Inno al vento, ecco la nuova Bmw Z4

| Presentata a Pebble Beach, California, la spider creata a Spartanenburg, proiettata nel futuro

+ Miei preferiti
Il senso è lo stesso del 2002, quando dagli stabilimenti BMW di Spartanburg, uscì la prima Z4, roadster che nelle misteriosa lettera - la "Z" - nasconde un termine che la dice lunga: "Zukunft", letteralmente, "Futuro". Di futuro parla il concept dall'aria piuttosto definitiva, che proprio in questioni BMW ha svelato al celebre concorso d'eleganza di Pebble Beach, in California. In fondo, l'ispirazione di Adrian Van Hooydonk, responsabile del design, ha un respiro simile a quello di Chris Bangle, ai tempi a capo del design BMW: spigoli alternati a linee sinuose, fino a creare un'equazione su ruote nata per piacere a tutti, è matematico. Tecnicamente, a quanto è dato sapere, la nuova Z4, attesa sui mercati il prossimo anno, dovrebbe dividere telaio e parte della meccanica con la nuova generazione della Toyota Supra, lasciando intuire la possibilità di una gamma di propulsori a quattro e sei cilindri, a cui aggiungere sicuramente una versione ibrida plug-in.  La calandra a doppio rene, uno degli stilemi del marchio tedesco, è in prima fila, come sempre: è l'antipasto di un design affilato e selvaggio, che rilegge e aggiorna lo stile di un modello fra i più amati del marchio dell'elica. Potrebbero non essere definite le due gobbe speedster posteriori, malgrado il nostalgico richiamo a modelli da gare del passato, mentre dovrebbero essere sicuri i gruppi ottici a led, perfettamente intagliati sul design, il cofano proteso in avanti e i cerchi da 20" in lega.

L'interno, con inedita selleria bicolore, è declinato in chiave hi-tech, con strumentazione digitale e sistema iDrive con head-up display.

Red Carpet
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici
Il super-suv per nobili e sceicchi
Il super-suv per nobili e sceicchi
Rolls-Royce Cullinan infrange la storia centenaria de glorioso marchio inglese: prima concessione a qualcosa che sia diversa dalle immense limousine, prima trazione integrale, primo touch screen
Audi R8 V10 RWS: senza alcun limite
Audi R8 V10 RWS: senza alcun limite
La figlia delle piste alla conquista delle strade. Una versione limitata dal costo elevato, ma che assicura piaceri estremi come i 320 km/h di velocità massima
Che la I-Pace sia con voi
Che la I-Pace sia con voi
Il primo crossover full electric Jaguar, un concentrato di tecnologie avveniristiche e sistemi nati da algoritmi complicati che consentono di vivere nel presente un’auto totalmente proiettata nel futuro
Mazda MX-5 Cherry Edition: la ciliegina che mancava
Mazda MX-5 Cherry Edition: la ciliegina che mancava
Arriva un raffinato ed elegante allestimento per la roadster più amata di tutti i tempi
Porsche 911 GT3 RS: il massimo dell’aspirazione
Porsche 911 GT3 RS: il massimo dell’aspirazione
Ha le corse nel Dna, il raffinato restyling dell’ultima creazione partorita dalla divisione motorsport di Porsche. Oltre alla potenza del 3.9 litri con 520 CV, anche un paio di pack per renderla pronta alle piste
Kona Electric, il colpo doppio di Hyundai
Kona Electric, il colpo doppio di Hyundai
Il piccolo crossover coreano lancia la sfida al segmento B con una sfiziosa versione full-electric. E' una delle tante novità del Salone di Ginevra
Audi A6 Avant, la famiglia prima di tutto
Audi A6 Avant, la famiglia prima di tutto
La nuova wagon made in Ingolstad, una raffinata familiare con tecnologia mild-hybrid e tanta tecnologia amica