Gigi Buffon, 40 anni
di storia del calcio

| Domenica 28 il grande portiere della Juventus e della Nazionale raggiungerà un traguardo importante. France Football gli ha dedicato la copertina e uno speciale di 16 pagine. Ora il numero uno bianconero sogna la Champions

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Gianluigi Buffon, il portierone della Juventus e della Nazionale, domenica 28 gennaio compirà 40 anni. Da parenti e amici riceverà sicuramente una valanga di auguri (a partire dai social) per un traguardo importante che segna di fatto un bivio della sua carriera. Dal prossimo anno, una volta appesi i guanti al chiodo, la sua vita, le emozioni e le aspettative non saranno più la stesse. Per il momento Gianluigi si gusta i messaggi che gli arrivano da ogni parte d’Italia e del mondo. Ad anticipare tutti ci ha pensato martedì 23 la rivista “France Football” che gli ha dedicato la copertina e uno speciale di 16 pagine definendolo, tra l'altro, un monumento del calcio.

Un complimento di cui andare fieri, visto che arriva da una testata d’Oltralpe che sovente si è dimostrata ipercritica nei confronti del calcio italiano. Lo speciale rievoca la lunga carriera del giocatore "fenomeno di longevità e di successo", che "pur ancora in piena attività è già diventato una leggenda del football mondiale" e un "modello per i colleghi, per le prestazioni e il comportamento". Non manca nello speciale una carrellata di auguri, a volte sorprendenti, di colleghi di tutto il mondo e l'interrogativo se il portiere azzurro sia da inserite tra i cinque più forti della storia.

Dopo la cocente delusione sofferta con la Nazionale, Buffon vorrebbe chiudere la sua carriera in bellezza, conquistando quel titolo che ancora manca al palmares: la Champions League. "Quest’anno - afferma il numero uno della Juventus - potrebbe essere l’anno buono. Ad aggiudicarsi il trofeo sarà la squadra che si farà trovare pronta a marzo e io mi auguro che possa essere la Juve". E riferendosi all’imminente addio al calcio giocato: "Sono sereno, non ho paura di ritirarmi, sono curioso della vita e non ho paura di smettere".

Per il futuro Buffon non prende in considerazione la carriera di allenatore né quella da dirigente, ma immagina lo spirito con cui affronterà gli ultimi novanta minuti con la maglia della Juventus. "L’ultima - dice - sarà come la prima, con grande entusiasmo e orgoglio". Merito anche degli splendidi momenti vissuti in carriera: "Questi ultimi anni sono stati bellissimi, li ho vissuti con coscienza, ma non dimentico gli anni del Mondiale, l’arrivo alla Juventus nonostante la sofferenza nel lasciare Parma". La sua è stata sicuramente una carriera fantastica, che come conferma è iniziata "ammirando N’Kono durante Italia 90" ed proseguita ispirandosi "alla scuola italiana dei vari Zenga, Tacconi, Peruzzi, Marchegiani, Pagliuca. E mi perdoni chi è stato comunque grande e mi sono dimenticato di menzionare".

Sport
Tutta la forza di Shaquem Griffin
Tutta la forza di Shaquem Griffin
È cresciuto senza una mano, ma questo non gli ha impedito di diventare un professionista di football americano: ha debuttato nella NFL qualche giorno fa
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
L'ha disegnata Mark Knight per l'Herald Sun, un giornale australiano. Riproduce Serena Williams in preda a una crisi di infantilismo, con tratti somatici afro-americani accentuali. Per la scrittrice Rowling è "razzismo"
Raikkonen lascia la Ferrari
Raikkonen lascia la Ferrari
L’annuncio della scuderia ufficializza le voci di un divorzio che era nell’aria da tempo. Al suo posto il ventenne Charles Leclerc
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Il pilota di Moto2, dopo un contatto con il rivale Andrea Manzi, lo affianca e gli pinza la leva del freno: poteva avere gravi conseguenze. Sospeso per due gare. Punito anche Manzi. Minacce di morte sul web
Allegri prepara le valigie?
Allegri prepara le valigie?
Si dice e si mormora che il tecnico della Juventus a fine campionato possa emigrare verso altre società, probabilmente all’estero. Al suo posto il ritorno di Zinedine Zidane
Serena, 17mila dollari di multa
Serena, 17mila dollari di multa
"Arbitro ladro e sessista", arriva la sanzione. Le ha tolto un set perché lo ha definito "ladro". Poi un altro punto per un intervento del suo allenatore. Vince la gelida 20enne Osaka. Le grandi del tennis con Williams
Oro e nero, colori che sanno di storia
Oro e nero, colori che sanno di storia
Un’operazione da “ritorno al futuro” per la rediviva FC Torinese, vera progenitrice del calcio subalpino e di quello nazionale
Trump critica Nike, boom di vendite
Trump critica Nike, boom di vendite
Dopo avere assunto come testimonial Colin Kaepernick, vendite salite del 31 per cento. Il giocatore ex 49ers è un simbolo della lotta alle discriminazioni razziali, fortemente criticato dal presidente
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Colpo a sorpresa della multinazionale che assume Colin Kaepernick, ex 49ers, come simbolo di una campagna contro la discriminazione raziale. Il quarterback era stato il primo a inginocchiarsi durante l'inno nazionale Usa
I nuovi guai di Paul Gascoine
I nuovi guai di Paul Gascoine
“Gazza” ha colpito ancora: è stato fermato dalla polizia per aver molestato una donna in treno. Ma è solo l’ultimo episodio di una vita fatta di eccessi