Quarant’anni di brillantina

| Olivia e John si sono ritrovati: emozionati e un po’ impacciati come allora, il 1978, quando hanno prestato i loro volti alla favola fortunata di Sandy e Danny, i due protagonisti di "Grease", il musical più celebre di tutti i tempi

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Sandy ha 70 anni e qualche ruga di troppo, Danny ne ha 64 e da tempo ha detto addio al ciuffo cotonato. Ma al netto del tempo che passa, i due protagonisti di “Grease” non sono cambiati affatto, almeno nello spirito. Sandy Olsson, Olivia Newton John, e Danny Zuko, John Travolta, si sono ritrovati qualche sera fa a Los Angeles, sul red carpet del “G’Day USA Black Tie Gala”, un evento che ogni anno celebra i successi degli australiani all’estero.

Sono passati quarant’anni esatti, dall’uscita nelle sale del musical-sentimentale che ha polverizzato ogni record di incassi della storia: 395 milioni di dollari, contro una spesa contenuta in appena 6.

“Grease” - brillantina, come sanno anche le statue - è una storia ambientata in un college americano negli anni Cinquanta. Un periodo di invidiabile spensieratezza potente a livello mediatico almeno quanto la “dolce vita” italiana: lunghissime e coloratissime auto con le “pinne”, juke-box, giubbotti in pelle, gonne larghe, hamburger, bande giovanili che per quanto fossero cattive oggi fanno sorridere e dietro a tutto il cielo bloccato sull’azzurro pieno della California. Difficile immaginare che manchi qualcosa.

La storia, nel dettaglio, va in scena all’ipotetica “Rydel High School”, dove uno dei signori assoluti è Danny, leader dei “TBirds”. Un duro dal ciuffo impomatato che durante l’estate conosce Sandy, una ragazza australiana che finirà per ritrovarsi iscritta alla sua stessa scuola. Peccato che Danny, davanti al suo pubblico, sia costretto ad un atteggiamento tutt’altro che tenero. Per riconquistare l’uomo che ama, la ragazza capisce di dover cambiare atteggiamento, e sulle ceneri della studentessa con la gonna plissettata nasce la nuova Sandy: una bomba sexy che va prendersi ciò che è suo.

Per i ruoli dei due, circondati da un cast di caratteristi, la scelta cade su due fra i più promettenti divi del momento: John Travolta, reduce dal successo planetario di “Saturday Night Fever” e intenzionato a non restare ingabbiato dal ruolo di teppista di periferia, e Olivia Newton-John, cantante e attrice australiana che arriva alla consacrazione mondiale.

Ma nulla sarebbe, di una pellicola come questa, senza un’adeguata colonna sonora. Un doppio album costellato di successi ancora oggi amatissimi: da “Hoplelessly devoted to you” a “Grease”, scritta da Barry Gibb e cantata da Frankie Valli, allo spensierato duetto di “You’re the one that I want”, per finire con un’infilata di successi del tempo: “Blue Moon”, “Tears on my pillow” e “Hound dog”.

Appena uscito, l’album schizza ai primi posti della classifica dei più venduti americana nell’estate del 1978, dove resta per 12 settimane consecutive.

Galleria fotografica
Quarant’anni di brillantina - immagine 1
Quarant’anni di brillantina - immagine 2
Spettacolo
Sfera Ebbasta, il grande tour dell'estate
Sfera Ebbasta, il grande tour dell
Date e luoghi della tournée del trapper più seguito della stagione, concerti primaverili tuti in sold out, attesa per gli appuntamenti estivi. Tutto il calendario dei concerti
Zucchero, rock in piazza San Marco
Zucchero, rock in piazza San Marco
Concerto rock dopo sette di anni di stop, il sindaco Brugnaro "città nata per l'armonia". Sarà "The best live" il 3 e 4 luglio, un evento storico per Venezia
Suicida il front-man dei Frightened Rabbit
Suicida il front-man dei Frightened Rabbit
Scott Hutchinson, cantante della rock-band scozzese, era scomparso mercoledì da Port Edgar dopo avere scritto un tweet: "Non posso vivere secondo il vostro standard, mi uccide". Il corpo trovato nei sobborghi
Noemi, per pietà, non torturi mai più l'inno
Noemi, per pietà, non torturi mai più l
Le incredibili stonature dell'inno di Mameli all'Olimpico da parte di una sfasata Noemi scatenano le ironie sul web. Spunta anche un ”Popopoporopò" definito "agghiacciante". Video cult
Il volo di Cosmo, nessuno se lo prende
Il volo di Cosmo, nessuno se lo prende
Lui tenta una scena da star del rock, il pubblico lo ignora e cade rovinosamente a terra. Poi rassicura su Facebook: "Sono indistruttibile"
La maledizione di aver perso l’aereo
La maledizione di aver perso l’aereo
Macauley Culkin, giovanissimo protagonista di “Mamma ho perso l’aereo”, uno dei più celebri family-movie, confessa di non poterne più di quel film, per cui ancora oggi lo ricordano
Non importa se rock, jazz, punk o classica...
Non importa se rock, jazz, punk o classica...
Via alla kermesse musicale sulle sponde del Lago Maggiore, da Vinicio Capossela all'ultimo Frank Zappa. Ventisei serate divise in due periodi nei luoghi più belli e affascinanti. Il musical di Bernstein
Kanye West, il rapper dalle uscite shock
Kanye West, il rapper dalle uscite shock
“La schiavitù è stata una scelta”, ha dichiarato scatenando l’inferno. Non è la prima esternazione strampalata dell’artista americano, in passato ricoverato per problemi psichici
Oman, luci sulla baia accese
per lo spirito di Avicii
Oman, luci sulla baia accese<br>per lo spirito di Avicii
L'niziativa del resort Muscat on Hill in Oman dove il dj aveva trascorso alcuni giorni di vacanza. "Condoglianze alla famiglia". Meno gradite dai fans quelle su Instagram dell'ex Emily Goldberg: "Ti fai pubblicità, ipocrita"
Michael J. Fox operato d'urgenza non si sa perché
Michael J. Fox operato d
Intervento alla schiena, s'è tenuto un aggravamento del morbo di Parkinson diagnosticato nel '91. Ma ora sta meglio e vuole tornare a giocare a golf