"Grazie, preferisco la sedia elettrica"

| Stanotte Edmud Zagorsky (uccise due uomini) è stato giustiziato nel Tennessee sulla sedia elettrica. Aveva rinunciato all'iniezione letale "perché più dolorosa". Il creatore dello strumento di morte era un falso ingegnere

+ Miei preferiti

Edmund Zagorski, 63 anni, che uccise due uomini nel 1983 per un debito di droga, è morto fulminato da una scarica di 1750 volt in un carcere del Tennessee, sotto gli occhi dei familiari delle vittime. Questi tipo di esecuzione, sospesa in molti Stati perché causa di sofferenze e di effetti horror, tipo gravissime ustioni al condannato, l’ha scelta invece lui, preferendola all’iniezione letale a base di Midazolam che negli ultimi tempi aveva fatto segnalare spiacevoli contrattempi. I mix di psicotropi e sedativi spesso non hanno funzionato in tempi ragionevoli, lasciando i giustiziandi in balia di lunghe e strazianti agonie.



Così Zagorsky, le cui ultime parole sono state “Let’s Rock!” "Dai, si faccia!", consumato l’ultimo pasto da 20 dollari  (bocconcini di maiale sotto aceto, una specialità del Sud, e stufato di manzo, Coca Cola e torta di mele) è stato condotto prima nella sala docce, poi rivestito con pantaloni blu, maglietta gialla e pettorale arancione e, mentre gli agenti scandivano il classico “dead man walking”, verso la sedia elettrica. E’ il secondo uomo in 60 anni ad essere giustiziato con la sedia elettrica in Tennessee. Ma in Virginia, sempre per una scelta personale, morì per elettrocuzione anche Robert Gleason nel 2013. Pure Daryl Holton scelse di essere ucciso in questo modo, nel Tennessee, nel 2007. Gli avvocati del duplice assassino hanno sperato sino all’ultimo in una dichiarazione di incostituzionalità per tutti i sistemi di morte, giudicati crudeli e in grado di infliggere sofferenze ai condannati. Ma i giudici hanno dato via libera all’esecuzione. 

Con una nota particolare: la sedia elettrica dove è morto Zagorsky fu realizzata da un artigiano, Fred Leuchter, tristemente famoso per sostenere tesi negazioniste. Disse che ad Auschwitz non c'erano camere a gas. Per questo fu allontanato dalle amministrazioni carcerarie Usa. Fu scoperto dopo che la sua laurea in ingegneria era falsa, nonostante avesse realizzato camere a gas, sedie elettriche, meccanismi per le iniezioni letali. Lui stesso ha dichiarato alla stampa che la sedia da lui realizzata presenta “numerosi inconvenienti e potrebbe non funzionare a dovere. Quello che mi preoccupa ora è che il Tennessee ha una sedia elettrica che può ferire qualcuno o causare problemi. E c'è il mio nome sopra. Non credo sia una procedura umana”. E se lo dice lui, c’è da credergli.

 
Galleria fotografica
"Grazie, preferisco la sedia elettrica" - immagine 1
Stati Uniti
"Prego ogni giorno per l'anima di chi ho ucciso"
"Prego ogni giorno per l
Jason Van Dyke, ex poliziotto di Chicago, è stato condannato a 6 anni di carcere per avere ucciso un 17enne armato di coltello. Delusi familiari e attivisti afroamericani: "Pena mite, uno schiaffo per i genitori". Lui: "E' stato un errore"
The transgender massacre
The transgender massacre
Nei puritani States, la comunità LGBTQ è sotto mira da tempo: il 2018 si è chiuso con quasi 30 morti accertate, anche se la sensazione è che siano molti di più. Le loro storie
Muore assiderata a 2 anni
Muore assiderata a 2 anni
La piccola Sophia, è uscita di notte dall’abitazione in cui abitava con i genitori a Newport, nel New Hampshire, e non è più riuscita a rientrare. Uccisa dal freddo
"Trump mi impose di mentire al Congresso"
"Trump mi impose di mentire al Congresso"
L'ex avvocato del presidente è stato interrogato per 70 ore dal procuratore speciale Mueller. il progetto della Trump Tower a Mosca era in itinere anche durante la campagna elettorale. Cohen: "L'ho fatto per un obbligo"
Chica for president
Chica for president
La grande artista americana si lascia andare ad una confidenza: insieme al compagno, l’ex stella del baseball Alex Rodriguez sta pensando alla Casa Bianca
El Chapo si era comprato il Messico
El Chapo si era comprato il Messico
Alex Cifuentes, ex braccio destro del boss del cartello di Sinaloa, accusa l’ex presidente messicano Enrique Peña Nieto di aver ricevuto una tangente da 100 milioni di dollari. Diversi i politici e funzionari pagati
Elezioni 2020, due donne contro Trump
Elezioni 2020, due donne contro Trump
Dopo Elizabeth Warren scende in campo anche la senatrice Kirsten Gillibran, 52 anni, erede di Hillary Clinton. Attesa per gli altri big Dem pronti a scendere in campo
"Ho visto Jayme, doveva essere mia"
"Ho visto Jayme, doveva essere mia"
Le confessioni in Tribunale dell'assassino dei genitori di una tredicenne, rapita all'alba nella sua casa. Aveva ucciso i genitori con una carabina, poi ha tenuto segregata la ragazzina per 88 giorni nella sua casa prigione
Effetto shutdown, un’arma a bordo di un aereo
Effetto shutdown, un’arma a bordo di un aereo
È polemica negli Stati Uniti per il caso di un passeggero che è riuscito a imbarcare un’arma da fuoco superando i controlli aeroportuali. Meno agenti in servizio a causa del blocco imposto dal governo
Ivanka verso la Banca Mondiale?
Ivanka verso la Banca Mondiale?
Al momento è solo un’indiscrezione del Financial Times, ma in America ha già scatenato accuse di nepotismo verso il presidente, che in realtà avrebbe voluto la figlia alle Nazioni Unite