Wayne Rooney arrestato per ubriachezza

| L’ex stella del Manchester United, in forze al D.C. United, sarebbe stato fermato dagli agenti all’aeroporto di Washington. La notizia diffusa solo in queste ore

+ Miei preferiti
Inizia male l’anno di Wayne Rooney, attaccante del DC United e leggenda del calcio inglese: il 16 dicembre è stato arrestato dagli agenti della “Washington Airports Autority Police” per ubriachezza molesta. La notizia, battuta dalle agenzie solo in queste ore, riferisce che “Hummer Rooney”, com’è chiamato dai tifosi inglesi per via della potenza fisica, sarebbe stato fermato all’aeroporto “Dulles” di Washington mentre dava in escandescenze: poco prima di essere bloccato dagli agenti, Rooney si sarebbe tolto la maglietta. Arrestato, è stato condotto in presso il “Loudoun County Adult Detention Center” di Leesburg, in Virginia, e rilasciato in attesa dell’udienza di conferma del fermo, fissata per il 24 gennaio. Udienza che non ci sarà, perché Rooney se la sarebbe cavata con una semplice multa da 114 dollari. Decisione che sta scatenando polemiche furiose per quello che è considerato un trattamento di favore.

L’ex stella del Manchester United è tranquillamente rientrata in Inghilterra, dove ha trascorso le feste con la famiglia”.

Wayne Rooney, 33 anni, è il giocatore che vanta il maggior numero di reti con la maglia della nazionale inglese, con cui ha disputato tre Mondiali (2006, 2010 e 2014) e tre Europei (2004, 2012, 2016). Primato che ha conquistato anche con il Manchester United, dove guida la classifica del miglior marcatore della storia, vincendo 5 campionati, 3 Coppe di Lega, 6 Community Shield, una FA Cup, una UEFA Champions League, una UEFA Europa League e una Coppa del Mondo per club FIFA. Secondo “France Football”, nel 2015 era al 7° posto fra i calciatori più ricchi dell’anno, con 22,5 milioni guadagnati fra ingaggio e sponsor. Dal giugno del 2018 si è trasferito negli Stati Uniti, per indossare la maglia del “D.C. United”, società con sede a Washington che milita nella “Major League Soccer”.

Sport
Ancora fiori per Davide Astori
Ancora fiori per Davide Astori
Continua la processione dei tifosi al Franchi per ricordare il 32 compleanno del capitano stroncato da un malore il 4 marzo
Un'altra ex accusa CR7
Un
L'ex modella inglese Jasmine Lennard, fiamma di CR7 ai tempi del Manchester United, accusa il campione portoghese di minacce e assicura: “Se il mondo sapesse chi è davvero, inorridirebbe”. Quasi pronta (e ovvia) la richiesta danni
Cori anti-semiti a Wembley, in cella 17enne
Cori anti-semiti a Wembley, in cella 17enne
Tolleranza zero negli stadi inglesi contro il razzismo. Il tifoso minorenne del Chelsea aveva insultato i giocatori del Tottenham durante un torneo giovanile. Perché non fare anche in Italia?
The Schumacher dynasty
The Schumacher dynasty
Inghiottito dall’incidente sugli sci di cinque anni fa, forse Michael non sa quanto i suoi due figli stiano diventando grandi e forti come erano lui e sua moglie Corinna
Il giocatore turco malato per ferie
Il giocatore turco malato per ferie
Serdar Aziz, difensore del Galatasaray, ha marcato visita per un’influenza, ma un post della moglie ha svelato che si trovava alle Maldive in vacanza
"Manager NFL, mentalità da schiavisti"
"Manager NFL, mentalità da schiavisti"
Attacco della star dei Lakers, LeBron James ai vertici della Federazione del Football Usa. Gli atleti che contestano Trump sono stati discriminati e ancora senza ingaggio. "Si compartano come padroni del mondo"
Marotta? Mai stato juventino...
Marotta? Mai stato juventino...
Volano gli stracci tra l'ex numero uno della Juventus e il suo ex vice Nedved. Nel mondo del calcio (e non solo) gli amori cambiano in fretta
Super Mario Cipollini ha picchiato la sorella
Super Mario Cipollini ha picchiato la sorella
Processo a luglio 2019, durante una lite avrebbe schiaffeggiato e spinto a terra la sorella Tiziana per motivi, pare, economici. Seconda causa con l'ex moglie per un'altra aggressione. Luci e ombre di un campione vero
Spalletti, non ho cacciato Totti
Spalletti, non ho cacciato Totti
Precisazioni dopo Roma-inter, l'ex mister non ha incontrato Totti alla fine di una partita avvincente
Muore la leggenda italiana della Thai Boxe
Muore la leggenda italiana della Thai Boxe
Christian Daghio si è accasciato sul ring a pochi secondi dalla fine di un incontro. Era stato il primo italiano a cui la Thailandia aveva concesso di poter praticare a livello professionistico la Thai Boxe