Il mistero dei bimbi nati senza braccia o mani

| Dal 2009 al 2014 nel paese di Druillat sono nati sette bambini con deformazioni simili. Le madri vivevano nel raggio di 17 chilometri in mezzo a campi di mais e girasole. Indagini in corso

+ Miei preferiti

Il Registro delle Malformazioni del Rodano-Alpi ha registrato sette casi di bambini nati senza braccia o mani a Druillat (nella foto), nell'Ain, in Francia, tra il 2009 e il 2014, in un raggio di 17 km. Secondo le osservazioni di Emmanuelle Amar, epidemiologa, si tratta di una percentuale 58 volte superiore al normale. Al momento la causa di questo grave e sorprendente fenomeno resta sconosciuta. A priori, non ci sono prove che i casi di "agenesia trasversale dell'arto superiore" siano dovute ad un'anomalia genetica o ad un particolare farmaco. Secondo l'epidemiologo, "l'unico punto comune è che tutte le madri dei bambini vivono in zone rurali in mezzo ai campi, fra mais e girasoli".

E il mistero potrebbe ancora restare a lungo, perché il rapporto, pubblicato dal "Remera" (Registre des malformations en Rhône-Alpes) è stato inviato a Santé Publique France. Ma l'agenzia contesta la metodologia di Remera: "Data la natura del problema individuato e le sue ripercussioni sociali, per non alimentare infondate paure delle popolazioni interessate, appare necessaria una maggiore  cautela".

Le Monde riferisce che Remera è stata privata di 123.000 euro di sovvenzioni pubbliche nel 2017 dalla regione Auvergne-Rhône-Alpes e dall'Inserm - quest'ultimo sostiene che il contributo di Remera al suo lavoro di ricerca scientifica è troppo esiguo per giustificare il finanziamento. Tuttavia, la Remera ha svolto un ruolo importante nel denunciare lo scandalo "Depakine" (in Italia Depakin, un farmaco che avrebbe provocato deformità nei nascituri). Secondo France 2, sono stati segnalati casi di bambini senza braccia nati a distanza di pochi mesi l'uno dall'altro anche in due villaggi della Bretagna e del Pays de la Loire.

 
Salute
Morto l'uomo più anziano del mondo
Morto l
Un giapponese di 113 anni, era lucido e apprezzava ancora lo sport e i dolci. La nipote: "Una grande perdita, ieri leggeva i giornali ed era di buon umore". La moglie morta nel 1992. Classe 1905, dirigeva uno stabilimento termale
Vaccinazioni in calo, 35 morti per il morbillo
Vaccinazioni in calo, 35 morti per il morbillo
Epidemia in corso in tutta Europa, 35 morti di cui 7 in Italia. Casi in continuo aumento, ora anche in Polonia e Portogallo. In Italia si sono ammalate 2.548 persone, di cui molti adulti
Si tinge i capelli, rischia di morire
Si tinge i capelli, rischia di morire
Estelle, una giovane francese, ha acquistato una confezione di colorante per capelli in un supermercato: la reazione del suo corpo è stata devastante. Totalmente sfigurata, ha rischiato di morire soffocata
Ebola, in Congo è già strage
Ebola, in Congo è già strage
Dal 1 agosto 421 morti, gli ultimi 19 nelle ultime ore. L'epidemia si av estendendo dalla parte orientale del Paese verso le regioni centrali. Allarme Onu
Usa, due nuovi farmaci anti-tumore
Usa, due nuovi farmaci anti-tumore
La FDA consente la vendita di Xospata e Vitravki, che attaccano la malattia partendo dai £segnalatori" tumorali. Possono essere impiegati quando sono sconsigliabili gli interventi chirurgici
"Ho creato i primi umani geneticamente modificati"
"Ho creato i primi umani geneticamente modificati"
Lo rivela uno scienziato cinese (con un collega Usa al fianco): sostiene di aver modificato il Dna di due gemelle per proteggerle in futuro da infezioni da HIV. Non ci sono conferme ufficiali. Gravi problemi etici
Coppie in crisi, la separazione è (sempre) un dramma
Coppie in crisi, la separazione è (sempre) un dramma
Gli esperti alle prese con coniugi prossimi a dividersi. La psicologa: "Trovare una sintesi tra soluzione e separazione ma prima l'analisi delle cause del conflitto"
Da 23 anni al fast-food
Da 23 anni al fast-food
Non è una condanna, ma la storia di una coppia di anziani inglesi che da oltre due decenni non ha mai perso la sosta quotidiana nel loro McDonald’s preferito
"Vi imploro, vaccinate i vostri bambini"
"Vi imploro, vaccinate i vostri bambini"
Il drammatico appello di una coppia di medici Usa, il loro figlio di 4 anni è morto per un'influenza 10 giorni prima di ricevere il vaccino. Leon è uno dei 185 bimbi Usa uccisi dal virus. Dati in drammatico aumento
Trapianto possibile per il piccolo Alex
Trapianto possibile per il piccolo Alex
Il bimbo italo-inglese ricoverato a Londra per una rara malattia genetica. Trovato un profilo compatibile a Bologna. La Banca dei tessuti pronta a inviarlo in ospedale, "ma solo se i medici lo riterranno opportuno"