Chiude il naked restaurant di Parigi

| Dopo Londra e New York, la cena completamente nudi aveva conquistato anche la Ville Lumiére. Ma dopo poco più di un anno i proprietari annunciano la chiusura per problemi finanziari

+ Miei preferiti
“O’Naturel” era stato il primo ristorante nudista di Parigi: una clamorosa novità anche per la disinibita capitale francese, arrivata nel novembre 2017, terza dopo le aperture di Londra e New York. L’idea dei gemelli Mike e Stéphane Saada era così sensazionale da rischiare il successo o il flop più clamoroso. Almeno sul momento era andata bene, e trovare posto ai tavoli di O’Naturel, al numero 9 di rue de Gravelle, nel 12esimo arrondissement, non era affatto semplice.

Con un post sulle pagine social e un annuncio sul sito ufficiale, il ristorante ha annunciato la chiusura definitiva il prossimo 16 febbraio. Ufficialmente si parla di problemi finanziari, senza specificare che la colpa possa essere la fine di un momento di eccezionale clamore iniziale, seguito da uno sbadiglio.

Le recensioni erano entusiastiche, non solo per la qualità del cibo ma anche per l’esperienza unica di mangiare completamente nudi in un locale affollato da altra gente, ugualmente nuda, ma divisi da provvidenziali tende bianche che nascondevano le pudenda. “Un grande ristorante, futuristico e audace - scriveva un critico lo scorso agosto - che promuove i valori del naturismo e della tolleranza, da vivere insieme, come siamo, in osmosi con la natura”.

Per accedere, i 40 ospiti devono prima liberarsi di ogni cosa in uno spogliatoio: non solo i vestiti ma anche tablet, smartphone e qualsiasi altro oggetto in grado di scattare foto.

“Non appena i clienti entrano in sala li accompagniamo al loro tavolo per rassicurarli. Non sono rare serate in cui tutti i commensali finiscono per avvicinarsi, ma qui dentro non è consentito fare altro che mangiare: cosa succede quando escono non è affar nostro”.

Il naturismo in Francia sta vivendo un momento di grande espansione: si contano circa 2,6 milioni di praticanti che si dividono 460 fra spiagge, piscine e campeggi creati appositamente per loro. Nell’agosto 2017, al Bois de Vincennes, un parco pubblico di Parigi, è stata lanciata una zona nudista di 7.300 mq, mentre il 5 maggio dello scorso anno la galleria d’arte contemporanea Palais de Tokyo ha aperto le sue porte ai naturisti per un pomeriggio d’arte. A giugno, l’Associazione Nudisti ha ospitato un gigantesco picnic per naturisti.

Articoli correlati
Galleria fotografica
Chiude il naked restaurant di Parigi - immagine 1
Chiude il naked restaurant di Parigi - immagine 2
Chiude il naked restaurant di Parigi - immagine 3
Ristoranti
I Bastianich scaricano Mario Batali
I Bastianich scaricano Mario Batali
La B&B Hospitality Group, società che possedeva decine di ristoranti in tutto il mondo è in crisi a causa delle accuse piovute sul nome dello chef, da diversi anni socio del celebre giudice di MasterChef
MasterChef Experience
MasterChef Experience
Apre a Dubai il primo ristorante ispirato al talent show culinario più celebre di tutti. Nel menù le migliori ricette dei vincitori di tutto il mondo
Noi due nel mondo (e a tavola)
Noi due nel mondo (e a tavola)
Guida pratica al gran figurone epocale per San Valentino: i ristorante “table for two”, dove celebrare l’amore da soli
Michelin 2018: quando una stella nasce
Michelin 2018: quando una stella nasce
Assegnato il massimo riconoscimento per l'edizione 2018 della guida più celebre del mondo. Novità, conferme e delusioni nell'olimpo degli chef
Vado di fretta, solo un po' di tartufo
Vado di fretta, solo un po
Quando la realtà supera la fantasia, può succedere che nasca il primo fast food al mondo dedicato al tubero più prezioso. Con prezzi da pranzo veloce e sapori da ristorante stellato
E per pranzo, un Lego-burger
E per pranzo, un Lego-burger
Nelle Filippine, un fast food propone panini realizzati come i celebri mattoncini che hanno accompagnato l'infanzia di intere generazioni
La crisi profonda delle stelle Michelin
La crisi profonda delle stelle Michelin
La fama della celebre guida Michelin, bibbia della ristorazione mondiale, sembra vacillare: tanti gli chef che pur di ottenere una stella si sono rovinati e molti quelli morti suicidi. Oggi, sono sempre di più quelli che dicono no, grazie
London Fried Club
London Fried Club
Secondo i veri londinesi, il "Fish Central" è uno dei pochi posti rimasti a proporre l'autentica ricetta del più tipico piatto locale
Nudi alla mensa
Nudi alla mensa
Per la verità non è esattamente una mensa, ma un ristorante così particolare da essere sommerso dalle prenotazioni. Il motivo? Prima di entrare bisogna spogliarsi
Il ristorante più esclusivo del pianeta
Il ristorante più esclusivo del pianeta
Le prenotazioni riapriranno nel 2025, dopo essere state chiuse tre anni fa: l'incredibile storia di un locale nato nel seminterrato della casa di uno chef di enorme talento