"Quella cantante è demoniaca"

| La Chiesa cattolica Usa attacca la star che ha creato una linea di moda per bambini con teschi e i numeri del demonio, sancendo la fine della divisione tra generi maschili e femminili. "Il diavolo la manovra"

+ Miei preferiti

L'iconica cantante Céline Dion è nata cattolica, ma la sua linea di abbigliamento per bambini  New World Order, sembra indicare una sua passione per il mondo satanista. Lo scrive il National Catholic Register, importante media cattolico Usa. Nel trailer pubblicitario di compare un video inquietante di un suo spettacolare raid in un asilo nido in un ospedale. I bambini sono tutti vestiti di rosa e blu. Dion estrae una polvere scura e le soffia nell'aria facendo sì che tutti gli abiti rosa e blu diventano per magia bianchi e neri.

Quando le guardie fingono arrestarla, esclama: "Va bene, va bene, va bene. Sono Céline Dion. Non posso credere che abbiano chiamato la sicurezza. No, non passerò una notte in prigione".

Dion ha collaborato con l'abbigliamento alternativo di Nunu chiamandosi: CELINUNUNU. Secondo il sito web: "CELINUNUNUNU libera i bambini dai ruoli tradizionali di ragazzo/ragazza e permette ai più giovani di crescere su valori di uguaglianza con la libertà di rafforzare il proprio potere di personalità basato sul rispetto reciproco".

 

“A parte l'abbigliamento orribile - osserva il NCR - i temi occulti sui bambini sono inquietanti. I bambini hanno un aspetto triste e dimesso. Chi pagherebbe 77 dollari per una coperta per bambini con teschi o 161 dollari per una giacca che sembra un sacco della spazzatura?  E chi vuole una tuta da gioco per bambini con i teschi? La linea Nunu è estremamente inquietante e stranamente contiene molti stili identici a quelli che si suppone siano stati creati con la collaborazione di Dion. Sembra che abbiano solo afferrato alcune cose e lanciato il suo nome.

 

La linea di Nunu include l’immagine di strane pecore con macchie su un occhio e ossa incrociate, grandi occhi spiritati e moltissimi teschi. I pantaloni di una tuta hanno un numero 3 su un ginocchio e un 6 sull'altro. Tre 6? I ragazzi sono vestiti da “gangsta” e sulle T-shirt delle ragazze  c’è scritto “Ho!" “Abbiamo controllato - scrive ancora NCR - sull'Urban Dictionary e sul Meriam-Webster  il significato di Ho: sostantivo, alterazione del nome di puttana, prostituta, sgualdrina.... slang, spesso offensivo". Anche le scene del catalogo sono inquietanti. Un bambino ha un viso-teschio e un altro da Edward Scissors Hand con occhiaie nere e lunghe unghie di metallo. Ci sono teste di bambola con espressioni vacue, mani scheletriche che formano la forma di un cuore... 

Molti non hanno capito il senso della produzione su twitter. Ecco un paio di reazioni su Twitter: "Le linee di moda delle celebrità fanno spesso pena. Ma #Celinununununu di @celinedion è in realtà intelligente, divertente e supportato da una buona produzione per un cambiamento. Ci sono!".

 

"Quanto sono fighi i canadesi?!! Quanto è cool @celinedion per essere sempre più in prima linea con la sua nuova linea di abbigliamento #genderneutral #celinunununu #LGBTQtwitter".

 

Dion ha spiegato durante un'intervista con la CNN che la linea di abbigliamento gender-neutral è stata ispirata dopo aver portato i suoi figli gemelli a Disney World e volevano incontrare principesse e Minnie Mouse. Ha preso questo come spunto per dire che ora "si stanno ritrovando” in un mondo senza differenze di genere. Mons. John Esseff, un tempo direttore spirituale di Santa Teresa di Calcutta. Sacerdote da 65 anni ed esorcista nella diocesi di Scranton, in Pennsylvania, da oltre 40 anni, fondatore e past presidente del consiglio di amministrazione dell'Istituto Papa Leone XIII, che forma esorcisti e si dedica a portare la guarigione di Cristo alle persone afflitte dal male. "Sono convinto che la storia della definizione di genere è demoniaca. Non so nemmeno quanti generi ci dovrebbero essere ora, ma ce ne sono solo due che Dio ha creato". La dimensione demoniaca alla base  di una linea di abbigliamento di questo tipo sarebbe molto significativa.

"Il diavolo sta inseguendo i bambini confondendo il genere", ha detto. "Quando nasce un bambino, quali sono le prime cose che diciamo di quel bambino? È un maschio, o una femmina. Questa è la cosa più naturale del mondo da dire. Ma dire che non c'è differenza è satanico. Il diavolo è un bugiardo, lo fanno per i soldi, ed è il suo marchio. Il malvagio sente di poter fare queste cose senza essere in qualche modo riconosciuto dietro tutto questo”.

Religione
"L'omosessualità nel clero mi preoccupa"
"L
Il Papa in un libro intervista del missionario Fernando Prado insiste sui valori fondanti della Chiesa a proposito di sessualità. "Essere gay è diventata una moda e coinvolge anche il clero"