Gas nervino, sanzioni alla Russia

| Gli Usa pronti a colpire la Federazione Russa con nuove e pesanti sanzioni. Non convince la dichiarazione d'innocenza per l'attentato di Salisbury, contro l'ex spia Serghei Skripal e la figlia Yulia

+ Miei preferiti

La Russia deve fare i conti sanzioni statunitensi più severe dopo l’attentato con il gas nervino all'ex spia Serghei Skripal. Le dichiarazioni del Cremlino, a proposito della “innocenza”, in merito al grave episodio avvenuto marzo in Salisbury, non convingono per nulla i Paesi dell’area occidentale. Fa specie la posizione dell’Italia giallo-verde che considera la Russia come un partner affidabile, dimenticando totalmente il caso Skripal. I documenti raccolti dall’Intelligence britannica e Esa, rivelano i legami del ministero della difesa russo con due uomini sospettati dell’avvelenamento di Salisbury.

Non è ancora chiaro quale forma di sanzioni gli Stati Uniti imporranno, ma i funzionari statunitensi hanno avvertito che sarebbero sostanziali, con potenziali ripercussioni sulle relazioni diplomatiche, commerciali e bancarie. In agosto gli Stati Uniti hanno imposto alla Russia sanzioni preliminari sulla tecnologia in materia di sicurezza, in sintonia con il Regno Unito, dopo l’attentato a base di Novichok a Salisbury contro Sergei Skripal e sua figlia Yulia. I due autori, un medico e un alto ufficiale, sarebbero gli autori materiali, individuati grazie alle videocamere di sorveglianza. 

I due avrebbero poi abbandonato il falcone con il veleno in un contenitore di rifiuti dove Dawn Sturgess lo ritrovò spruzzandolo sulla sua pelle credendolo un profumo. La donna è morta e il suo compagno Charlie Rowley si è ammalato dopo essere stato esposto all'agente nervoso.

Ai sensi della legge sul controllo delle armi chimiche e biologiche e l'eliminazione della guerra (CBW), al Cremlino è stato poi detto che aveva 90 giorni di tempo per adottare "misure correttive" per includere una rinuncia formale all'uso di armi chimiche e biologiche e l'ammissione in siti sospetti di ispettori internazionali.

Martedì scorso, la portavoce del dipartimento di stato Heather Nauert ha rilasciato una dichiarazione in cui si diceva: "non possiamo certificare che la Federazione Russa ha soddisfatto le condizioni richieste dalla legge. Il dipartimento si sta consultando con il Congresso sui passi successivi, come richiesto 90 giorni dopo la determinazione iniziale del 6 agosto 2018. Intendiamo procedere in conformità con i termini del CBW Act, che dirige l'attuazione di ulteriori sanzioni”. Secondo la legislazione il presidente è obbligato a imporre tre serie di sanzioni da un menu di sei, che include restrizioni sull'assistenza allo sviluppo, prestiti bancari, importazioni ed esportazioni generali non alimentari, declassamento delle relazioni diplomatiche e la sospensione dei diritti di atterraggio per la compagnia aerea nazionale, l'Aeroflot.

 
Stati Uniti
Trump denunciato dalla Cnn
Trump denunciato dalla Cnn
Una causa in tribunale per obbligarlo a restituire gli accrediti a Jim Acosta. Sarebbe stato violato il 5 emendamento della Costituzione
California Apocalypse
California Apocalypse
300mila sfollati, 31 morti e 228 dispersi: le cifre parziali dell’incendio più devastante della storia del Golden State sono impressionanti. L’appello di un’attivista: il sito nucleare “Santa Susana Field Lab” è una bomba
Ossessione social, sparava proiettili e post
Ossessione social, sparava proiettili e post
L'ex marine Ian David Long, che ha ucciso 12 persone in una discoteca di Thousand Oaks, LA, ha scritto alcuni post su Fb e Instagram durante la strage: "Chiamatemi pazzo ma a voi non resta che pregare". Profili subito cancellati
Usa, riforma dell'immigrazione
Usa, riforma dell
Democratici pronti alla battaglia contro Trump nel Congresso appena rinnovato. Hanno la maggioranza ma sono ancora divisi su chi nominare portavoce. Si punta a un leader dell'ala radicale
13 morti nella notte californiana
13 morti nella notte californiana
Erano per massima parte studenti a cui ogni settimana il locale di grandi dimensioni offriva loro un posto per fare festa. Fra le vittime l’attentatore e un vice sceriffo prossimo alla pensione
Il day after di Donald Trump
Il day after di Donald Trump
Dopo il mezzo successo elettorale, in realtà considerato enorme, il presidente americano passa all’incasso: licenzia il ministro della giustizia Jeff Sessions e ritira il pass stampa all’inviato della CNN
Midterm, anche un morto fra i vincitori
Midterm, anche un morto fra i vincitori
Tra i tanti nomi eccellenti promossi con le elezioni di metà mandato, anche quello di Dennis Hof, il re dei bordelli del Nevada. Ha stracciato l’avversaria dem, malgrado sia morto tre settimane fa
"Fatemi morire con il gas-azoto"
"Fatemi morire con il gas-azoto"
Detenuto del Missouri soffre di un tumore alla gola e chiede al neo-giudice Kavanaugh di convertire le modalità dell'esecuzione. L'iniezione non assicura una morte rapida. E altri 4 reclusi vogliono essere fucilati
Sepolte a Riad le ragazze saudite annegate
Sepolte a Riad le ragazze saudite annegate
Erano state trovate nel fiume Hudson legate insieme. La polizia ritiene sia un suicidio, i familiari non ci credono
Niente Onda Blu
ma i Dem conquistano il Congresso
Niente Onda Blu<br>ma i Dem conquistano il Congresso
Il Senato resta saldamente ai repubblicani, Trump esce ridimensionato ma non sconfitto dalle elezioni di Midterm. Molti fatti nuovi, eletta la prima donna donna musulmana e la prima nativo-americana. Cosa cambia