Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?

| L'ha disegnata Mark Knight per l'Herald Sun, un giornale australiano. Riproduce Serena Williams in preda a una crisi di infantilismo, con tratti somatici afro-americani accentuali. Per la scrittrice Rowling è "razzismo"

+ Miei preferiti

Le accuse di sessismo, la solidarietà del mondo del tennis con qualche defezione importante, gli insulti contro l'arbitro Carlos Ramos nella finale degli Us Open, non placano le polemiche. Serena Williams è sempre al centro della ribalta. Questa volta la vignetta pubblicata dall’australiano Herald Sun a firma dall’Australia di Mark Knight:, Serena in preda una crisi di infantilismo perde il ciuccio finito per terra, salta su una racchetta rotta, mentre l'arbitro chiede all'avversaria Naomi Osaka “Senti, potresti lasciarla vincere?”.

Secondo tanti, in Usa, sarebbe razzista. Serena Williams viene disegnata in modo da accentuare le fisionomie afro-americano, labbra e il naso enormi, un corpo posso sgraziato e obeso. J.K. Rowling, che su Twitter ha sentenziato: "Ben fatto, hai ridotto una delle più grandi atlete in vita ad un coso razzista e sessista…”.Il tweet della “mamma” di Harry Potter è stato condiviso da migliaia di persone. Il direttore dell’Herald Sun, Damon Johnston, in un comunicato ufficiale, ha però precisato che la vignetta "non ha nulla a che fare con il gender o la razza".. La National Association of Black Journalists, l'associazione dei giornalisti neri con base negli Stati Uniti d'America,  condanna “una vignetta ripugnante, descrive grossolanamente due donne di colore agli US Open, una delle più grandi atlete dello sport professionistico",

Sport
Wanda, Wanda...ma cosa combini all'Inter?
Wanda, Wanda...ma cosa combini all
La bella e irrequieta moglie dell'ex capitano degradato della squadra, Mauro Icardi, sta creando un terremoto con i suoi continui post sui social in cui critica società e compagni. Intanto lui salta l'Europa League
Il Superbowl vinto dai super-nonni
Il Superbowl vinto dai super-nonni
Vincono i Patriots del 41enne Tom Bradley, allenati dal coach Belichick, 66 anni, il più vecchio di sempre. La star LA Rams Goff "imbambolato e inconcludente". Squadre in difesa e poche emozioni. Half-time sotto tono
Ancora fiori per Davide Astori
Ancora fiori per Davide Astori
Continua la processione dei tifosi al Franchi per ricordare il 32 compleanno del capitano stroncato da un malore il 4 marzo
Un'altra ex accusa CR7
Un
L'ex modella inglese Jasmine Lennard, fiamma di CR7 ai tempi del Manchester United, accusa il campione portoghese di minacce e assicura: “Se il mondo sapesse chi è davvero, inorridirebbe”. Quasi pronta (e ovvia) la richiesta danni
Cori anti-semiti a Wembley, in cella 17enne
Cori anti-semiti a Wembley, in cella 17enne
Tolleranza zero negli stadi inglesi contro il razzismo. Il tifoso minorenne del Chelsea aveva insultato i giocatori del Tottenham durante un torneo giovanile. Perché non fare anche in Italia?
Wayne Rooney arrestato per ubriachezza
Wayne Rooney arrestato per ubriachezza
L’ex stella del Manchester United, in forze al D.C. United, sarebbe stato fermato dagli agenti all’aeroporto di Washington. La notizia diffusa solo in queste ore
The Schumacher dynasty
The Schumacher dynasty
Inghiottito dall’incidente sugli sci di cinque anni fa, forse Michael non sa quanto i suoi due figli stiano diventando grandi e forti come erano lui e sua moglie Corinna
Il giocatore turco malato per ferie
Il giocatore turco malato per ferie
Serdar Aziz, difensore del Galatasaray, ha marcato visita per un’influenza, ma un post della moglie ha svelato che si trovava alle Maldive in vacanza
"Manager NFL, mentalità da schiavisti"
"Manager NFL, mentalità da schiavisti"
Attacco della star dei Lakers, LeBron James ai vertici della Federazione del Football Usa. Gli atleti che contestano Trump sono stati discriminati e ancora senza ingaggio. "Si compartano come padroni del mondo"
Marotta? Mai stato juventino...
Marotta? Mai stato juventino...
Volano gli stracci tra l'ex numero uno della Juventus e il suo ex vice Nedved. Nel mondo del calcio (e non solo) gli amori cambiano in fretta