Nazionale, Di Biagio subito poi (forse) una sorpresa

| Continuano i contatti tra il nuovo staff della Lega Calcio e i potenziali candidati alla panchina azzurra. Stabili Mancini e Conte, ancora sotto contratto. Ma si fa strada l'idea di un'ipotesi clamorosa. Indiscrezioni sulla scelta finale

+ Miei preferiti

Sarà Luigi Di Biagio a guidare la Nazionale italiana di calcio contro Argentina e Inghilterra ma il suo successore, il vero titolare, potrebbe arrivare da lontano, nel senso che potrebbe essere un ultra-quarantenne di  grande talento, già avvicinato nel massimo riserbo, il cui contratto scadrebbe nel 2019 ma lui sarebbe pronto a rescinderlo in cambio di un ingaggio adeguato. Di lui si sta occupando Costacurta, versione meissione impossibile. Sarebbe facile svelare la sua identità ma è meglio aspettare per non "bruciare" il nome. Si sa che è un seguace di Sarri per gli schemi e di Conte per la decisione di aggredire ogni palla.  E' più uno stratega che un uomo da barricate, alla Gattuso. E uno che studia i cambi, ama imprimere una svolta imprevista ai match, anche in modo imprevedibile. Ha un carattere un po' spigloso ma gtande carisma nello spogliatoio. Ha avuto alcune occasioni per emergenre ma per una paio d'anni è rimasto lontano dai riflettori. Le sue squadre giocano al calcio in modo aperto, stanno alte e hanno bisogno di atleti-maratoneti. Ha scoperto molti giovani e gli piace far crescere i più promettenti. Il tecnico ideale per un profondo rinnovamento del calcio italiano. Un altro indizio. In occasione del disastro di Ventura è stato uno dei pochi a tacere, se non per epsrimere il proprio rammartico. Non ama le passarelle in tv e dicono che abbia rifiutato, tempo fa, la proposta di commentare partite in tv. Avrebbe detto: "O in campo o sto a casa". Senza polemiche, per carità, non è nel suo stile.  Ultima traccia: anche se un giocatore stecca una palla e fa perdere la squadra, state certi che "lui" non lo castigherà, neanche se recidivo. La sua massima è sfruttare al meglio il potenziale che gli sono stati affidati dalla società.  In campionato sta facendo bene, ed è meglio non dire altro.

INCARICO TRANSITORIO

L'incarico transitorio a Di Biagio, profondo conoscitore dei giovani emergenti della A,  hanno deciso, a seguito dell’incontro svoltosi nella sede della Federazione Italiana Giuoco Calcio, il Commissario Straordinario Roberto Fabbricini ed il suo vice Alessandro Costacurta. L’Italia affronterà il 23 marzo l’Argentina a Manchester e il 27 l’Inghilterra a Londra. “Il primo compito di Di Biagio è quello di riportare entusiasmo, e siamo fiduciosi che sarà all’altezza” ha commentato Fabbricini, “Se può guadagnarsi la conferma? Non sta me dirlo, vanno esaminate delle situazioni al di là dei risultati sportivi, che sono certamente determinanti e importanti”.

SPORT
"Pago il fisco ma non mi arrestate"
"Pago il fisco ma non mi arrestate"
Cristiano Ronaldo rischia la galera per evasione fiscale e si pente: "Pago tutto ma chiudete l'inchiesta della procura di Madrid". Scoperta un'evasione di 150 milioni di euro, attraverso una rete di società off-shore
CR7, un cartoon e un telefilm
CR7, un cartoon e un telefilm
La stella del Real Madrid sta lavorando intensamente a due progetti legati al suo nome, ormai un vero marchio di fabbrica dai fatturati stellari
Peter Norman, il terzo della foto
Peter Norman, il terzo della foto
A dodici anni dalla scomparsa, l’Australia riabilita e premia lo sprinter che nelle Olimpiadi del 1969 in Messico diede la sua solidarietà ai due colleghi Usa affiliati ai Black Panther. Pugno chiuso guantato di nero
Miki Biasion: “La Delta Integrale? Potrei rifarla io”
Miki Biasion: “La Delta Integrale? Potrei rifarla io”
ESCLUSIVO - Due volte sul podio per il titolo mondiale, per questo alla Delta resta legato in modo indissolubile. Intervista piena di “amarcord” in cui il campione confessa di avere ancora un sogno da realizzare
Inglesi certi: Conte di nuovo ct della Nazionale
Inglesi certi: Conte di nuovo ct della Nazionale
A fine stagione non rinnoverà il contratto con il Chelsea e si appresta a riprendere la guida degli azzurri in vista degli Europei. Tabloid scatenati
1000 Miglia, il ritorno della leggenda
1000 Miglia, il ritorno della leggenda
Tutto pronto per la 36esima edizione della rievocazione storica del “museo viaggiante”: 725 equipaggi su e giù per l’Italia dal 16 al 19 maggio
“Voglio almeno un morto in carriera”
“Voglio almeno un morto in carriera”
È la frase shock pronunciata da Deontay Wilder, pugile americano con 40 vittorie per KO su 40 incontri disputati. Il mondo della boxe condanna e promette provvedimenti
"Auguri a tutti per fine campionato, a Sarri un po' meno"
"Auguri a tutti per fine campionato, a Sarri un po
Allegri vince la "Panchina d'oro 2017 per la quarta volta, al secondo e terzo posto Gasperini e Sarti. Il tecnico della Juve ringrazia società e calciatori. Un pensiero a Davide Astori e alla Nazionale
Si chiude la vicenda di Lance Armstrong
Si chiude la vicenda di Lance Armstrong
L’ex ciclista radiato e privato di tutti i titoli per doping, ha patteggiato davanti al tribunale chiedendo lo scandalo di cui era stato protagonista nel 2012
Dieci anni per il monomarca Lamborghini
Dieci anni per il monomarca Lamborghini
In scena in contemporanea in Nord America, Europa e Asia, il “Super Trofeo” arriva al giro di boa del primo decennale portando sulle piste la “Huracán Super Trofeo Evo”