Bernie Sanders sotto accusa

| L’ex sfidante di Hillary Clinton alle primarie del 2016 accusato da numerose ex collaboratrici: non avrebbe fatto nulla per impedire molestie e violenze all’interno del suo staff e sottopagato le dipendenti

+ Miei preferiti
E arriva l’ora di Bernie Sanders. Il Grande sfidante di Hillary Clinton nella corsa alla candidatura Democratica per la Casa Bianca del 2016, amato dai giovani americani malgrado i 78 anni portati in modo spavaldo, è al centro di una polemica che si sta consumando sulle pagine dei media statunitensi.

Sul suo conto, anche se non direttamente, sono piovute le accuse di “due dozzine di donne”, ex collaboratrici dello staff elettorale, che furono oggetto di molestie e abusi da parte di componenti dell’entourage proprio mentre si consumava la sfida alle primarie poi vinta dalla Clinton. E se nessuno accusa direttamente Bernie di violenza e abusi, parecchie donne puntano il dito contro di lui, accusato di essere stato avvisato più volte e di non aver fatto nulla per impedire o bloccare la situazione. “Non aveva alcun controllo sullo staff e non ha mai tenuto in considerazione le testimonianze che gli sono state fornite da diverse donne per le molestie subite”.

Ma non basta, perché le ex collaboratrici accusano Sanders anche di aver discriminato le donne del suo staff sul piano economico, pagando stipendi “di gran lunga inferiori a quelli dei colleghi maschi”. Il New York Times ha raccontato la vicenda di una donna che durante una trasferta per un comizio, avrebbe dovuto dividere una stanza d’albergo con tre uomini sconosciuti, e quella di un’altra che si era lamentata per 2.500 dollari di stipendio, quando un collega di pari grado ne aveva in busta 5.000.

Bernie Sanders ha immediatamente convocato una conferenza stampa, dichiarandosi pronto a rispondere a qualsiasi richiesta di chiarimento. Nel discorso iniziale, Bernie ha esordito assicurando di “non essere mai stato a conoscenza di episodi di violenza o discriminazione nel suo staff. I giorni della campagna elettorale erano caotici, e l’organizzazione è passata rapidamente da una manciata di collaboratori a più di un migliaio”.

Malgrado questo, Sanders ha voluto scusarsi pubblicamente con chiunque si sia ritenuto offeso, maltrattato o sottopagato: “Chiedo perdono alle donne che, lavorando all’interno del comitato elettorale, si sono sentite umiliate. Se parteciperò alle primarie democratiche del 2020, giuro di esercitare controlli più rigidi sulla condotta dei miei collaboratori”.

Bernard Sanders, nato a New York nel 1941, esponente indipendente dei Democratici, è attualmente senatore dello stato del Vermont.

Stati Uniti
IL POPOLO ALLA FAME
RIVOLTA IN VENEZUELA
IL POPOLO ALLA FAME<br>RIVOLTA IN VENEZUELA
L'opposizione che ha la maggioranza in Parlamento elegge presidente il 35enne Juan Guaidò. Scontri dopo il giuramento, 14 morti e 270 arresti. Maduro attacca gli Usa: "Golpe Yankee". Il riconoscimento di Usa e 7 Paesi. Polizia spara
Stupra donna in coma, arrestato infermiere
Stupra donna in coma, arrestato infermiere
Il 29 dicembre una donna in stato vegetativo dal '92 aveva partorito un bambino che sarà adottato. Una ricerca sul Dna di chi l'accadeva in un ospedale di Phoenix ha fatto scoprire il responsabile. Rischia decenni di carcere
Incubo droni, bloccato aeroporto Usa
Incubo droni, bloccato aeroporto Usa
Due velivoli avvistati dagli aerei che stavano atterando a Newark. Sono stati immediatamente dirottati su altri scali. Indagine federale dopo due avvistamenti in poche ore. I precedenti di Gatwick e Heathrow
Il caso delle due sorelle annegate nell’Hudson
Il caso delle due sorelle annegate nell’Hudson
A conclusione delle indagini arriva il responso dei medici legali: sono entrate in acqua volontariamente, legandosi i polsi fra loro per essere sicure di andarsene insieme. Erano chiesto asilo politico in USA
Huawei, gli Usa vogliono Meng
Huawei, gli Usa vogliono Meng
Chiesta l'estradizione della top manager del colosso cinese delle telecomunicazioni sotto accusa in Canada per spionaggio e per i suoi rapporti con l'Iran. Si aggrava la tensione tra Cina e Stati Uniti
Sposi felici, lei 72 anni e lui 19
Sposi felici, lei 72 anni e lui 19
Stupore in Usa per il singolare matrimonio tra una vedova con quattro figli e un 19enne. Amore a prima vista, raccontano. La famiglia divisa tra favorevoli e contrari
Visita lampo di Trump al MLK Day
Visita lampo di Trump al MLK Day
Un minuto e mezzo, senza dire una parola, davanti al memoriale dedicato a Martin Luther King. E in America scoppia la polemica
Veterani indiani Usa derisi da studenti pro-Trump
Veterani indiani Usa derisi da studenti pro-Trump
Provengono da una scuola cattolica del Kentucky che ha duramente stigmatizzato l'episodio. I ragazzi circondano gli ex militari durante una cerimonia a Washington: ripresi mentre li deridono e li insultano
Due anni di Donald
Due anni di Donald
Il bilancio dei primi 24 mesi di Trump alla Casa Bianca, fra annunci, presi di posizioni e battaglie testarde. Sulla sua testa pende il fascicolo del Russiagate, mentre l’economia rallenta e gli americani iniziano a voltargli le spalle
"Prego ogni giorno per l'anima di chi ho ucciso"
"Prego ogni giorno per l
Jason Van Dyke, ex poliziotto di Chicago, è stato condannato a 6 anni di carcere per avere ucciso un 17enne armato di coltello. Delusi familiari e attivisti afroamericani: "Pena mite, uno schiaffo per i genitori". Lui: "E' stato un errore"