Ciak si mangia

| Sono tantissimi, i ristoranti resi celebri dalle scene di film di successo. Ecco dove rivivere la magia del cinema sedendosi negli stessi posti in cui hanno girato pellicole come Notting Hill, Donnie Brasco, Midnight in Paris e tanti altri

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Chi non si ricorda la celebre scena in cu Meg Ryan simula l'orgasmo seduta in un ristorante? È passata alla storia del cinema, così come sono diventati leggendari alcuni locali che hanno ospitato scene di pellicole di successo mondiale.

Ne abbiamo rintracciati dieci, un po' qua e un po' là, perché appuntarseli e andarci, quando si è da quelle parti, rappresenta un vero e autentico tuffo nella magia del cinema. E in quello della buona tavola.

Notting Hill

(Nobu: 1st Floor, The Metropolitan Hotel, 19 Old Park Lane, Londra)

La storia d'amore campione d'incassi fra la stella del cinema Anna Scott e l'imbranato libraio William Thacker, al secolo Julia Roberts e Hugh Grant. In una scena, i due innamorati mangiano ai tavoli di "Nobu", celebre ristorante giapponese.

Il Postino

(La locanda del Postino: via Marina Corricella, 43, Isola di Procida, Napoli)

La Cucinotta non la trovate, ma la cucina merita comunque. Si mangia pesce di fronte al mare, in un'atmosfera e con un arredamento ispirati all'ultima pellicola del grande Massimo Troisi.

Harry Ti Presento Sally

(Katz's Delicatessen: 205 E Houston St, New York)

È proprio qui, in un tavolo indicato da un cartello, che Meg Ryan raggiunge il piacere mentre la gente intorno chiede "quello che ha preso lei". Da provare assolutamente il pastrami, ghiotto panino con la carne.

Il Ciclone

(Ristorante Beatrice: via del proconsolo 29/31, Firenze)

Fatte le dovute proporzioni, anche Tosca D'Acquino cita la scena dell'orgasmo in questo ristorante fiorentino vicinissimo alla casa natale di Dante, sotto gli occhi di Leonardo Pieraccioni, Natalia Estrada e Lorenza Forteza.

Nikita

(Le Train Blue: Gare de Lyon, Place Louis-Armand, Parigi)

La scatenata Nikita (Annie Parillaud) e il suo mentore Bob (Tchéky Karyo), festeggiano il compleanno di lei in un elegante ristorante parigino che ancora oggi sembra un viaggio indietro nel tempo, fino agli anni della Belle Epoque.

Stregata dalla luna

(Naidre's: 502 Henry Str., Brooklyn, NY 11231)

Loretta Castorini (Cher), accetta almeno inizialmente di sposare Johnny Cammareri (Danny Aiello) in questo bar pasticceria, paradiso dei ghiottoni. Lei finirà per scegliere Nicholas Cage, voi invece provate burrito, bagels e/o wraps.

Benvenuti al Sud

(Porte delle Gatte: 84048 Santa Maria di Castellabate, Salerno)

Ristorante-pizzeria reso mitico dal celebre film del 2010 con Claudio Bisio, direttore di un ufficio postale brianzolo finito per punizione a Castellabate, finendo per rivalutare il sud. Da non perdere la pizza, quella vera.

C'era una volta in America

(Grand Hotel Excelsior: lungomare Marconi 41, Lido di Venezia)

Epica pellicola di Sergio Leone che racconta 40 anni di vita  di "Noodles" (Robert De Niro), mafioso italoamericano che per fa colpo sull'amata Deborah (Elizabeth McGovern) affitta l'intero ristorante. Non conviene imitarlo.

Midnight in Paris

(Le Grand Véfour: 17 Rue de Beaujolais, 75001 Parigi)

La vacanza parigina di Gil e Inez (Owen Wilson e Rachel McAdams), scrittore in crisi lui, ottimo partito lei. Ospiti dei genitori della ragazza, i due cenano in uno dei più celebri ed eleganti ristoranti di Parigi, templio della gastronomia d'oltralpe amato da scrittori e artisti di ogni tempo.

Donnie Brasco

(Mulberry Street Bar, 176 Mulberry St, New York, NY 10013)

La pericolosa missione dell'agente Joe Pistone (Johnny Deep), diventato il braccio destro del malavitoso "Lefty" Ruggiero (Al Pacino). Il loro posto preferito è questo locale nel cuore di Little Italy, oggi molto di tendenza.

Ristoranti
Michelin 2018: quando una stella nasce
Michelin 2018: quando una stella nasce
Assegnato il massimo riconoscimento per l'edizione 2018 della guida più celebre del mondo. Novità, conferme e delusioni nell'olimpo degli chef
Vado di fretta, solo un po' di tartufo
Vado di fretta, solo un po
Quando la realtà supera la fantasia, può succedere che nasca il primo fast food al mondo dedicato al tubero più prezioso. Con prezzi da pranzo veloce e sapori da ristorante stellato
E per pranzo, un Lego-burger
E per pranzo, un Lego-burger
Nelle Filippine, un fast food propone panini realizzati come i celebri mattoncini che hanno accompagnato l'infanzia di intere generazioni
La crisi profonda delle stelle Michelin
La crisi profonda delle stelle Michelin
La fama della celebre guida Michelin, bibbia della ristorazione mondiale, sembra vacillare: tanti gli chef che pur di ottenere una stella si sono rovinati e molti quelli morti suicidi. Oggi, sono sempre di più quelli che dicono no, grazie
London Fried Club
London Fried Club
Secondo i veri londinesi, il "Fish Central" è uno dei pochi posti rimasti a proporre l'autentica ricetta del più tipico piatto locale
Nudi alla mensa
Nudi alla mensa
Per la verità non è esattamente una mensa, ma un ristorante così particolare da essere sommerso dalle prenotazioni. Il motivo? Prima di entrare bisogna spogliarsi
Il ristorante più esclusivo del pianeta
Il ristorante più esclusivo del pianeta
Le prenotazioni riapriranno nel 2025, dopo essere state chiuse tre anni fa: l'incredibile storia di un locale nato nel seminterrato della casa di uno chef di enorme talento
Nanà: i sapori della nonna on delivery
Nanà: i sapori della nonna on delivery
Nasce "Nanà Chef Away", un sito e una app da cui ordinare le specialità di alcune delle migliori gastronomie torinesi: perché l'appetito vien navigando (in rete)
Rock and charity: Soul Kitchen, il ristorante senza conto di Bon Jovi
Rock and charity: Soul Kitchen,
il ristorante senza conto di Bon Jovi
Il frontman dell'omonima rock band americana, da sempre in prima fila per aiutare chi ha bisogno, ha aperto un locale dove l'imperativo è dare da mangiare, non guadagnarci
The Grill, la nuova meta della New York che conta
The Grill, la nuova meta
della New York che conta
Sulle ceneri del ristorante del Four Season, chiuso un anno fa, è nato un locale affidato a due giovani e talentuosi chef italo-americani