Allegri ridisegna la Juve dopo il ko di Matuidi

| Il bianconero non rientrerà prima 30-40 giorni. Il tecnico è costretto a correre ai ripari a centrocampo, proprio perché non esiste un naturale sostituito del francese per capacità di corsa, tenuta e copertura

+ Miei preferiti
di Piero Abrate
 
Il guaio muscolare del centrocampista bianconero Matuidi, durante il match vinto con risultato tennistico (o ancor meglio da tie-breck visto che i bianconeri hanno messo a segno sette reti) con il Sassuolo, preoccupa e non poco il tecnico Allegri. Che ora è costretto a correre ai ripari. Il bollettino medico evidenzia una lesione di lieve/media entità ai flessori della coscia sinistra. Il giocatore ha già iniziato le terapie idonee e saranno comunque necessari ulteriori accertamenti per puntualizzare meglio l’entità della lesione. L'obiettivo è quello di averlo per la gara di ritorno col Tottenham, in programma a Londra il 7 marzo, magari facendogli fare un collaudo quattro giorni prima all'Olimpico con la Lazio. Ma il recupero potrebbe anche slittare di un'ulteriore settimana.
Si tratta di una perdita pesante per l'undici bianconero, visto l'apporto dato sino ad oggi alla squadra il centrocampista francese. Forse ancor più dell'altro infortunato Dybala per il quale si spera in un recupero fra una settimana in Champions. Se l'attaccante assicura la classe, la qualità e i gol pesanti, l'ex Psg è poco meno di un insostituibile in mezzo al campo, dove le sue caratteristiche lo rendono difficilmente rimpiazzabile. E basta scorrere il ruolino con le presenze per rendersi conto che Matuidi (se escludiamo Higuiain) è il bianconero con più presenze. Nessuno altro in rosa dispone dei suoi allunghi, della sua capacità di macinare chilometri. Insomma della sua corsa e della capacità di portare la pressione sulla palla dall'inzio alla fine dell'incontro, tstravando in molte occasioni Pjanic e Khedira da certi compiti di copertura.
Con il francese fuori per un mese (ma potrebbero essere anche 40 giorni)  Allegri dovrà ridisegnare il centrocampo. Ovviamente, varianti a disposizione del tecnico non mancano. La prima soluzione, per esperienza e qualità, sarebbe Claudio Marchisio che, comlici anche acciacchi e infortuni, è un po' scivolato ai margini della rotazione di centrocampo. Il giocatore di provata fede bianconera non vede l'ora di potersi rendere utile, ma restano alcuni dubbi sulla sua capacità, vista anche l'età, sulla capacità di agire da mezzala sinistra. A qusto punto prende forza la candidatura di Stefano Sturaro, un giocatore tatticamente evoluto, infaticabile nella corsa e con una certa esperienza di Champions, visto che ha accumulato gettoni pesanti contro corazzate come Bayern e Real Madrid. Ma non va sottovalutata neppure l'utilizzo  di Asamoah, mancino come Matuidi e con una corsa altrettanto impressionante. Purtroppo il ghanese non gioca da anni a centrocampo e in questa stagione ha dimostrato di essere un'ottima alternativa  ad Alex Sandro come terzino. Staremo a vedere cosa deciderà di volta in volta Allegri anche in base all'avversario che si troverà ad affrontare.
Sport
La mamma-razzo: 296 km/h in bicicletta
La mamma-razzo: 296 km/h in bicicletta
Denise Mueller-Korenek ha stabilito il record del mondo sul lago salato di Bonneville, nello Utah, usando come “lepre” un mostruoso dragster
Tutta la forza di Shaquem Griffin
Tutta la forza di Shaquem Griffin
È cresciuto senza una mano, ma questo non gli ha impedito di diventare un professionista di football americano: ha debuttato nella NFL qualche giorno fa
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
L'ha disegnata Mark Knight per l'Herald Sun, un giornale australiano. Riproduce Serena Williams in preda a una crisi di infantilismo, con tratti somatici afro-americani accentuali. Per la scrittrice Rowling è "razzismo"
Raikkonen lascia la Ferrari
Raikkonen lascia la Ferrari
L’annuncio della scuderia ufficializza le voci di un divorzio che era nell’aria da tempo. Al suo posto il ventenne Charles Leclerc
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Il pilota di Moto2, dopo un contatto con il rivale Andrea Manzi, lo affianca e gli pinza la leva del freno: poteva avere gravi conseguenze. Sospeso per due gare. Punito anche Manzi. Minacce di morte sul web
Allegri prepara le valigie?
Allegri prepara le valigie?
Si dice e si mormora che il tecnico della Juventus a fine campionato possa emigrare verso altre società, probabilmente all’estero. Al suo posto il ritorno di Zinedine Zidane
Serena, 17mila dollari di multa
Serena, 17mila dollari di multa
"Arbitro ladro e sessista", arriva la sanzione. Le ha tolto un set perché lo ha definito "ladro". Poi un altro punto per un intervento del suo allenatore. Vince la gelida 20enne Osaka. Le grandi del tennis con Williams
Oro e nero, colori che sanno di storia
Oro e nero, colori che sanno di storia
Un’operazione da “ritorno al futuro” per la rediviva FC Torinese, vera progenitrice del calcio subalpino e di quello nazionale
Trump critica Nike, boom di vendite
Trump critica Nike, boom di vendite
Dopo avere assunto come testimonial Colin Kaepernick, vendite salite del 31 per cento. Il giocatore ex 49ers è un simbolo della lotta alle discriminazioni razziali, fortemente criticato dal presidente
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Colpo a sorpresa della multinazionale che assume Colin Kaepernick, ex 49ers, come simbolo di una campagna contro la discriminazione raziale. Il quarterback era stato il primo a inginocchiarsi durante l'inno nazionale Usa