Mercedes GLE, dancing queen

| La regina dei Suv di taglia XXL vuole riprendersi lo scettro: elegante, muscolosa, tecnologicamente avanzatissima, ha il carattere della vera ammiraglia

+ Miei preferiti
Vent’anni fa, Mercedes si trova di fronte all’invasione di Suv XXL che pretendono di conquistare mercati fondamentali come Europa e Nord America. La risposta si chiama Classe ML, un Suv lussuoso, spazioso, ricco e imponente che riprende saldamente in mano lo scettro.

Un passato di cui Mercedes va orgogliosa e che diventa visibile fra le linee inconfondibili della nuova “GLE”, suv grandi forme che pur riallacciandosi all’immagine delle progenitrici incarna tutto lo spirito, lo stile e il know-how tecnologico raggiunto dal marchio della Stella.

Ancora una volta elegante e muscolosa, la nuova GLE ha un profilo levigato e sinuoso che fa a meno delle profonde scalfiture della generazione precedente. Il bigliettino da visita è il frontale, con la generosa mascherina che ingloba fari a tecnologia Led che sanno illuminare fino a 650 metri di distanza.

Per capirne la mole mancano all’appello le dimensioni, non ancora comunicate, ma è facile immaginare una lunghezza di poco inferiore ai cinque metri: quanto basta per allinearsi alle concorrenti dello stesso rango e offrire la possibilità dei due sedili aggiuntivi della terza fila, portando il numero dei posti a sette. A proposito di sedili: quelli della seconda fila si inclinano e si muovono elettricamente attraverso una pulsantiera nel vano bagagli, che per inciso parte da 825 litri per arrivare a 2.055.

La tecnologia vince a mani basse negli interni: addio agli strumenti a lancette per lasciare spazio a due schermi da 12,3”, il primo per manovrare il sistema multimediale “MBUX” - arricchito di 40 nuove funzioni come la guida in fuoristrada, la dettatura delle email - l’altro alle indicazioni utili alla guida, con grafica personalizzabile su tre parametri, essenziale, classico o sportivo. A richiesta sistema di riconoscimento dei gesti che attraverso una telecamera permette di attivare i comandi diversi, fra cui l’attivazione della funzione massaggio. Fra le novità l’Head-up display di grosse dimensioni che proietta sul parabrezza i pittogrammi essenziali. Da aggiungere il debutto di sistema di assistenza alla guida inediti, come il regolatore di velocità collegato al servizio “LiveTraffic” che rallenta e regola la velocità in automatico in caso di code, il sistema di assistenza allo sterzo attivo che sposta di lato la vettura per consentire il passaggio ai mezzi di soccorso, ad esempio.

Novità anche sotto il cofano: la GLE debutta con il mild-hybrid benzina a sei cilindri da 367 CV e 250 Nm di coppia, dotata di modulo elettrico EQ Boost, un alternatore con funzioni di avviamento, motore elettrico e recupero dell’energia, che in caso di necessità regala altri 22 CV. Un sistema a cui è stata dedicata una rete elettrica supplementare di 48 volt che serve anche la pompa dell’acqua, il compressore del refrigerante e l’E-Active Body Control, sistema idropneumatico di molle ad aria indipendente sulle quattro ruote per migliorare il comfort anche in off-road. 

In seguito sono già previsti propulsori a quattro e otto cilindri e un full-hybrid con batterie ricaricabili.

Il cambio è l’automatico a nove rapporti 9G-Tronic che supporta anche la trazione integrale 4Matic inviando fino al 100% della potenza alla ruota con maggiore aderenza.

Video
Galleria fotografica
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 1
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 2
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 3
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 4
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 5
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 6
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 7
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 8
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 9
Mercedes GLE, dancing queen - immagine 10
Red Carpet
Il diavolo veste Dodge
Il diavolo veste Dodge
Debutta sul mercato americano l’infernale Challenger SRT Hellcat Redeye, un mostro da 797 CV che macina 327 km/h
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Maserati Ghibli Ribelle: black si back
Edizione limitata 200 esemplari, caratterizzata da una speciale vernice nero micalizzata e finiture specifiche
Addio al Maggiolino Volkswagen
Addio al Maggiolino Volkswagen
La data ultima è luglio 2019: in attesa dell’uscita di scena, arrivano due limited edition
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
“Futurista”: the Lancia Delta reloaded
Venti esemplari a 300mila euro ciascuno: è l’unico limite di un’idea della Automobili Amos, azienda che ha voluto ridare la passerella alla leggenda dei Rally
Bugatti Divo, il jet stradale
Bugatti Divo, il jet stradale
I 1.500 CV spremuti dal W16 quadriturbo da 8.000 cc permettono di toccare i 380 km/h. Peccato che per averla sarebbero serviti almeno cinque milioni di euro
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Renault Arkana, il suv sposa il coupé
Presentato in queste ore al Mias di Mosca, fa parte dell’offensiva per conquistare il ghiotto mercato russo, ma è probabilmente destinato ad arrivare ovunque
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici
Il super-suv per nobili e sceicchi
Il super-suv per nobili e sceicchi
Rolls-Royce Cullinan infrange la storia centenaria de glorioso marchio inglese: prima concessione a qualcosa che sia diversa dalle immense limousine, prima trazione integrale, primo touch screen