La nazionale carioca dei nani-giganti

| In Brasile gli atleti afflitti da nanismo rivelano straordinari talenti con la palla ai piedi. Ora vogliono il riconoscimento della Federazione per partecipare ai team paraolimpici

+ Miei preferiti

Ecco una squadra dove alcuni giocatori italiani, non proprio altissimi, sarebbero considerati dei veri pivot. In Brasile e in alcuni Paesi del Sudamerica, ci sono giocatori nani ma che diventano “giganti” una volta che si misurano con la palla ai piedi. Alcuni sono potenzialmente dei campioni, dal talento straordinario. La Selezione Brasiliana di Futebol de Anões (Brasa), ora si prepara ad affrontare un tour di competizioni internazionali. Altezza media un metro e 40, età di circa 25 anni. Sono in guerra con i “grandi”, perché vorrebbero il riconoscimento da parte della Confederazione brasiliana di calcio (CBF) come membri della prima selezione di  portatori di una condizione genetica che provoca deficit di crescita. Tutti i mini-nazionali provengono dagli Stati del Pará e São Paulo.

Nell'anno della Coppa del Mondo, gli atleti si sono già allenati per l'America's Cup, in programma in Argentina. La competizione riunirà anche squadre provenienti da Paraguay, Cile, Colombia e Bolivia. Ed è in corso una trattativa con CBF per organizzare la prima Coppa brasiliana di Futebol de Anões (nani) negli stadi di Rio, Belém e São Paulo.

Per partecipare a queste competizioni, i “bassinhos” dovranno dribblare ancora diversi ostacoli. Il principale, la mancanza di risorse per mantenere uno staff di 13 atleti; l'acquisto di divise e materiale sportivo; coprire spese di cibo, biglietti aerei, alloggio e l'assunzione di un allenatore, esperto di questo tipo di calcio con atleti di bassa statura.

"Abbiamo un sogno, il riconoscimento del calcio di persone come me da parte del Comitato Paralimpico Internazionale e Brasiliano. Chiediamo l’inserimento nel team nazionale paralimpico", sottolinea Bruno dos Santos, 23 anni, attaccante, maglia numero 10 del Carioquinhas, assieme ai compagni Carlos, Oromar, i mediani Vinícius, Cesinha e Daniel Lequinho, e la stella della squadra, il prolifico attaccante Yuri Pitanga.

Daniel Cavalcanti ha sempre sperato di diventare un giocatore professionista, ma è stato discriminato anche a scuola. "È un'occasione per mostrare al mondo che siamo grandi in molti ruoli", completa César Araújo, detto o Cesinha. "Speriamo di ottenere sponsorizzazioni per i nostri obiettivi", ha detto l'allenatore Rodrigo da Silva o Guido. Le regole del futebol de anões sono le stesse di quelle tradizionali, ad eccezione delle porte, adattate a giocatori di 1 metro e 45 di altezza. Si stima che il Brasile abbia circa 20mila persone affette da nanismo.

L'idea della Nazionale è nata nel 2015 per merito di José Carlos Rosário, dirigente dell'Istituto per l'integrazione e lo sviluppo professionale degli studenti (IIDEP), un'importante ONG sportiva. “Anche l’aiuto della scrittrice e sociologa Silvia Muñoz, madre di Facundo Rojas, portatrice del nanismo e fondatrice della selezione dei nani argentini, è stato fondamentale", ha detto Rosário.

 
Sport
Marotta? Mai stato juventino...
Marotta? Mai stato juventino...
Volano gli stracci tra l'ex numero uno della Juventus e il suo ex vice Nedved. Nel mondo del calcio (e non solo) gli amori cambiano in fretta
Super Mario Cipollini ha picchiato la sorella
Super Mario Cipollini ha picchiato la sorella
Processo a luglio 2019, durante una lite avrebbe schiaffeggiato e spinto a terra la sorella Tiziana per motivi, pare, economici. Seconda causa con l'ex moglie per un'altra aggressione. Luci e ombre di un campione vero
Spalletti, non ho cacciato Totti
Spalletti, non ho cacciato Totti
Precisazioni dopo Roma-inter, l'ex mister non ha incontrato Totti alla fine di una partita avvincente
Muore la leggenda italiana della Thai Boxe
Muore la leggenda italiana della Thai Boxe
Christian Daghio si è accasciato sul ring a pochi secondi dalla fine di un incontro. Era stato il primo italiano a cui la Thailandia aveva concesso di poter praticare a livello professionistico la Thai Boxe
Leggenda del fitness muore a 42 anni
Leggenda del fitness muore a 42 anni
Mandy Blank, trainer di celebrità e stella del bodybuilding americano, è stata trovata morta nella sua abitazione
Morto tra le fiamme con la figlia
il patron del Leicester
Morto tra le fiamme con la figlia<br>il patron del Leicester
Era a bordo con figlia e due membri dell'equipaggio nell'elicottero che lo stava portando nella sua residenza dal parcheggio vicino allo stadio. Bilancio non ufficiale di 4 morti. Lutto in Europa, non solo nello sport
Calcio, De Laurentis sbanca Bari
Calcio, De Laurentis sbanca Bari
Il sindaco De Caro lo apprezza ma ammette "che ha un pessimo carattere, però la squadra fa bene". Ripartenza dalla serie B
Cina addio, il Parma torna italiano
Cina addio, il Parma torna italiano
Entra in gioco una cordata di imprenditori italiani, compreso il gruppo Barilla. Ai cinesi della Desport resta il 30 per cento
Lo scandalo del calcio belga
Lo scandalo del calcio belga
Riciclaggio, corruzione, passaggi di proprietà fumosi: diversi nomi eccellenti fra le 29 persone arrestate finora
Ancora pressing su Cristiano Ronaldo
Ancora pressing su Cristiano Ronaldo
Der Spiegel annuncia centinaia di documenti che proverebbero lo stupro. I legali di CR7 invece annunciano la disponibilità del campione portoghese ad essere interrogato dalla polizia del Nevada