Molinette, un solo donatore salva nove pazienti

| Maratona operatoria nelle sale chirurgiche, catena di interventi coordinati dal Centro Regionale Trapinati

+ Miei preferiti
Un nuovo record per i trapianti della Città della Salute di Torino. Ieri mattina in poche ore un solo donatore ha salvato ben 9 persone. E' stata una vera e propria maratona chirurgica su più sale operatorie con ben cinque trapianti di questi effettuati presso l'ospedale Molinette ( senza dimenticare un sesto di fegato da un altro donatore). Un evento più unico che raro. Addirittura l'équipe di Cardiochirurgia si è divisa e coordinata contemporaneamente su tre sale operatorie limitrofe per trapiantare due polmoni ed un cuore su tre persone diverse. 

Quando si sviluppa un processo di donazione di organi o tessuti da un donatore deceduto, solitamente a beneficiarne sono 2 pazienti che ricevono i reni ed un paziente che riceve il fegato. Più raramente a questi organi trapiantati si aggiungono il cuore ed i polmoni. 

Quanto è capitato ieri è davvero particolare: da un soggetto deceduto sono stati prelevati organi di cui hanno beneficiato ben 9 riceventi di trapianto. Com'è possibile? Se per i reni è ovvio che possono beneficiarne 2 pazienti, com'è possibile per gli altri organi? In realtà anche per i polmoni, si può procedere al trapianto del polmone destro in un primo ricevente e di quello sinistro ad un secondo ricevente. E' poi possibile separare il fegato in 2 parti, una più piccola (il lobo sinistro) a favore di un bambino, e la restante parte ad un adulto. Che tutte queste opzioni capitino insieme è davvero unico. Ma è successo ieri, quando al Centro Regionale Trapianti della Regione Piemonte (coordinato dal professor Antonio Amoroso) è stato segnalato dal centro di rianimazione dell'ospedale della Carità di Novara il decesso -  a causa di una emorragia cerebrale - di una donna di 48 anni, di cui i familiari avevano testimoniato la volontà di donare gli organi.

Così da questo atto di generosità si sono intrecciati i destini di tanti pazienti in attesa di trapianto, di sesso ed età differenti, di regioni ed origini diverse, tutti accomunati dalla necessità di ricevere in dono un trapianto per poter continuare a vivere (è il caso dei trapianti di cuore, fegato e polmone) o per poter vivere con una prospettiva ed una qualità di vita migliore (come nel caso dei trapianti di rene e di cornea). Così persone diverse si sono ritrovate assieme in un destino comune:  

  • Per il cuore: a beneficiare del trapianto è stata una donna di 41 anni piemontese, in attesa di trapianto a  causa di una cardiopatia restrittiva.
  • Polmone sinistro: un maschio di 62 anni della Sardegna, affetto da fibrosi polmonare 
  • Polmone destro: una donna di 54 anni della Sardegna, affetta da bronco-pneumopatia  polmonare cronica ostruttiva (BPCO) 
  • Fegato sinistro: è stato trapiantato su un bambino, presso l'ospedale di Bergamo 
  • Fegato destro: un maschio di 67 anni della Campania, con una cirrosi epatica
  • Rene sinistro: una donna di 47 anni nata in Nigeria e residente in Piemonte, in dialisi a causa di una nefrosclerosi ipertensiva
  • Rene destro: un maschio di 47 anni della Sicilia, che ha ricevuto un secondo trapianto di rene in seguito alla perdita di funzione di un precedente trapianto, presso l'ospedale di Novara 
  • Cornee: le 2 cornee sono state avviate alla Banca delle cornee, che provvederà a valutarne l'idoneità e ad assegnarle a 2 pazienti in attesa di trapianto.
Tutti i trapianti sono stati effettuati presso le sale chirurgiche dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino (con un notevole sforzo organizzativo e di personale per poter eseguire tutti questi trapianti possibilmente in contemporanea), ad eccezione del lobo sinistro di fegato trapiantato nel centro trapianti epatici dell'ospedale di Bergamo ed il rene destro nel Centro trapianti di rene dell'ospedale di Novara. 

E come se non bastasse in contemporanea l'équipe dei trapianti di fegato ha eseguito un prelievo di fegato ad un donatore di 83 anni deceduto a Perugia per trapiantarlo a Torino su un ricevente piemontese di 57 anni, affetto da cirrosi epatica. 

 

 

 

 



Salute
Vorrei la pelle bianca
Vorrei la pelle bianca
In Africa l'uso smodato di creme sbiancanti sta creando nuove patologie, coinvolte migliaia di persone, anche bambini. Una moda pericolosa e incontrollabile, nei farmaci non testati sostanze tossiche
Legionella, emergenza finita? Forse
Legionella, emergenza finita? Forse
Secondo l'Ats di Milano l'epidemia con decine di casi e alcune vittime provocata dal temporale del 6 luglio che ha "attivato" il batterio annidato nelle torri di raffreddamento
Evola virus, in Congo casi in aumento
Evola virus, in Congo casi in aumento
Parte campagna di vaccinazioni nell'area della cittā di Beni, colpito anche il Nord Kivu. L'intervento dell'ONU
Una leccata del cane, arti e naso amputati
Una leccata del cane, arti e naso amputati
Un americano di 48 ha contratto una grave infezione a casa di un batterio nella saliva del cane di famiglia, con cui era solito dormire. Non č un caso rarissimo
Ministro M5s: "I bambini devono essere vaccinati"
Ministro M5s: "I bambini devono essere vaccinati"
Intervento chiarificatore del ministro alla Sanitā Giulia Grillo con un lungo post su Facebook. Fibrillazioni anche nella maggioranza, una senatrice M5S vota contro il governo
West Nile uccide pensionato
West Nile uccide pensionato
La febbre trasmessa dalle punture delle zanzare provoca la prima vittima a Verona, 19 i casi giā accertati. La Regione. "Prevenzione anche da parte dei cittadini"
Arrestato il dr. BumBum
morta una paziente
Arrestato il dr. BumBum<br>morta una paziente
Denis Furtado, 45 anni, star della chirurgia plastica brasiliana, specialista del lato B, con milioni di follower, avrebbe causato la morte di una donna operata nella sua villa. Tra le pazienti, artisti internazionali
Cannabis in farmacia, il ministro insiste
Cannabis in farmacia, il ministro insiste
Il neo ministro grillino Giulia Grillo promette di intervenire per aumentare le scorte di stupefacente nelle farmacie: "Disservizi e ritardi nelle consegne, in arrivo 450 chili di cannabis dall'Olanda"
Lo scanner medico del futuro
Lo scanner medico del futuro
Immagini 3d a colori elaborato da due scienziati neozelandesi, padre e figlio. Tecnologia Medipix. Alta risoluzione e impressionante visualizzazione di ogni dettaglio utile per le diagnosi
Infezioni ospedaliere, 7 mila morti l'anno
Infezioni ospedaliere, 7 mila morti l
Quasi il doppio dei morti sulle strade, colpa delle decontaminazioni non corrette e dell'uso eccessivo di antibiotici. I dati dal forum promosso dal Centro Studi Mediterranea Europa di Napoli