Miura a 51 anni gioca ancora da professionista

| L’ex attaccante di Santos e Genoa ha rinnovato il contratto con lo Yokohama compagine di serie B giapponese. E’ il giocatore più longevo della storia del pallone a livello mondiale

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Lo ve lo ricordate Kazuyoshi Miura, il giocatore giapponese che nel 1994 approdò in Italia per vestire la maglia del Genoa? Ebbene la sua carriera merita sicuramente il Guinness dei Primati, visto che alla veneranda età di quasi 51 anni (li compirà il 26 febbraio) ha deciso di prolungare il suo contratto da professionista con la squadra dello Yokohama che milita nella seconda divisione nel suo Paese. L’attaccante nipponico disputerà la sua trentatreesima stagione da professionista.

Lo scorso anno ha giocato 12 partite di campionato, segnando una rete con la quale ha migliorato il record, che già gli apparteneva, di miglior marcatore giapponese della J-League. Entrato a far parte dello Yokohama nel 2005, nel marzo 2017 Miura è diventato il giocatore più anziano a scendere in campo in una partita professionistica, all'età di 50 anni e sette giorni, superando il record di longevità della leggenda inglese Stanley Matthews. Una settimana più tardi ha anche stabilito il nuovo primato per il più anziano marcatore della storia del calcio, decidendo la partita vinta dalla sua squadra per 1-0 contro il Thespa Kusatsu.

Soprannominato “King Kazu”, Miura ha giocato anche per il club brasiliano Santos e, come detto, in Italia con il Genoa all'inizio della carriera. Nel 1995, durante la sua permanenza nel Bel Paese si assenta per prendere parte con la sua Nazionale alla Kirin Cup, che tra l’altro si era aggiudicato mettendosi in mostra per le sue grandi doti di rapinatore d’area di rigore, segnando due gol all’Ecuador. Al suo rientro nei rossoblù perde il posto in squadra e così a fine campionato decide di fare ritorno in patria, conquistando negli anni che seguiranno numerosi campionati, Coppe dell’Imperatore, Kirin Cup e una decina di premi, titoli di capocannoniere, onorificenze sportive, attestati di Miglior calciatore asiatico e Miglior giocatore giapponese. Per 89 volte veste la maglia della Nazionale, mettendo a segno 55 reti sino al 2000. Nel 2012 viene convocato con la rappresentativa nipponica di calcio a 5 e prende parte ai Mondiali. Insomma un palmares con pochi eguali per un giocatore del Sol Levante.

 

SPORT
"Pago il fisco ma non mi arrestate"
"Pago il fisco ma non mi arrestate"
Cristiano Ronaldo rischia la galera per evasione fiscale e si pente: "Pago tutto ma chiudete l'inchiesta della procura di Madrid". Scoperta un'evasione di 150 milioni di euro, attraverso una rete di società off-shore
CR7, un cartoon e un telefilm
CR7, un cartoon e un telefilm
La stella del Real Madrid sta lavorando intensamente a due progetti legati al suo nome, ormai un vero marchio di fabbrica dai fatturati stellari
Peter Norman, il terzo della foto
Peter Norman, il terzo della foto
A dodici anni dalla scomparsa, l’Australia riabilita e premia lo sprinter che nelle Olimpiadi del 1969 in Messico diede la sua solidarietà ai due colleghi Usa affiliati ai Black Panther. Pugno chiuso guantato di nero
Miki Biasion: “La Delta Integrale? Potrei rifarla io”
Miki Biasion: “La Delta Integrale? Potrei rifarla io”
ESCLUSIVO - Due volte sul podio per il titolo mondiale, per questo alla Delta resta legato in modo indissolubile. Intervista piena di “amarcord” in cui il campione confessa di avere ancora un sogno da realizzare
Inglesi certi: Conte di nuovo ct della Nazionale
Inglesi certi: Conte di nuovo ct della Nazionale
A fine stagione non rinnoverà il contratto con il Chelsea e si appresta a riprendere la guida degli azzurri in vista degli Europei. Tabloid scatenati
1000 Miglia, il ritorno della leggenda
1000 Miglia, il ritorno della leggenda
Tutto pronto per la 36esima edizione della rievocazione storica del “museo viaggiante”: 725 equipaggi su e giù per l’Italia dal 16 al 19 maggio
“Voglio almeno un morto in carriera”
“Voglio almeno un morto in carriera”
È la frase shock pronunciata da Deontay Wilder, pugile americano con 40 vittorie per KO su 40 incontri disputati. Il mondo della boxe condanna e promette provvedimenti
"Auguri a tutti per fine campionato, a Sarri un po' meno"
"Auguri a tutti per fine campionato, a Sarri un po
Allegri vince la "Panchina d'oro 2017 per la quarta volta, al secondo e terzo posto Gasperini e Sarti. Il tecnico della Juve ringrazia società e calciatori. Un pensiero a Davide Astori e alla Nazionale
Si chiude la vicenda di Lance Armstrong
Si chiude la vicenda di Lance Armstrong
L’ex ciclista radiato e privato di tutti i titoli per doping, ha patteggiato davanti al tribunale chiedendo lo scandalo di cui era stato protagonista nel 2012
Dieci anni per il monomarca Lamborghini
Dieci anni per il monomarca Lamborghini
In scena in contemporanea in Nord America, Europa e Asia, il “Super Trofeo” arriva al giro di boa del primo decennale portando sulle piste la “Huracán Super Trofeo Evo”