Icardi,rinnovo di contratto stratosferico

| A giorni dovrebbe arrivare un prolungamento sino al 2022 o 2023, mentre l’ingaggio passerebbe da 4,5 a 7 milioni a stagione. Clausola rescissoria a 200 milioni

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Per Mauro Icardi, bomber dell’Inter e sicuramente uno dei migliori attaccanti presenti nel nostro campionato, nei prossimi giorni potrebbe arrivare un prolungamento del contratto con un adeguamento del compenso. Ma non solo. Il club nerazzurro è intenzionato anche ad aumentare la clausola rescissoria che attualmente è fissata a 110 milioni. Secondo quanto trapela dagli ambienti interisti l’asticella salirebbe a 200 milioni, una cifra astronomica, che a fronte di una pesante spesa annuale per pagare il campione potrebbe mettere i meneghini al riparo da possibili, ricchi acquirenti sparsi per l'Europa. A partire dai principali estimatori di Icardi: i dirigenti del Real Madrid, che non hanno mai nascosto di averlo puntato da tempo.

In quanto al contratto, Walter Sabatini e Piero Ausilio stanno pensando a un prolungamento fino al 2022 o anche fino al 2023, con ingaggio che potrebbe addirittura toccare i 7 milioni di euro netti. Quello attuale scadrebbe nel 2021 e prevede un compenso stagionale di 4,5 milioni di euro più bonus. E uno di questi bonus è già in arrivo: l'argentino sta infatti cercando il novantesimo gol in nerazzurro (e centesimo complessivo in serie A), che potrebbe arrivare già domani nel match di Ferrara contro la Spal. Ogni dieci reti, infatti, Icardi guadagna un assegno da 200mila euro.

Insomma, la dirigenza pare intenzionata a fare di Icardi una nuova icona e bandiera dell’Inter, come lo fu qualche anno fa Zanetti. D’altro canto l’argentino  è una macchina da gol e da lui dipende buona parte delle fortune della compagine meneghina. Peraltro Icardi è legatissimo alla maglia nerazzurra e alla città di Milano (nonostante il suo rapporto con la curva sia stato talvolta altalenante) e un suo addio dalla città ambrosiana sembra al momento lontano.

 

SPORT
"Pago il fisco ma non mi arrestate"
"Pago il fisco ma non mi arrestate"
Cristiano Ronaldo rischia la galera per evasione fiscale e si pente: "Pago tutto ma chiudete l'inchiesta della procura di Madrid". Scoperta un'evasione di 150 milioni di euro, attraverso una rete di società off-shore
CR7, un cartoon e un telefilm
CR7, un cartoon e un telefilm
La stella del Real Madrid sta lavorando intensamente a due progetti legati al suo nome, ormai un vero marchio di fabbrica dai fatturati stellari
Peter Norman, il terzo della foto
Peter Norman, il terzo della foto
A dodici anni dalla scomparsa, l’Australia riabilita e premia lo sprinter che nelle Olimpiadi del 1969 in Messico diede la sua solidarietà ai due colleghi Usa affiliati ai Black Panther. Pugno chiuso guantato di nero
Miki Biasion: “La Delta Integrale? Potrei rifarla io”
Miki Biasion: “La Delta Integrale? Potrei rifarla io”
ESCLUSIVO - Due volte sul podio per il titolo mondiale, per questo alla Delta resta legato in modo indissolubile. Intervista piena di “amarcord” in cui il campione confessa di avere ancora un sogno da realizzare
Inglesi certi: Conte di nuovo ct della Nazionale
Inglesi certi: Conte di nuovo ct della Nazionale
A fine stagione non rinnoverà il contratto con il Chelsea e si appresta a riprendere la guida degli azzurri in vista degli Europei. Tabloid scatenati
1000 Miglia, il ritorno della leggenda
1000 Miglia, il ritorno della leggenda
Tutto pronto per la 36esima edizione della rievocazione storica del “museo viaggiante”: 725 equipaggi su e giù per l’Italia dal 16 al 19 maggio
“Voglio almeno un morto in carriera”
“Voglio almeno un morto in carriera”
È la frase shock pronunciata da Deontay Wilder, pugile americano con 40 vittorie per KO su 40 incontri disputati. Il mondo della boxe condanna e promette provvedimenti
"Auguri a tutti per fine campionato, a Sarri un po' meno"
"Auguri a tutti per fine campionato, a Sarri un po
Allegri vince la "Panchina d'oro 2017 per la quarta volta, al secondo e terzo posto Gasperini e Sarti. Il tecnico della Juve ringrazia società e calciatori. Un pensiero a Davide Astori e alla Nazionale
Si chiude la vicenda di Lance Armstrong
Si chiude la vicenda di Lance Armstrong
L’ex ciclista radiato e privato di tutti i titoli per doping, ha patteggiato davanti al tribunale chiedendo lo scandalo di cui era stato protagonista nel 2012
Dieci anni per il monomarca Lamborghini
Dieci anni per il monomarca Lamborghini
In scena in contemporanea in Nord America, Europa e Asia, il “Super Trofeo” arriva al giro di boa del primo decennale portando sulle piste la “Huracán Super Trofeo Evo”