Chiellini: con la Juve a vita

| Il difensore è pronto un prolungamento del contratto: la firma a giorni. Il trentatreenne difensore è convinto che il campionato si deciderà sul filo di lana. Le attese per la Champions e la voglia di un poker in Coppa Italia

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

 

«Sarà una corsa a due con il Napoli per la conquista dello scudetto. Se nelle passate stagioni avevamo preso il largo dopo poche giornate, questa volta il campionato si deciderà con un rush finale». A parlare è una delle  bandiere della Juventus, Giorgio Chiellini che ha annunciato come a breve si procederà al perfezionamento del suo contratto con il club: «In questi giorni non era proprio il caso visto che la dirigenza era impegnata con il calcio mercato, ma a breve ci siederemo ad un tavolo. E non ci saranno sorprese».

Chiellini è reduce da un’ottima prestazione sua e della squadra a Bergamo in Coppa Italia. Il suo sogno è quello di conquistare il quarto successo consecutivo, un record assoluto nella storia del torneo.  La squadra di Allegri è già a metà dell'opera: «E’ stata una vittoria importante – ci tiene a sottolineare il difensore - perché Bergamo è un campo difficile dove abbiamo sempre faticato. L’Atalanta è una bella realtà del calcio italiano e da quest’anno anche europea, sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, ma l’abbiamo affrontata nel modo giusto, meritavamo anche qualcosina in più e nonostante il rigore parato da Buffon abbiamo creato diverse occasioni».  

E tornando sul cammino dei bianconeri in campionato: «Si deciderà a maggio, è una bella sfida e c'è grande rispetto. Noi e il Napoli siamo squadre molto diverse, con una filosofia differente. Noi siamo più fisici, loro più rapidi e tecnici. Ma non credo ci sia una migliore e una peggiore. Entrambe riusciamo a valorizzare quello che abbiamo a disposizione. Sarà ancora più bello, loro sono come noi una squadra che non si ferma mai. A cinque gare dalla fine ci sarà un bell’appuntamento a Torino».

Tra poco i bianconeri torneranno in campo nel palcoscenico della Champions League dove agli ottavi troveranno gli inglesi del Tottenham. Una squadra ostica e il difensore classe 1984  lo sa bene: «La Juve vuole confrontarsi con questi ostacoli, perché sono utili per alzare l'asticella. Tutto l'ambiente bianconero si vuole misurare con squadre di grande livello. Incontriamo una squadra forte, giovante e tecnica, ma penso che ce la giocheremo con grande entusiasmo e abbiamo ottime possibilità di andare avanti».

Un pensiero per concludere anche ad una leggenda del calcio come Gigi Buffon, un riferimento da anni per l’intero collettivo «La sua forza è sempre stata la serenità con la quale ha affrontato varie situazioni e le scelte che ha dovuto prendere. Se analizzi il tempo che passa, non si può dire che stia peggio. Dopo il brutto infortunio che ha subito, si è rimesso in discussione e lo ha fatto tramite il lavoro. Questo gli ha permesso di allungare la carriera. Andrà a finire che smetterò prima io di lui...», ha scherzato l'azzurro ben sapendo che il suo futuro è tutt’altro che in discussione. Il rinnovo del contratto atteso a giorni ne è la prova lampante.

 

Sport
La mamma-razzo: 296 km/h in bicicletta
La mamma-razzo: 296 km/h in bicicletta
Denise Mueller-Korenek ha stabilito il record del mondo sul lago salato di Bonneville, nello Utah, usando come “lepre” un mostruoso dragster
Tutta la forza di Shaquem Griffin
Tutta la forza di Shaquem Griffin
È cresciuto senza una mano, ma questo non gli ha impedito di diventare un professionista di football americano: ha debuttato nella NFL qualche giorno fa
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
L'ha disegnata Mark Knight per l'Herald Sun, un giornale australiano. Riproduce Serena Williams in preda a una crisi di infantilismo, con tratti somatici afro-americani accentuali. Per la scrittrice Rowling è "razzismo"
Raikkonen lascia la Ferrari
Raikkonen lascia la Ferrari
L’annuncio della scuderia ufficializza le voci di un divorzio che era nell’aria da tempo. Al suo posto il ventenne Charles Leclerc
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Il pilota di Moto2, dopo un contatto con il rivale Andrea Manzi, lo affianca e gli pinza la leva del freno: poteva avere gravi conseguenze. Sospeso per due gare. Punito anche Manzi. Minacce di morte sul web
Allegri prepara le valigie?
Allegri prepara le valigie?
Si dice e si mormora che il tecnico della Juventus a fine campionato possa emigrare verso altre società, probabilmente all’estero. Al suo posto il ritorno di Zinedine Zidane
Serena, 17mila dollari di multa
Serena, 17mila dollari di multa
"Arbitro ladro e sessista", arriva la sanzione. Le ha tolto un set perché lo ha definito "ladro". Poi un altro punto per un intervento del suo allenatore. Vince la gelida 20enne Osaka. Le grandi del tennis con Williams
Oro e nero, colori che sanno di storia
Oro e nero, colori che sanno di storia
Un’operazione da “ritorno al futuro” per la rediviva FC Torinese, vera progenitrice del calcio subalpino e di quello nazionale
Trump critica Nike, boom di vendite
Trump critica Nike, boom di vendite
Dopo avere assunto come testimonial Colin Kaepernick, vendite salite del 31 per cento. Il giocatore ex 49ers è un simbolo della lotta alle discriminazioni razziali, fortemente criticato dal presidente
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Colpo a sorpresa della multinazionale che assume Colin Kaepernick, ex 49ers, come simbolo di una campagna contro la discriminazione raziale. Il quarterback era stato il primo a inginocchiarsi durante l'inno nazionale Usa