"Chiesa in rivolta
contro il decreto Salvini"

| Reportage CNN sui sacerdoti e sui media che invitano i cattolici alla disobbedienza civile contro una legge che rinnega i valori dell'accoglienza. Petizione con 60 mila firme. "E' incostituzionale"

+ Miei preferiti

Qualcosa non va tra la Chiesa e il governo gialloverde. Il decreto Sicurezza di Salvini, ma votato anche dai grillini, sta creando un profondo malessere tra il clero ma anche nenie vertici cattolici. La stampa vicino al Vaticano, in particolare Famiglia Crstiana ma anche il quotidiano Avvenire, non risparmiano le critiche alla compagine guidata dal premier Conte. Anche la Cnn se n’è accorta. “I sacerdoti cattolici italiani sono impegnati in atti di resistenza a una nuova legge anti-immigrazione che, secondo loro, lascerò  senza tetto migliaia di persone”, osserva.

“Alla fine di novembre è entrato in vigore il cosiddetto "decreto sicurezza", guidato dal ministro degli Interni Matteo Salvini, che ha fatto da capofila. Ha abolito la categoria ‘protezione umanitaria’ dell'Italia per i migranti che non soddisfano i rigorosi criteri di asilo del Paese o sono in attesa di una risposta alla loro domanda, e ha reso più facile espellerli. Con la nuova legge, alcuni migranti perderanno il loro status giuridico protetto e, di conseguenza, dovranno lasciare i centri per l'immigrazione, ponendoli in un limbo legale, senza prospettive di lavoro, assistenza sanitaria o integrazione sociale”.

Almeno tre sacerdoti, ma in realtà i contrari alle idee di Salvini, nella Chiesa sono tantissimi, hanno detto alla CNN che ritengono giusta l"obiezione di coscienza" alla legge. Padre Alex Zanotelli, membro dei missionari comboniani di Verona, ha definito il decreto “incostituzionale, crea una sorta di apartheid nel Paese tra gli italiani e la seconda classe, i migranti”. Anche il Csm, all’unanimità, ha definito la legge fortemente voluta dalla Lega contraria ai principi della Costituzione. "Mi appello alla resistenza civile, seguendo l'esempio di Martin Luther King: Quando una legge è ingiusta perché degrada l'individuo, è mio dovere ignorarla", ha detto alla CNN.

Zanotelli ha lanciato una petizione su Change.org per chiedere la disobbedienza civile, cioè chiedere ai medici di continuare a curare i migranti, agli avvocati di contestare la legislazione e ai cittadini di disobbedire al decreto. Finora la petizione ha raggiunto quasi 60.000 firme.

Afferma che, lungi dal migliorare la situazione della sicurezza in Italia, il decreto spingerà le persone verso organizzazioni criminali, come la mafia, che sono pronte a sfruttarle per manodopera a basso costo e attività illegali.

Padre Luca Favarin, di Padova, dice che la legge - che lui chiama "decreto insicurezza" - creerà una "fabbrica di clandestini", persone che saranno costrette a vivere in stazioni o sotto i ponti. All'inizio di dicembre, Favarin è stato al centro di una controversia su un post di Facebook in cui ha invitato i cristiani a boicottare il tradizionale presepe di Natale.

In questo periodo dell'anno molte case italiane espongono un presepe modello, che è un importante simbolo di fede per molti cristiani. Ma Favarin ha sostenuto che alcune persone hanno un presepe in casa mentre hanno opinioni su migranti che si scontrano con i valori cristiani. Il sacerdote ha chiarito in un'intervista radiofonica che è "ipocrita" mostrare un presepe e sostenere Salvini, perché il messaggio del Vangelo è accogliere i poveri, i malati e gli estranei. "Il presepe è l'immagine di un rifugiato che cerca rifugio e lo trova in una stalla”.

Ora sta lavorando per integrare 150 migranti che vivono in otto edifici di proprietà della chiesa in tutta la provincia di Padova.

I migranti provengono direttamente da Lampedusa - l'isola italiana più vicina all'Africa e meta principale per i migranti che cercano di entrare nell'Unione Europea - o da altri centri di migrazione. Alcuni sono stati accolti a Padova, nei centri cattolici, dove imparano l'italiano e contribuiscono all'integrazione, con l'obiettivo ultimo Din strutture, anche bar e ristoranti, di proprietà della chiesa. Cosa si prova a bordo della nave migrante verso la Spagna

!Secondo il Ministero dell'Interno, tra il 2016 e il 2017, l'Italia ha concesso "protezione umanitaria" a 39.145 migranti. Secondo Eurostat, l'organismo statistico dell'UE, nel settembre 2018, le domande di asilo pendenti in Italia ammontavano a circa 108.000 unità”, precisa la CNN.

Dopo l'approvazione del decreto, Salvini ha twittato che la legge significherà "più diritti per i veri rifugiati e meno sprechi per coloro che non sono rifugiati, punto”. Lo ha ribadito all'Associazione della stampa estera a Roma il 10 dicembre, affermando che "dà più diritti ai veri rifugiati che, nel caotico sistema che esisteva fino a ieri, erano spesso mischiati ai finti rifugiati.

Salvini si è rifiutato di rispondere alle domande su ciò che sarebbe accaduto ai migranti esistenti in Italia una volta scaduto il loro status legale.

La CNN ha contattato i rappresentanti del governo italiano per un commento, ma non ha ancora ricevuto risposta”.

V

Religione
Scientology cerca Obi-One Kenoby
Scientology cerca Obi-One Kenoby
In un video trapelato chissā come, uno dei pių importanti predicatori della chiesa americana spiega che il personaggio di Star Wars esiste ed č fra noi. Ma secondo un esperto, la chiesa sarebbe in crisi
Buddha Boy forse č un serial killer
Buddha Boy forse č un serial killer
Il leader spirituale Ram Bahadur Bomjan, 28 anni, accusato dalle famiglie di quattro devoti di "averli fatti sparire". Decine di denunce per aggressioni sessuali. Lui si difende: "Perseguitato per la mia religione"
"Mamma non deve purificarsi"
"Mamma non deve purificarsi"
Un 16enne ha ucciso un portavoce di Scientology nel tempio di Sydney, voleva impedire che la madre si sottoponesse al costoso "rito di purificazione". Gli adepti lo avevano bloccato, lui ha sgozzato un 24enne taiwanese
Scientology, ucciso un portavoce
Scientology, ucciso un portavoce
E' accaduto a Sidney, nella sede centrale australiana della chiesa di Hubbard. Arrestato un 16enne: ha colpito la vittima e un altro affiliato mentre lo accompagnavano fuori dal tempio. Ignoto il movente
Le donne violano il tempio e insidiano il Dio Ayappa
Le donne violano il tempio e insidiano il Dio Ayappa
Catena umana di donne lunga 620 km nel Kerala per conquistare la paritā di genere anche in campo religioso. Gli Indų gridano al sacrilegio e scendono in strada per protestare. Scontri con la polizia.
"Quella cantante č demoniaca"
"Quella cantante č demoniaca"
La Chiesa cattolica Usa attacca la star che ha creato una linea di moda per bambini con teschi e i numeri del demonio, sancendo la fine della divisione tra generi maschili e femminili. "Il diavolo la manovra"
"L'omosessualitā nel clero mi preoccupa"
"L
Il Papa in un libro intervista del missionario Fernando Prado insiste sui valori fondanti della Chiesa a proposito di sessualitā. "Essere gay č diventata una moda e coinvolge anche il clero"