Fabbricini alla Figc, Malagò in Lega Calcio

| Commissario della Lega lo stesso presidente del Coni. Qualcuno dice che è stato un golpe ma la speranza è quella di una rinascita del calcio italiano dopo la disastrosa eliminazione dai Mondiali

+ Miei preferiti
La giunta esecutiva del Coni ha scelto il nome del commissario straordinario chiamato a far uscire dalle sabbie mobili la Federcalcio. E' Roberto Fabbricini, segretario generale del Coni. Nel suo mandato, che durerà non meno sei mesi, sarà affiancato dai sub-commissari Billy Costacurta e Angelo Clarizia. A rendere necessario il commissariamento è stata la mancata elezione di un presidente da parte del consiglio federale convocato lunedì scorso a Roma. 

A completare la squadra sono stati chiamati  Massimo Proto, ordinario di diritto privato, e Alberto De Nigro, già presidente del collegio dei revisori dei conti del Coni. Questi ultimi non avranno un ruolo specifico, ma su proposta del presidente Malagò la giunta ha approvato il loro coinvolgimento nel team capeggiato da Fabbricini. Il commissariamento, ha fatto sapere Malagò, «durerà sei mesi e al momento non sappiamo se saranno sufficienti o dovremo prorogarli. Ritengo che questa sia la strada migliore, quella giusta. Il criterio è chiaro: queste persone hanno un connotato, nessuno ha ruoli precedenti con la Figc. C'è una discontinuità con la governance e sui loro nomi la giunta ha dato mandato pieno, condiviso e compatto. Dobbiamo evitare che quando si concluderà questo commissariamento, ci sia il rischio rischiare di far ritrovare Figc in situazioni analoghe a questa».

A parlare è stato anche Fabbricini che ci ha tenuto a sottolineare come  non ci si debba nascondere dietro un dito:  «Il Coni deve metterci la faccia. Il mio primo atto ufficiale da commissario della Federcalcio sarà nominare Giovanni Malagò commissario della Lega di serie A. Ovviamente, ci sono tanti argomenti sul tavolo, ho una grande squadra con cui lavorare per dare al calcio il ruolo che merita.  Una cosa sola voglio precisare quando ha cominciato a circolare il mio nome, ho sentito mormorii come se fossi una persona nuova di questo mondo, quasi un parvenue. Io non sono un carneade».

In chiave Nazionale il neo commissario ha detto: «Dobbiamo riallacciare un discorso d'amore fra la Nazionale ed il nostro. L'affetto non è mai mancato ma bisogna dare subito indicazioni e certezze. Una delle priorità sarà quella di dare un allenatore alla Nazionale per questi due incontri amichevoli che ci sono. Provvederemo e su questo ci aiuterà Costacurta. Una soluzione non tampone ma una presenza qualificata per dare poi un'impalcatura più stabile a tutto il settore».

Alla fine del suo intervento Fabbricini ha voluto anche ricordare e salutare Azeglio Vicini, l’ex ct della Nazionale scomparso nella notte di ieri.

 

SPORT
Il ritorno di Hulk Hogan
Il ritorno di Hulk Hogan
A 65 anni suonati, l’ex leggenda del wrestling sta preparando un clamoroso ritorno sul ring: “Riscriveremo la storia di questo sport”
Parma perdonato, in A senza penalità
Parma perdonato, in A senza penalità
Tolti i - 5 punti per i presunti tentativi di addomesticare le partire, pagherà solo una multa. Va bene anche all'attaccante Calajò, fermo sino al 31 dicembre.
Toto Wolf: "Mi manchi amico mio"
Toto Wolf: "Mi manchi amico mio"
Condizioni sempre stazionarie per l’ex ferrarista, sottoposto ad un intervento di trapianto polmonare. Medici: "Intervento riuscito, lunga convalescenza". La famiglia chiusa nel silenzio, commozione Mercedes
Mia Chapman, 15 anni e l’adrenalina delle gare
Mia Chapman, 15 anni e l’adrenalina delle gare
Da quando aveva cinque anni corre in fuoristrada, e da poco è finita sotto contratto con la Red Bull, che per lei ha in mente un futuro straordinario
Morto Brian Christopher, leggenda del Wrestling
Morto Brian Christopher, leggenda del Wrestling
Era ricoverato dopo aver tentato di impiccarsi in cella. A poche ore di distanza, altri due ex campioni sono morti in circostanze diverse
Dembelè finanzia moschea, francesi infuriati
Dembelè finanzia moschea, francesi infuriati
Il giocatore dopo la vittoria ai Mondiali destina il premio alla costruzione di una moschea in Mauritania. "Scelta discutibile", osservano molti media d'Oltralpe. Lui: "Lo rifarei"
Renzi junior goleador in prova all'Udinese
Renzi junior goleador in prova all
Francesco, figlio dell'ex premier Matteo Renzi, è in prova nella Primavera della squadra friulana. Già convocato per la nazionale under 17. E' un promettente goleador
"Se vinco sono tedesco, se perdo turco"
"Se vinco sono tedesco, se perdo turco"
Il caso del giocatore Ozil che abbandona per protesta la nazionale tedesca dopo le polemiche seguite all'eliminazione della Germania dai mondiali. L'analisi del Guardian sul razzismo e sulla mancata integrazione anche nello sport
Rapina, ucciso l'olimpionico Dennis Ten
Rapina, ucciso l
Il pattinatore artistico kazako aveva vinto la prima medaglia olimpionica nel 2014 per il suo Paese. Lutto nazionale deciso dal governo. Accoltellato da due rapinatori mentre era in auto. Dolore degli atleti di tutto il mondo
Volkswagen conquista la Pikes Peak
Volkswagen conquista la Pikes Peak
La I.D. R 100% elettrica ha fatto la storia, polverizzando il record nella cronoscalata più celebre del pianeta. Una vittoria epocale ma anche un laboratorio per la prossima generazione della I.D. Family del costruttore tedesco