Conte si salva, ma è una fiducia a tempo

| Per il momento nessuno esonero, nonostante le due pesanti sconfitte patite dal Chelsea: Abramovich non pare per il momento intenzionato a licenziarlo. Anche perché mancano validi sostituiti

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Nell'area c'era l'esonero che invece non è arrivato. Antonio resta alla guida del Chelsea. Per il momento. Il consiglio d amministrazioned dei Blues ha confermato la fiduai al tenico pugliese, ma a tempo. E non solo perché il Chelsea è atteso da un ciclo di partite delicate, tra le quali la doppia trasferta a Manchester e la sfida di Champions League contro il Barcellona, ma anche perché non si sarebbe trovato nell'immediato un successore all'altezza. Il candidato più accreditato alla panchina dei Blues per la prossima stagione è Luis Enrique che però - anche in queste ore - avrebbe confermato di non essere disponibile a subentrare in corsa. Da qui la scelta obbligata della società, che ha preferito prendere tempo. Nel frattempo Conte ha concesso tre giorni di riposo ai suoi giocatori, una scelta inattesa e insolita per il tecnico italiano, accusato dal suo arrivo di regimi d'allenamento troppo intensi per il calcio inglese. In sua difesa si è schierato il capitano dei Blues, Gary Cahill: «Siamo noi giocatori che dobbiamo assumerci le nostre responsabilità. Il manager ha svolto un lavoro assolutamente fantastico».

Nel recente passato prima Roberto Di Matteo, pochi mesi dopo aver vinto la Champions League, quindi José Mourinho, dopo aver vinto il campionato, sono stati entrambi licenziati. Ma così non sarà, invece per Conte: dunque lo rivedremo ancora in panchina il prossimo lunedì quando il Chelsea affronterà il West Bromwich in casa.

Il tecnico leccese proverà ad una inversione di rotta, visto i numeri di questo inizo di 2018 non sono dalla parte dei Blues, con appena cinque punti conquistati nelle ultime quattro uscite che hanno spintola compagine londinese al quarto posto in classifica, una sola lunghezza davanti al Tottenham. E all'orizzonte c'è la doppia trasferta di Manchester (in Premier League) e la doppia sfida di Champions League con il Barcellona.

 

 

SPORT
Il ritorno di Hulk Hogan
Il ritorno di Hulk Hogan
A 65 anni suonati, l’ex leggenda del wrestling sta preparando un clamoroso ritorno sul ring: “Riscriveremo la storia di questo sport”
Parma perdonato, in A senza penalità
Parma perdonato, in A senza penalità
Tolti i - 5 punti per i presunti tentativi di addomesticare le partire, pagherà solo una multa. Va bene anche all'attaccante Calajò, fermo sino al 31 dicembre.
Toto Wolf: "Mi manchi amico mio"
Toto Wolf: "Mi manchi amico mio"
Condizioni sempre stazionarie per l’ex ferrarista, sottoposto ad un intervento di trapianto polmonare. Medici: "Intervento riuscito, lunga convalescenza". La famiglia chiusa nel silenzio, commozione Mercedes
Mia Chapman, 15 anni e l’adrenalina delle gare
Mia Chapman, 15 anni e l’adrenalina delle gare
Da quando aveva cinque anni corre in fuoristrada, e da poco è finita sotto contratto con la Red Bull, che per lei ha in mente un futuro straordinario
Morto Brian Christopher, leggenda del Wrestling
Morto Brian Christopher, leggenda del Wrestling
Era ricoverato dopo aver tentato di impiccarsi in cella. A poche ore di distanza, altri due ex campioni sono morti in circostanze diverse
Dembelè finanzia moschea, francesi infuriati
Dembelè finanzia moschea, francesi infuriati
Il giocatore dopo la vittoria ai Mondiali destina il premio alla costruzione di una moschea in Mauritania. "Scelta discutibile", osservano molti media d'Oltralpe. Lui: "Lo rifarei"
Renzi junior goleador in prova all'Udinese
Renzi junior goleador in prova all
Francesco, figlio dell'ex premier Matteo Renzi, è in prova nella Primavera della squadra friulana. Già convocato per la nazionale under 17. E' un promettente goleador
"Se vinco sono tedesco, se perdo turco"
"Se vinco sono tedesco, se perdo turco"
Il caso del giocatore Ozil che abbandona per protesta la nazionale tedesca dopo le polemiche seguite all'eliminazione della Germania dai mondiali. L'analisi del Guardian sul razzismo e sulla mancata integrazione anche nello sport
Rapina, ucciso l'olimpionico Dennis Ten
Rapina, ucciso l
Il pattinatore artistico kazako aveva vinto la prima medaglia olimpionica nel 2014 per il suo Paese. Lutto nazionale deciso dal governo. Accoltellato da due rapinatori mentre era in auto. Dolore degli atleti di tutto il mondo
Volkswagen conquista la Pikes Peak
Volkswagen conquista la Pikes Peak
La I.D. R 100% elettrica ha fatto la storia, polverizzando il record nella cronoscalata più celebre del pianeta. Una vittoria epocale ma anche un laboratorio per la prossima generazione della I.D. Family del costruttore tedesco