La donna che non può più piangere

| 50 anni, si sottopone ad un intervento per asportare un tumore al cervello, ma il medico le toglie la ghiandola lacrimale

+ Miei preferiti
Ha dell’incredibile, la storia di Jules Rose, una donna inglese di 50 anni madre di due bambini e grande appassionata di maratona, a cui cinque anni fa viene diagnosticato un tumore al cervello. Convinta a non darla vinta al destino e con tutte le intenzioni di riprendere il controllo della propria vita, Jules si è informata, ha cercato il miglior specialista sulla piazza e ha accettato di sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico.

Muftah Salem Eljamel, il medico che la prende in cura, di cui qualcuno le aveva detto grandi cose, fissa l’intervento al “Ninewells Hospital” di Dundee per l’agosto del 2013. Ma quando Jules è sotto i ferri, il chirurgo cerca con insistenza il tumore, e quando pensa di averlo individuato lo asporta. L’intervento riesce perfettamente e tutti sarebbero soddisfatti, se poco tempo dopo Jules non avesse cominciato ad accusare disturbi alla vista. Altre visite, altri controlli e alla fine viene fuori una verità agghiacciante: il dottor Eljamel si era convinto di aver individuato in una ghiandola lacrimale il tumore che aveva cercato per ore.

Jules ha sporto querela e come primo effetto, il dottor Muftah Salem Eljamel è stato sospeso e denunciato per inadempienze, proprio mentre si scoprivano altri casi di errori madornali commessi dal medico. In realtà, ha raccontato Jules, al termine dell’intervento il chirurgo le aveva detto di doverla operare nuovamente perché una parte del tumore non era riuscito a rimuoverla. La verità è che resosi conto dell’errore, sperava forse di rimediare, chissà come.

I problemi veri, ad di là degli strascichi legali, restano quelli di Jules Rose, costretta a convivere con la brutta sensazione degli occhi sempre asciutti e per sempre impossibilitata a piangere.

“Ho scoperto solo dopo che il dottor Eljamel era costretto ad operare con la supervisione di qualcuno, ma il giorno del mio intervento è stato lasciato solo. So di essere fortunata, poteva andarmi ben peggio, ma la mia vita quel giorno è cambiata per sempre”.

Galleria fotografica
La donna che non può più piangere - immagine 1
La donna che non può più piangere - immagine 2
Salute
Morto l'uomo più anziano del mondo
Morto l
Un giapponese di 113 anni, era lucido e apprezzava ancora lo sport e i dolci. La nipote: "Una grande perdita, ieri leggeva i giornali ed era di buon umore". La moglie morta nel 1992. Classe 1905, dirigeva uno stabilimento termale
Vaccinazioni in calo, 35 morti per il morbillo
Vaccinazioni in calo, 35 morti per il morbillo
Epidemia in corso in tutta Europa, 35 morti di cui 7 in Italia. Casi in continuo aumento, ora anche in Polonia e Portogallo. In Italia si sono ammalate 2.548 persone, di cui molti adulti
Si tinge i capelli, rischia di morire
Si tinge i capelli, rischia di morire
Estelle, una giovane francese, ha acquistato una confezione di colorante per capelli in un supermercato: la reazione del suo corpo è stata devastante. Totalmente sfigurata, ha rischiato di morire soffocata
Ebola, in Congo è già strage
Ebola, in Congo è già strage
Dal 1 agosto 421 morti, gli ultimi 19 nelle ultime ore. L'epidemia si av estendendo dalla parte orientale del Paese verso le regioni centrali. Allarme Onu
Usa, due nuovi farmaci anti-tumore
Usa, due nuovi farmaci anti-tumore
La FDA consente la vendita di Xospata e Vitravki, che attaccano la malattia partendo dai £segnalatori" tumorali. Possono essere impiegati quando sono sconsigliabili gli interventi chirurgici
"Ho creato i primi umani geneticamente modificati"
"Ho creato i primi umani geneticamente modificati"
Lo rivela uno scienziato cinese (con un collega Usa al fianco): sostiene di aver modificato il Dna di due gemelle per proteggerle in futuro da infezioni da HIV. Non ci sono conferme ufficiali. Gravi problemi etici
Coppie in crisi, la separazione è (sempre) un dramma
Coppie in crisi, la separazione è (sempre) un dramma
Gli esperti alle prese con coniugi prossimi a dividersi. La psicologa: "Trovare una sintesi tra soluzione e separazione ma prima l'analisi delle cause del conflitto"
Da 23 anni al fast-food
Da 23 anni al fast-food
Non è una condanna, ma la storia di una coppia di anziani inglesi che da oltre due decenni non ha mai perso la sosta quotidiana nel loro McDonald’s preferito
"Vi imploro, vaccinate i vostri bambini"
"Vi imploro, vaccinate i vostri bambini"
Il drammatico appello di una coppia di medici Usa, il loro figlio di 4 anni è morto per un'influenza 10 giorni prima di ricevere il vaccino. Leon è uno dei 185 bimbi Usa uccisi dal virus. Dati in drammatico aumento
Trapianto possibile per il piccolo Alex
Trapianto possibile per il piccolo Alex
Il bimbo italo-inglese ricoverato a Londra per una rara malattia genetica. Trovato un profilo compatibile a Bologna. La Banca dei tessuti pronta a inviarlo in ospedale, "ma solo se i medici lo riterranno opportuno"