Un esercito di “provette” maratonete

| I dati forniti dalla rivista “Correre” relativi al 2017 evidenziano la crescita in Italia delle donne che hanno concluso almeno una maratona: +5 per cento. La gara più frequentata è quella di Roma e all'estero, piace quella di New York

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Hanno sfiorato quota 40 mila i podisti italiani che nel 2017 sono riusciti a completare almeno una maratona, sulla classica distanza di 42 chilometri e 195 metri. Per essere precisi: 39.460 secondo la classifica che puntualmente ogni anno pubblica rivista specializzata “Correre”. Il dato riferito all’anno passato è un record assoluto per il nostro Paese. Ma non solo. E’ anche il quarto primato fatto registrare negli ultimi 4 anni dopo i 38.254  del 2014, i 38.676  del 2015  e i 39.098  della stagione agonistica successiva. L’incremento fatto registrare tra gli uomini è poco significativo: si è passati dai 32.704 del 2016 ai 32.755 del 2017. Ben più consistente è quello invece fatto registrare dalle donne con una cresciuta del 4,9%, passando da 6.394 a  6.705 . Un dato che la rivista considera “prevedibile” visto che il movimento podistico femminile in Italia ha raggiunto il 45 per cento delle presenze totali. Sempre a livello statistico, l’anno passato i podisti italiani sono stati presenti in 201 maratone. Così suddivise : 127 gare estere e 74 gare sul suolo italiano.

La maratona più frequentata rimane quella di Roma (in foto) con 13.318 concorrenti che hanno tagliato la linea del traguardo. Molto bene anche Firenze, nonostante lo scorso anno la gara sia stata guastata da una giornata climaticamente negativa: hanno concluso comunque 8.438 eroici runner. Tiene Venezia bene che sfiora quota seimila con 5.908 presenze, mentre è Milano la gara che fa segnalare il migliore balzo in avanti come numero di partecipanti stabilendo addirittura un nuovo record con 5.303 arrivati. Una bella sorpresa a distanza di ben 16 anni dall’edizione del 2001 quando arrivarono al traguardo 4693 atleti.
A livello internazionale,  fra le gare estere, ma non ci poteva essere alcun dubbio, New York continua ampiamente ad essere la più amata dagli italiani con 2762 presenze. Continua a crescere in forma esponenziale la maratona di Valencia. Bel clima, percorso veloce, ambiente fantastico ed elettrizzante. Anche così si spiegano le 1.559 presenze italiane. Presenze che probabilmente cresceranno ancora nel 2018. Berlino la città dei tanti record mondiali ha catturato invece 953 presenze finendo davanti ad Atene che ha il fascino di un percorso storico, ma anche molto impegnativo sul piano muscolare con i suoi lunghi tratti in salita. Una mezza novità è Barcellona per ora ferma a 634 presenze. La città catalana ha comunque sempre un fascino particolare e potrebbe essere la sorpresa del 2018 in fatto di partecipazione dei nostri connazionali.
 

 

SPORT
Il ritorno di Hulk Hogan
Il ritorno di Hulk Hogan
A 65 anni suonati, l’ex leggenda del wrestling sta preparando un clamoroso ritorno sul ring: “Riscriveremo la storia di questo sport”
Parma perdonato, in A senza penalità
Parma perdonato, in A senza penalità
Tolti i - 5 punti per i presunti tentativi di addomesticare le partire, pagherà solo una multa. Va bene anche all'attaccante Calajò, fermo sino al 31 dicembre.
Toto Wolf: "Mi manchi amico mio"
Toto Wolf: "Mi manchi amico mio"
Condizioni sempre stazionarie per l’ex ferrarista, sottoposto ad un intervento di trapianto polmonare. Medici: "Intervento riuscito, lunga convalescenza". La famiglia chiusa nel silenzio, commozione Mercedes
Mia Chapman, 15 anni e l’adrenalina delle gare
Mia Chapman, 15 anni e l’adrenalina delle gare
Da quando aveva cinque anni corre in fuoristrada, e da poco è finita sotto contratto con la Red Bull, che per lei ha in mente un futuro straordinario
Morto Brian Christopher, leggenda del Wrestling
Morto Brian Christopher, leggenda del Wrestling
Era ricoverato dopo aver tentato di impiccarsi in cella. A poche ore di distanza, altri due ex campioni sono morti in circostanze diverse
Dembelè finanzia moschea, francesi infuriati
Dembelè finanzia moschea, francesi infuriati
Il giocatore dopo la vittoria ai Mondiali destina il premio alla costruzione di una moschea in Mauritania. "Scelta discutibile", osservano molti media d'Oltralpe. Lui: "Lo rifarei"
Renzi junior goleador in prova all'Udinese
Renzi junior goleador in prova all
Francesco, figlio dell'ex premier Matteo Renzi, è in prova nella Primavera della squadra friulana. Già convocato per la nazionale under 17. E' un promettente goleador
"Se vinco sono tedesco, se perdo turco"
"Se vinco sono tedesco, se perdo turco"
Il caso del giocatore Ozil che abbandona per protesta la nazionale tedesca dopo le polemiche seguite all'eliminazione della Germania dai mondiali. L'analisi del Guardian sul razzismo e sulla mancata integrazione anche nello sport
Rapina, ucciso l'olimpionico Dennis Ten
Rapina, ucciso l
Il pattinatore artistico kazako aveva vinto la prima medaglia olimpionica nel 2014 per il suo Paese. Lutto nazionale deciso dal governo. Accoltellato da due rapinatori mentre era in auto. Dolore degli atleti di tutto il mondo
Volkswagen conquista la Pikes Peak
Volkswagen conquista la Pikes Peak
La I.D. R 100% elettrica ha fatto la storia, polverizzando il record nella cronoscalata più celebre del pianeta. Una vittoria epocale ma anche un laboratorio per la prossima generazione della I.D. Family del costruttore tedesco