Di corsa con la moglie in spalla

| Sempre più partecipanti volano ogni anno in Finlandia per prendere parte al campionato mondiale di Eukonkanto, una competizione dove gli ingredienti sono: forza, agilità e un po' di follia...

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

 

I finlandesi, che l’hanno inventata, la chiamano Eukonkanto, in inglese Wife Carrying, che tradotto letteralmente significa  “il trasporto della moglie”. Si tratta di una disciplina sportiva relativamente nuova. La prima competizione risale, al 1992, ma ci sono voluti almeno vent’anni prima che cominciasse a farsi conoscere nel resto Europa. A dominare la scena sono da sempre i finlandesi e gli estoni che si dividono equamente il palmares  mondiale.

La disciplina prevede squadre miste su un percorso ad ostacoli nel quale l’uomo deve trasportare in spalle una donna. Vince, ovviamente la coppia  che ottiene il tempo migliore. La tratta da percorrere è realizzata su un terreno sabbioso (misura 253,5 metri) sulla quale i concorrenti devono portare in spalla le loro mogli, o compagne, superando un paio di ostacoli ed una pozza d’acqua profonda circa un metro. La caduta della donna (non è necessario, naturalmente, che sia la moglie dell'uomo) comporta una penalità di 15 secondi. Il primo arrivato vince una quantità di birra equivalente al peso della moglie, oltre naturalmente al prestigioso titolo di campione mondiale di trasporto delle mogli.

Le regole di base sono che la donna deve avere più di 17 anni di età e deve pesare almeno 49 chilogrammi. Se non raggiunge questo peso, deve essere zavorrata con uno zainetto pesante quanto basta perché il peso della zavorra più quello della donna sia esattamente di 49 chili. L'unico strumento ammesso è una cinghia della quale può servirsi il portatore.

Il campionato mondiale di Wife Carrying si svolge tutti gli anni a a Sonkajärvi, piccolo centro finlandese nei pressi di Iisalmi. Si può partecipare sia in coppia che in gruppo e facendo una staffetta. E’ prevista una classifica a parte per i “senior”, in pratica chi supera i 40 anni di età e vengono riconosciuti dei premi speciali alla coppia più divertente, al miglior costume ed il trasportatore più forte.

Il record del mondo risale al 2000. A stabilirlo furono gli estoni Margo Uusorg e Birgit Ullrich con il tempo di 55,5 secondi. Margo Uusorg vanta ben sette vittorie nella prova mondiale tra il 2000 e il 2007.

Per la ventiduesima edizione che si è disputata nel luglio scorso, sono giunte coppie da ogni parte del mondo: dalla Somalia a Singapore. E' sicuramente questa un’occasione per fare sport divertendosi, praticando questa corsa a ostacoli che ha alle “spalle” una lunga tradizione. Anche se riportata alla luce 25 anni fa, pare risalga addirittura alla fine dell’Ottocento e sia legata al nome del bandito Rosvo-Ronkainen che saccheggiava cibo alle famiglie della zona, e non solo. Secondo la leggenda il bandito rubava anche le mogli dei villaggi, trasportandole proprio in spalla. Secondo altri invece l’Eukonkanto rievocherebbe un’antica usanza finlandese che consisteva nel rapire le donne dei villaggi vicini per poi prenderle in moglie. Qualunque sia l’origine della competizione, una cosa è certa: ormai il campionato è diventato un appuntamento imperdibile per tante coppie, a tal punto che la gara è registrata anche nel libro dei Guinness dei primati.

Galleria fotografica
Di corsa con la moglie in spalla - immagine 1
Di corsa con la moglie in spalla - immagine 2
Di corsa con la moglie in spalla - immagine 3
Di corsa con la moglie in spalla - immagine 4
Sport
Tutta la forza di Shaquem Griffin
Tutta la forza di Shaquem Griffin
È cresciuto senza una mano, ma questo non gli ha impedito di diventare un professionista di football americano: ha debuttato nella NFL qualche giorno fa
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
Giudicate voi, ma questa vignetta è razzista o no?
L'ha disegnata Mark Knight per l'Herald Sun, un giornale australiano. Riproduce Serena Williams in preda a una crisi di infantilismo, con tratti somatici afro-americani accentuali. Per la scrittrice Rowling è "razzismo"
Raikkonen lascia la Ferrari
Raikkonen lascia la Ferrari
L’annuncio della scuderia ufficializza le voci di un divorzio che era nell’aria da tempo. Al suo posto il ventenne Charles Leclerc
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Fenati, la mamma lo difende, il team lo scarica
Il pilota di Moto2, dopo un contatto con il rivale Andrea Manzi, lo affianca e gli pinza la leva del freno: poteva avere gravi conseguenze. Sospeso per due gare. Punito anche Manzi. Minacce di morte sul web
Allegri prepara le valigie?
Allegri prepara le valigie?
Si dice e si mormora che il tecnico della Juventus a fine campionato possa emigrare verso altre società, probabilmente all’estero. Al suo posto il ritorno di Zinedine Zidane
Serena, 17mila dollari di multa
Serena, 17mila dollari di multa
"Arbitro ladro e sessista", arriva la sanzione. Le ha tolto un set perché lo ha definito "ladro". Poi un altro punto per un intervento del suo allenatore. Vince la gelida 20enne Osaka. Le grandi del tennis con Williams
Oro e nero, colori che sanno di storia
Oro e nero, colori che sanno di storia
Un’operazione da “ritorno al futuro” per la rediviva FC Torinese, vera progenitrice del calcio subalpino e di quello nazionale
Trump critica Nike, boom di vendite
Trump critica Nike, boom di vendite
Dopo avere assunto come testimonial Colin Kaepernick, vendite salite del 31 per cento. Il giocatore ex 49ers è un simbolo della lotta alle discriminazioni razziali, fortemente criticato dal presidente
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Sorpresa Nike, sceglie Just do it
Colpo a sorpresa della multinazionale che assume Colin Kaepernick, ex 49ers, come simbolo di una campagna contro la discriminazione raziale. Il quarterback era stato il primo a inginocchiarsi durante l'inno nazionale Usa
I nuovi guai di Paul Gascoine
I nuovi guai di Paul Gascoine
“Gazza” ha colpito ancora: è stato fermato dalla polizia per aver molestato una donna in treno. Ma è solo l’ultimo episodio di una vita fatta di eccessi