aria aggressiva e il cuore molto tecnologico svelata qualche ora fa. Un autentico concentrato di idee che potrebbero cambiare per sempre il mondo dell'elettrico, coperte da segreti e brevetti. La più clamorosa, per tornare all'inizio, è il minuto richiesto per ricaricare le batterie allo stato solido e garantire altri 800 km di autonomia.

È lo stesso Fisker a svelare senza entrare nel dettaglio: "Le nuove batterie allo stato solido saranno più 2,5 volte più efficienti rispetto alle migliori batterie attualmente usate nell'industria automobilistica". A dargli manforte arrivano più o meno le stesse parole dalla "Satik3", neonata azienda totalmente concentrata sulla rivoluzione degli accumulatori al grafene, nuovo e sottilissimo materiale cento volte più resistente dell'acciaio, leggerissimo e con celle esagonali riempite di atomi di carbonio.

La EMotion ha un sistema di guida semi-autonoma, con sensori disseminati ovunque. La linea è aggressiva e dimostra tutto il mestiere e le capacità di Henrik Fisker.

All'ansia da ricarica, forma di stress dell'automobilista 3.0, potremo dire addio dal 2023, insieme ad un assegno da 130 mila dollari.

Red Carpet
Il diavolo veste Dodge
Il diavolo veste Dodge
Debutta sul mercato americano l’infernale Challenger SRT Hellcat Redeye, un mostro da 797 CV che macina 327 km/h
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Edizione limitata 200 esemplari, caratterizzata da una speciale vernice nero micalizzata e finiture specifiche
Addio al Maggiolino Volkswagen
Addio al Maggiolino Volkswagen
La data ultima è luglio 2019: in attesa dell’uscita di scena, arrivano due limited edition
Mercedes GLE, dancing queen
Mercedes GLE, dancing queen
La regina dei Suv di taglia XXL vuole riprendersi lo scettro: elegante, muscolosa, tecnologicamente avanzatissima, ha il carattere della vera ammiraglia
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
Venti esemplari a 300mila euro ciascuno: è l’unico limite di un’idea della Automobili Amos, azienda che ha voluto ridare la passerella alla leggenda dei Rally
Bugatti Divo, il jet stradale
Bugatti Divo, il jet stradale
I 1.500 CV spremuti dal W16 quadriturbo da 8.000 cc permettono di toccare i 380 km/h. Peccato che per averla sarebbero serviti almeno cinque milioni di euro
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Presentato in queste ore al Mias di Mosca, fa parte dell’offensiva per conquistare il ghiotto mercato russo, ma è probabilmente destinato ad arrivare ovunque
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici