Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S.

| Č una tradizione dal 2003, la versione ad alte prestazioni della fortunata media di segmento C del marchio francese. Una spremuta delle tecnologie del team “Renault Sport”, con quattro ruote sterzanti e 255 km/h di velocitŕ massima

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Godiamocela finché dura, perché fra elettrico, idrogeno, plug-in, batterie, GPL e quant’altro, il concetto di auto si allontana sempre più dal piacere antico di divertimento per spingere verso una mobilità più pulita e corretta, ma forse un po’ noiosa, se si può dire.

Sembra un po’ questo, il messaggio subliminale lanciato dalla “Mégane RS”, sfacciata, esagerata e cattivissima creatura Renault, marchio appena un paio di giorni fa tornato primo costruttore al mondo grazie anche all’accoppiata vincente con Nissan.

La Mégane RS 2018, presentata ufficialmente lo scorso settembre a Francoforte e ormai pronta al debutto sul mercato italiano, ricalca una felice tradizione sportiva iniziata nel 2003 con l’idea di rimpolpare l’immagine sportiva del marcio francese. Punto di forza, ad ogni nuova generazione, l’aggiunta per endovena di tutto il know-how di “Renault Sport”, il reparto corse ufficiale. Questa volta, il cuore matto della Mégane RS è il nuovissimo 1.8 turbo a iniezione diretta Twin Scroll da 280 CV e 390 Nm, grazie anche al cambio manuale (o automatico EDC) disposto a raggiungere i 255 km/h (250 con l’automatico a doppia frizione dotato di “Launch Control”), coprendo la distanza 0-100 in 5,8 secondi.

Ma questo non basterebbe nemmeno, senza la sofisticata certezza donata dalla tecnologia “4Control” a quattro ruote sterzanti. A velocità contenute le ruote posteriori sterzano in senso opposto alle anteriori, mentre aumentando la corsa curvano nello stesso senso, con punto di inversione fissato a 60 km/h.

Due i telai disponibili, “Sport” e “Cup”, il primo dedicato ad un uso prettamente stradale, con nuovi ammortizzatori e sistema elettronico di ripartizione della coppia, il secondo (racchiuso in un pack), votato alla pista, con ammortizzatori irrigiditi del 10% e differenziale Torsen a slittamento limitato. Cinque invece le modalità di guida concesse dal selettore “MultiSense”: Comfort, Normal, Sport e Race.

Tanta cattiveria, concentrata in 1.407 kg, trasuda anche all’esterno, con un look pensato appositamente: spoiler posteriore, cerchi da 18” (19 a richiesta), fari full led e impianto di scarico unico. All’interno volante in pelle, selleria RS e sistema RLink con touchscreen da 8,7”, radio DAB ed R.S. Monitor, sistema di telemetria che permette di analizzare le prestazioni combinando anche la funzione opzionale “Replay” che include le riprese video realizzate con smartphone o telecamere esterne.

Fra i sistemi di assistenza alla guida, tutti inclusi nelle dotazioni, cruise control adattivo, frenata d’emergenza, Lane Departure Warning, riconoscimento della segnaletica Blind Sport.

La Mégane RS Energy TCe con cambio manuale a sei marce è in vendita a 35.350 euro, la Energy TCe con cambio automatico EDC a 36.950. Entro la fine dell’anno è già annunciato l’arrivo di una versione “Trophy” con potenza portata a 300 CV e 400 Nm.

Galleria fotografica
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 1
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 2
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 3
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 4
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 5
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 6
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 7
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 8
Il favoloso mondo di Renault Mégane R.S. - immagine 9
Red Carpet
Il super-suv per nobili e sceicchi
Il super-suv per nobili e sceicchi
Rolls-Royce Cullinan infrange la storia centenaria de glorioso marchio inglese: prima concessione a qualcosa che sia diversa dalle immense limousine, prima trazione integrale, primo touch screen
Audi R8 V10 RWS: senza alcun limite
Audi R8 V10 RWS: senza alcun limite
La figlia delle piste alla conquista delle strade. Una versione limitata dal costo elevato, ma che assicura piaceri estremi come i 320 km/h di velocitŕ massima
Che la I-Pace sia con voi
Che la I-Pace sia con voi
Il primo crossover full electric Jaguar, un concentrato di tecnologie avveniristiche e sistemi nati da algoritmi complicati che consentono di vivere nel presente un’auto totalmente proiettata nel futuro
Mazda MX-5 Cherry Edition: la ciliegina che mancava
Mazda MX-5 Cherry Edition: la ciliegina che mancava
Arriva un raffinato ed elegante allestimento per la roadster piů amata di tutti i tempi
Porsche 911 GT3 RS: il massimo dell’aspirazione
Porsche 911 GT3 RS: il massimo dell’aspirazione
Ha le corse nel Dna, il raffinato restyling dell’ultima creazione partorita dalla divisione motorsport di Porsche. Oltre alla potenza del 3.9 litri con 520 CV, anche un paio di pack per renderla pronta alle piste
Kona Electric, il colpo doppio di Hyundai
Kona Electric, il colpo doppio di Hyundai
Il piccolo crossover coreano lancia la sfida al segmento B con una sfiziosa versione full-electric. E' una delle tante novitŕ del Salone di Ginevra
Audi A6 Avant, la famiglia prima di tutto
Audi A6 Avant, la famiglia prima di tutto
La nuova wagon made in Ingolstad, una raffinata familiare con tecnologia mild-hybrid e tanta tecnologia amica
La media che va alle superiori
La media che va alle superiori
Arriva la quarta generazione della Ford Focus, un vero best-seller del marchio americano totalmente rinnovato, nel look e nella sostanza
Audi e-tron Vision GT, the real game
Audi e-tron Vision GT, the real game
Da un modello nato per un’esistenza virtuale nei videogames, č diventato un esemplare reale che sta debuttare nell’E-Prix di Roma
Integralmente vostra
Integralmente vostra
La quinta generazione di Toyota Rav4, il modello che ha inventato i Suv, č apparsa a sorpresa al Salone di New York. Linea affilata e nervosa, tecnologie che puntano sempre piů all’ibrido