Mitsubishi Eclipse Cross: il Suv delle stelle

| Qualche giorno fa ne ha conquistate ben cinque nei rigidi test EuroNCAP, dimostrando di strizzare l'occhio alle famiglie e ai piaceri dell'off-road. Cinque anche gli allestimenti, per un solo motore, per adesso

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
In comune con la prima Eclipse, la coupé Mitsubishi nata nel 1989 e prodotta per oltre vent'anni, ha solo il nome e lo stile sportivo e aerodinamico della carrozzeria, perché la "Eclipse Cross" cambia addirittura destinazione d'uso, infilandosi in quello dei Suv di dimensioni compatte dell'affollato del segmento C.

In realtà c'è molto di più: è il giro di boa per la nuova esistenza del marchio Mitsubishi, entrato nei territori dell'alleanza Renault-Nissan e con questo in una sinergia di scala che porterà soluzioni ibride ed elettriche, alzando il prestigio fino all'obiettivo dichiarato di entrare nella cerchia dei marchi Premium. Ma per farlo, serviva un traghetto efficace: la Eclipse Cross, per l'appunto.

Una sfida che parte da uno stile coraggiosamente estremo, pensando alla produzione Mitsubishi, che attraverso il "Dynamic Shield" tenta di rileggere i canoni stilistici più attuali della categoria: frontale di grande impatto e posteriore diviso su due livelli, muscolatura in evidenza sui fianchi e linee affilate, tagliate di netto. Il tutto in 4,4 metri di lunghezza (1,8 di larghezza e 1,68 di altezza, con 2,67 m di passo), per occupare il gradino ancora libero fra ASX e Outlander, due compact crossover che dalla Eclipse Cross distano pochi centimetri, finora chiamati a difendere come possono il marchio nella battaglia dei Suv. Ad aspettare la nuova nata ci sono Kia Sportage, Toyota C-HR e almeno due Nissan, Qashqai e Juke. Roba che non scherza.

Importante il capitolo sicurezza, che parte obbligatoriamente dalla recentissima conquista delle 5 stelle EuroNCAP (97% protezione passeggeri adulti, 78% bambini, 80% protezione pedoni e 71% per l'urto frontale),

seguito dal meglio dei sistemi di assistenza alla guida: Cruise control adattivo con frenata d'emergenza, mantenimento corsia e segnalazione dell'angolo cieco. Telecamera posteriore, Head Up Display a scomparsa. All'interno, dove il desiderio di staccare col passato è percepibile, spiccano il pratico touch pad sul tunnel centrale che permette di azionare il display della plancia, evitando di distrarsi dalla guida alla ricerca dei comandi, e lo "Smartphone Link Display" compatibile con Apple e Android.

Cinque gli allestimenti disponibili al lancio (Invite, Insport, Intense, Instale e Diamond), su un solo motore: un 4 cilindri da 1.5 litri con 163 CV e 250 Nm di coppia, disponibile a due o quattro ruote motrici con il sistema 4WD dotato di controlli elettronici che vigilano attivamente anche sull'imbardata, seguito a breve da un turbodiesel 2.2 DiD da 150 CV. Per l'occasione, rivisto e corretto anche il lavoro del cambio a variazione continua Cvt, con sei marce (otto marce virtuali) e paddle al volante. Bagagliaio di capienza media: parte da 341 litri per arrivare a 448 grazie ai 20 cm di scorrimento dei sedili posteriori. Prezzi da 25.000 a 36.000 euro: cinque anni o 100mila km di garanzia.

Red Carpet
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Audi Q3, la piccola è cresciuta
Dalle misure alle dotazioni, dal lusso alla tecnologia, l’urban suv della dinastia “Q” non ha più nulla da invidiare alle sorelle maggiori
Porsche Macan 2019: stay connected
Porsche Macan 2019: stay connected
Restyling pesante per il piccolo Suv made in Stoccarda, sempre più sofisticato, lussuoso, connesso e disposto ad assistere e aiutare chi guida
Master and commander
Master and commander
Il ritorno della BMW Serie 8, icona assoluta degli anni Novanta diventata una GT dai raffinati piaceri tecnologici
Il super-suv per nobili e sceicchi
Il super-suv per nobili e sceicchi
Rolls-Royce Cullinan infrange la storia centenaria de glorioso marchio inglese: prima concessione a qualcosa che sia diversa dalle immense limousine, prima trazione integrale, primo touch screen
Audi R8 V10 RWS: senza alcun limite
Audi R8 V10 RWS: senza alcun limite
La figlia delle piste alla conquista delle strade. Una versione limitata dal costo elevato, ma che assicura piaceri estremi come i 320 km/h di velocità massima
Che la I-Pace sia con voi
Che la I-Pace sia con voi
Il primo crossover full electric Jaguar, un concentrato di tecnologie avveniristiche e sistemi nati da algoritmi complicati che consentono di vivere nel presente un’auto totalmente proiettata nel futuro
Mazda MX-5 Cherry Edition: la ciliegina che mancava
Mazda MX-5 Cherry Edition: la ciliegina che mancava
Arriva un raffinato ed elegante allestimento per la roadster più amata di tutti i tempi
Porsche 911 GT3 RS: il massimo dell’aspirazione
Porsche 911 GT3 RS: il massimo dell’aspirazione
Ha le corse nel Dna, il raffinato restyling dell’ultima creazione partorita dalla divisione motorsport di Porsche. Oltre alla potenza del 3.9 litri con 520 CV, anche un paio di pack per renderla pronta alle piste
Kona Electric, il colpo doppio di Hyundai
Kona Electric, il colpo doppio di Hyundai
Il piccolo crossover coreano lancia la sfida al segmento B con una sfiziosa versione full-electric. E' una delle tante novità del Salone di Ginevra
Audi A6 Avant, la famiglia prima di tutto
Audi A6 Avant, la famiglia prima di tutto
La nuova wagon made in Ingolstad, una raffinata familiare con tecnologia mild-hybrid e tanta tecnologia amica