L’arbitro Rocchi nell’occhio del ciclone

| Contestato dai tifosi granata per una direzione di gara in Sampdoria-Torino a dir poco discutibile: "Non si possono sempre usare due pesi e due misure". Oltre ad Acquah è stato espulso anche l’allenatore Mazzarri per proteste

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

«Anche Mazzarri questa volta ha provato cosa vuol dire indossare la maglia granata ed avere l’arbitro Rocchi a dirigere l’incontro. O nel suo caso soltanto la cravatta o la sciarpa granata». Lo sfogo è di uno dei circa mille tifosi che hanno assistito al match di Marassi tra Sampdoria e Torino terminato sul risultato di parità: 1 a 1. A fare imbestialire la tifoseria torinista è stata ancora una volta la direzione dell’arbitro fiorentino.  «Ogni volta che c’è Rocchi - sbotta una ragazza sui trent’anni - almeno un giocatore del Toro finisce per essere espulso. E oggi anche il nostro allenatore è andato a far compagnia ad Acquah anzitempo».

La direzione di gara non è piaciuta. Assolutamente. E non tanto per l’espulsione del mediano (una doppia ammonizione sacrosanta), ma perché a detta dei sostenitori sono stati usati due pesi e due misure nel giudicare. «Ogni volta che noi commettevamo una scorrettezza venivamo ammoniti e nel caso di Acquah c’è stata l’espulsione, mentre sul fronte doriano di falli ne hanno commessi a bizzeffe, ma in caso di recidiva non sono arrivate le espulsioni - sbotta Davide, 28 anni, che segue sempre il Toro in trasferta –: Questo arbitro Rocchi ce l’ha con coi e non so perché. Il bello è che sarà il nostro rappresentante ai Mondiali di calcio. Speriamo che almeno in quell’occasione riesca ad essere imparziale».

In diverse occasioni Rocchi è stato preso di mira dal popolo granata, perché ha commesso errori piuttosto evidenti.E' nitido ancor oggi nella memoria di tutti i tifosi granata di due derby della Mole in cui il direttore di gara si è reso protagonista di qualche svista. In occasione del primo, il 30 settembre 2007, la Juventus vince la stracittadina con il punteggio di 0-1, grazie ad un gol di David Trezeguet al 93’. Tuttavia, il gol realizzato era da annullare, a causa di una netta posizione di fuorigioco del francese. Un altro derby in cui si mise in mostra per una sua decisione fu il primo della gestione Ventura: al 36’ tirò fuori un cartellino rosso diretto nei confronti di Kamil Glik, entrato in modo rude su Giaccherini. La penultima direzione di gara di Rocchi risale all’anno scorso: il match tra Cagliari e Torino al Sant’Elia finito per 3 a 2 a favore dei granata. Anche in quell’occasione il suo arbitraggio lascò a desiderare, nonostante il successo finale.

«I ricordi  con l'arbitro toscano - chiosa un altro fans - sono tanti, ma ogni volta ha cercato di fare in modo di penalizzarci. E quando siamo riusciti a vincere o a pareggiare, com'è successo nell'ultima sfida con la Samp è stato perché il Toro si è dimostrato deciso a uscire dal campo a testa alta».

Rocchi ha diretto la squadra granata 31 volte nella sua carriera, tra Serie A e Serie B, nelle quali il Torino ha visto 12 volte la sconfitta, 11 volte la vittoria e ha pareggiato in 8 occasioni. 

Sport
Marotta? Mai stato juventino...
Marotta? Mai stato juventino...
Volano gli stracci tra l'ex numero uno della Juventus e il suo ex vice Nedved. Nel mondo del calcio (e non solo) gli amori cambiano in fretta
Super Mario Cipollini ha picchiato la sorella
Super Mario Cipollini ha picchiato la sorella
Processo a luglio 2019, durante una lite avrebbe schiaffeggiato e spinto a terra la sorella Tiziana per motivi, pare, economici. Seconda causa con l'ex moglie per un'altra aggressione. Luci e ombre di un campione vero
Spalletti, non ho cacciato Totti
Spalletti, non ho cacciato Totti
Precisazioni dopo Roma-inter, l'ex mister non ha incontrato Totti alla fine di una partita avvincente
Muore la leggenda italiana della Thai Boxe
Muore la leggenda italiana della Thai Boxe
Christian Daghio si è accasciato sul ring a pochi secondi dalla fine di un incontro. Era stato il primo italiano a cui la Thailandia aveva concesso di poter praticare a livello professionistico la Thai Boxe
Leggenda del fitness muore a 42 anni
Leggenda del fitness muore a 42 anni
Mandy Blank, trainer di celebrità e stella del bodybuilding americano, è stata trovata morta nella sua abitazione
La nazionale carioca dei nani-giganti
La nazionale carioca dei nani-giganti
In Brasile gli atleti afflitti da nanismo rivelano straordinari talenti con la palla ai piedi. Ora vogliono il riconoscimento della Federazione per partecipare ai team paraolimpici
Morto tra le fiamme con la figlia
il patron del Leicester
Morto tra le fiamme con la figlia<br>il patron del Leicester
Era a bordo con figlia e due membri dell'equipaggio nell'elicottero che lo stava portando nella sua residenza dal parcheggio vicino allo stadio. Bilancio non ufficiale di 4 morti. Lutto in Europa, non solo nello sport
Calcio, De Laurentis sbanca Bari
Calcio, De Laurentis sbanca Bari
Il sindaco De Caro lo apprezza ma ammette "che ha un pessimo carattere, però la squadra fa bene". Ripartenza dalla serie B
Cina addio, il Parma torna italiano
Cina addio, il Parma torna italiano
Entra in gioco una cordata di imprenditori italiani, compreso il gruppo Barilla. Ai cinesi della Desport resta il 30 per cento
Lo scandalo del calcio belga
Lo scandalo del calcio belga
Riciclaggio, corruzione, passaggi di proprietà fumosi: diversi nomi eccellenti fra le 29 persone arrestate finora