Sanremo: a Pio e Amedeo il picco di ascolti

| A mezzanotte inoltrata hanno sbeffeggiato a modo loro l’attualità politica italiana. Calo di ascolti definito “fisiologico” per la seconda serata, soddisfazione

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
L’impressione che serpeggia, è che senza gli ospiti di questo Sanremo resterebbe poco. Le canzoni in gara restano per larga parte impalpabili anche dopo il secondo, il terzo e il quarto ascolto. E Sanremo, sempre più, diventa lo spartiacque della musica italiana: da una parte quelli che riempiono gli stadi, dall’altra quelli che sopravvivono, e che vivono il Festival come una passerella per lanciare nuovi album e piccoli tour. La differenza è che ai primi non importa nulla di sottoporsi al giudizio delle giurie demoscopiche: se Festival dev’essere, al massimo come Superospite.

Il caso della giornata è l’intervento di Pio e Amedeo, che alla faccia del politically correct ne hanno avute per tutti: Berlusconi, il PD e Salvini, che prontamente ha risposto con un tweet e un hashtag: “evviva#Sanremo”. È l’unica nota stonata di un carrozzone perfettamente arginato bloccando fantasie, ironie e satire che tocchino la politica, in un momento in cui la confusione regna sovrana. E nulla sarebbe, se non fosse che proprio l’incursione di Pio e Amedeo è fra i picchi di ascolto più alti della seconda serata.



In conferenza stampa Teresa De Santis, direttore di Rai1, ringrazia “Striscia la Notizia” per il Tapiro d’oro “che ancora mi mancava in bacheca”. Ammette il calo fisiologico, con uno share del 2,2% : “È normale, ma siamo felici perché i dati sono fra i migliori degli ultimi 19 anni e Sanremo aiuta molto anche il ‘datetime’ della Rai, con guadagno di ascolti spalmato per tutti i programmi della rete”.

Soddisfazione anche per Claudio Fasulo, vicedirettore di rete e autore del Festival: “14 milioni di spettatori per Baglioni e la Mannoia, picco di share per Pio e Amedeo, ma trovo importante il segnale delle 500mila persone hanno visto il Festival su RaiPlay. Crescita costante anche per il “PrimaFestival” e il “DopoFestival”.

Baglioni: “Domani con Ligabue faremo un omaggio a Francesco Guccini, ma restando a oggi siamo contenti: molte canzoni del Festival occupano la rotazione radiofonica, abbiamo sviluppato la parte di intrattenimento per dare l’idea di un evento e non di un programma televisivo, perché alla fine ci sia un affresco corale emozionante”. Velocissimo Claudio Bisio: “Sono contento, la prima sera eravamo emozionati, poi ci siamo sciolti, voto: 7,5”.

L’ordine di uscita dalla terza serata:

Mahmood “Soldi”

Enrico Nigiotti “Nonno Hollywood”

Anna Tantangelo “Le nostre anime di notte”

Ultimo “I tuoi particolari”

Francesco Renga “Aspetto che torni”

Irama “La ragazza con gli occhi di latta”

Patty Pravo e Briga “Un po’ come la vita”

Simone Cristicchi “Abbi cura di me”

Boomdabash “Per un milione”

Motta “Dov’è l’Italia”

The Zen Circus “L’amore è una dittatura”

Nino D’Angelo e Livio Cori “Un’altra luce”

Ospiti

Antonello Venditti, Alessandra Amoroso, Raf, Umberto Tozzi, Ornella Vanoni, Fabio Rovazzi, Serena Rossi e Paolo Cevoli.

Galleria fotografica
Sanremo: a Pio e Amedeo il picco di ascolti - immagine 1
Sanremo 2019
Sanremo, TUTTI contro TUTTI
Sanremo, TUTTI contro TUTTI
Ultimo contro le giurie, i tweet di Salvini, Di Maio e Di Battisti che devono mettere becco ovunque, Baglioni che si sfila. Sul Festival, a giochi chiusi, si scatena l’inferno
Sanremo incorona Mahmood
Sanremo incorona Mahmood
A notte fonda, uno dei vincitori di Sanremo Giovani precede sul podio Ultimo e Il Volo in un Festival senza acuti, con veleni e malumori addomesticati. A tenere alti gli ascolti soprattutto i superospiti
Saremo a Sanremo
Saremo a Sanremo
Polemiche, minacce, blitz annunciati, proteste, sospetti di combine: alla 69esima edizione del Festival non manca più niente. Neanche noi
Mahmood, la rivoluzione di Sanremo
Mahmood, la rivoluzione di Sanremo
Commenti e reazioni per la vittoria a sorpresa del giovane milanese. La reazione di Ultimo contro la stampa
Sanremo, duettiamo sul mondo
Sanremo, duettiamo sul mondo
Motta e Nada conquistano il premio della giuria per il miglior duetto della quarta serata del Festival. Ma la vera star della notte sanremese è l’energico rock di Ligabue
Le ultime ore di Sanremo
Le ultime ore di Sanremo
Ascolti alti ma in calo: la vera spina nel fianco restano gli inviati di “Striscia” che tampinano da giorni i vertici di Rai1. Renga scivola a notte fonda parlando di donne
Sanremo: tu chiamale, se vuoi, reazioni
Sanremo: tu chiamale, se vuoi, reazioni
Il clima nel backstage, rivela un quotidiano, è pessimo: ognuno fa quel che deve per mostrare armonia. La terza serata conferma la regola: emozioni, ma solo dagli ospiti
Sanremo, il giro di boa
Sanremo, il giro di boa
Qualche veleno, ma poca roba, in compenso grande attesa per la quarta serata, quella dei duetti, considerata la più importante. Entusiasmo Rai per gli ascolti in crescita
Sanremo seconda serata
più show, ma musica al palo
Sanremo seconda serata<br>più show, ma musica al palo
Come per la prima sera, i veri protagonisti strappa-applauso sono i talentuosi ospiti. I brani in gara continuano a non convincere, a parte le standing ovation per Il Volo e la Bertè. Le pagelle dei 12 in gara
Festival, standing ovation per gli ospiti
Festival, standing ovation per gli ospiti
Quattro ore e mezzo di spettacolo e notte fonda per ascoltare i 24 artisti in gara. Perplessità per i brani, prime conferme e stroncature dalle classifiche parziali