Quarant’anni di brillantina

| Olivia e John si sono ritrovati: emozionati e un po’ impacciati come allora, il 1978, quando hanno prestato i loro volti alla favola fortunata di Sandy e Danny, i due protagonisti di "Grease", il musical più celebre di tutti i tempi

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Sandy ha 70 anni e qualche ruga di troppo, Danny ne ha 64 e da tempo ha detto addio al ciuffo cotonato. Ma al netto del tempo che passa, i due protagonisti di “Grease” non sono cambiati affatto, almeno nello spirito. Sandy Olsson, Olivia Newton John, e Danny Zuko, John Travolta, si sono ritrovati qualche sera fa a Los Angeles, sul red carpet del “G’Day USA Black Tie Gala”, un evento che ogni anno celebra i successi degli australiani all’estero.

Sono passati quarant’anni esatti, dall’uscita nelle sale del musical-sentimentale che ha polverizzato ogni record di incassi della storia: 395 milioni di dollari, contro una spesa contenuta in appena 6.

“Grease” - brillantina, come sanno anche le statue - è una storia ambientata in un college americano negli anni Cinquanta. Un periodo di invidiabile spensieratezza potente a livello mediatico almeno quanto la “dolce vita” italiana: lunghissime e coloratissime auto con le “pinne”, juke-box, giubbotti in pelle, gonne larghe, hamburger, bande giovanili che per quanto fossero cattive oggi fanno sorridere e dietro a tutto il cielo bloccato sull’azzurro pieno della California. Difficile immaginare che manchi qualcosa.

La storia, nel dettaglio, va in scena all’ipotetica “Rydel High School”, dove uno dei signori assoluti è Danny, leader dei “TBirds”. Un duro dal ciuffo impomatato che durante l’estate conosce Sandy, una ragazza australiana che finirà per ritrovarsi iscritta alla sua stessa scuola. Peccato che Danny, davanti al suo pubblico, sia costretto ad un atteggiamento tutt’altro che tenero. Per riconquistare l’uomo che ama, la ragazza capisce di dover cambiare atteggiamento, e sulle ceneri della studentessa con la gonna plissettata nasce la nuova Sandy: una bomba sexy che va prendersi ciò che è suo.

Per i ruoli dei due, circondati da un cast di caratteristi, la scelta cade su due fra i più promettenti divi del momento: John Travolta, reduce dal successo planetario di “Saturday Night Fever” e intenzionato a non restare ingabbiato dal ruolo di teppista di periferia, e Olivia Newton-John, cantante e attrice australiana che arriva alla consacrazione mondiale.

Ma nulla sarebbe, di una pellicola come questa, senza un’adeguata colonna sonora. Un doppio album costellato di successi ancora oggi amatissimi: da “Hoplelessly devoted to you” a “Grease”, scritta da Barry Gibb e cantata da Frankie Valli, allo spensierato duetto di “You’re the one that I want”, per finire con un’infilata di successi del tempo: “Blue Moon”, “Tears on my pillow” e “Hound dog”.

Appena uscito, l’album schizza ai primi posti della classifica dei più venduti americana nell’estate del 1978, dove resta per 12 settimane consecutive.

Galleria fotografica
Quarant’anni di brillantina - immagine 1
Quarant’anni di brillantina - immagine 2
Spettacolo
Simon Le Bon accusato di molestie
Simon Le Bon accusato di molestie
Il leader dei Duran Duran accusato di palpeggiamenti molesti da una donna: l’episodio risalirebbe al 1995. Le Bon ha chiesto un incontro chiarificatore con la donna, che ha rifiutato
Addio a Nancy Barbato
la prima signora Sinatra
Addio a Nancy Barbato<br>la prima signora Sinatra
Si è spenta a 101 anni, dopo una vita passato lontana dai riflettori: cresciuta insieme a Frank, era stata lasciata per Ava Gardner
A tu per tu con Johnny Depp
A tu per tu con Johnny Depp
ESCLUSIVO - Tre ragazzine piemontesi partono per Lucca per assistere ad un concerto degli "Hollywood Vampires", band in cui milita Johnny Depp. Ma un piccolo incidente si è trasformato in un'occasione da sogno ad occhi aperti
Michael Jackson, ucciso troppe volte
Michael Jackson, ucciso troppe volte
La nuova condanna alla sua memoria arriva da Conrad Murray, il medico personale accusato di averlo ucciso. Secondo lui, Jacko su castrato chimicamente dal padre Joe per evitare che la sua voce cambiasse
Il ritorno di Michael Bublé
Il ritorno di Michael Bublé
Insieme alla moglie aveva scelto di eclissarsi per seguire il decorso del brutto male di Noah, il primo figlio. Ora Bublé è pronto per tornare a riprendere in mano la carriera
Amy Winehouse, un diario intimo
Amy Winehouse, un diario intimo
Per due anni, il fotografo americano Blake Wood vive a stretto contatto con la più grande e tormentata artista della nostra epoca
Travis, battuto il record del grande Knievel
Travis, battuto il record del grande Knievel
In sella a una Indian Scout ha oltrepassato 52 vetture e 16 bus. Indossava la tuta rossa, bianca e blu di Knievel
L’addio di Emanuela Folliero
L’addio di Emanuela Folliero
Era l’ultimo volto rimasto ad annunciare i programmi: dalla Rai, la figura della "signorina buonasera" era già scomparsa due anni fa. Un’epopea e una galleria di nomi e volti noti, amatissimi dal pubblico
È morto Carlo Vanzina
È morto Carlo Vanzina
A darne l'annuncio la famiglia. Con lui se ne va uno dei più acuti osservatori della società italiana
Oprah Winfrey: “Non sarò io l’anti-Trump”
Oprah Winfrey: “Non sarò io l’anti-Trump”
La regina della televisione americana ribadisce il proprio no alla candidatura alle prossime presidenziali, come alternativa a Trump: "In campagna elettorale vale tutto, non resisterei"