Giannini 350GP4: la piccola furia

| La prima cifra indica la cavalleria, la seconda la trazione integrale: nulla è vietato alla pepatissima variante della piccola torinese, passata sotto le cure di Gram e Giannini

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Si parte sempre da lì, dalla 500, l'iconica city car che nel 2007 è tornata a rinverdire passato, presente e futuro della Fiat. Ma la 350GP4 allestita dall'atelier di one-off "Gram Torino Engineering" in collaborazione con "Giannini", storico marchio fondato nel lontano 1920 dai fratelli Attilio e Domenico, è una 500 passata attraverso mesi di palestra e cure vitaminiche massicce. Sorella al fulmicotone della 350GP Anniversary che ha celebrato il marchio Giannini diventando una una delle vedette del Salone di Torino dello scorso giugno, la 350GP4 conserva l'identica potenza, 350 CV, ma cambia molto nella sostanza. Anzitutto i posti, che salgono da due a quattro, quindi la trazione, che diventa integrale. Due novità che devono dire grazie allo slittamento di posizione del motore, direttamente derivato dall'Alfa Romeo 4C, passato da posteriore centrale ad anteriore.

Torna la fibra di carbonio per la carrozzeria, imbellettata a dovere con nuove prese d'aria per il cofano, splliter anteriore, minigonne con profilo aerodinamico, frontale aggiornato con fari supplementari ed estrattore inediti. Il tutto contenendo il peso in soli 1.250 kg.

Nata dalla matita del designer Emanuele Bomboi, la 350GP4 sarà presentata ufficialmente a breve, quando sarà terminata la fase dei test.


Red Carpet
Il diavolo veste Dodge
Il diavolo veste Dodge
Debutta sul mercato americano l’infernale Challenger SRT Hellcat Redeye, un mostro da 797 CV che macina 327 km/h
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Edizione limitata 200 esemplari, caratterizzata da una speciale vernice nero micalizzata e finiture specifiche
Addio al Maggiolino Volkswagen
Addio al Maggiolino Volkswagen
La data ultima è luglio 2019: in attesa dell’uscita di scena, arrivano due limited edition
Mercedes GLE, dancing queen
Mercedes GLE, dancing queen
La regina dei Suv di taglia XXL vuole riprendersi lo scettro: elegante, muscolosa, tecnologicamente avanzatissima, ha il carattere della vera ammiraglia
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
Venti esemplari a 300mila euro ciascuno: è l’unico limite di un’idea della Automobili Amos, azienda che ha voluto ridare la passerella alla leggenda dei Rally
Bugatti Divo, il jet stradale
Bugatti Divo, il jet stradale
I 1.500 CV spremuti dal W16 quadriturbo da 8.000 cc permettono di toccare i 380 km/h. Peccato che per averla sarebbero serviti almeno cinque milioni di euro
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Presentato in queste ore al Mias di Mosca, fa parte dell’offensiva per conquistare il ghiotto mercato russo, ma è probabilmente destinato ad arrivare ovunque
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici